Come risolvere i più comuni problemi di avvitatura

Siete appassionati dei lavori fai da te e non sapete come risolvere i problemi di avvitatura? L’operazione che doveva durare qualche minuto si è trasformata in un’impresa? In questo articolo vi mostreremo delle soluzioni ai più comuni problemi di avvitatura.

come-risolvere-i-problemi-più-comuni-di-avvitatura-01

Galleria foto ed immagini

Appassionati del fai da te casalingo o di interventi sporadici, tutti prima o poi ci troviamo ad affrontare una vite o un bullone che non risponde ai nostri comandi. L’operazione che avrebbe richiesto solo pochi minuti, per non dire secondi, si trasforma in un’impresa titanica e, come se non bastasse, rischiamo di danneggiare la superficie su cui stiamo lavorando.

Quello dell’avvitatura non è un problema isolato, anzi, sono molti casi e si ripetono spesso. Può essere quindi utile apprendere qualche piccolo trucco del mestiere, per essere sempre pronti ad intervenire in modo tempestivo e non lasciarsi abbattere da qualche piccolo inconveniente.


Leggi anche: Come arredare studio ufficio: 8 errori comuni da non fare

In questo articolo abbiamo raccolto i casi più comuni di problemi di avvitatura e tutte le loro soluzioni. Da oggi nessuna vite o bullone si potrà permettere di mettersi tra noi e il nostro obiettivo. Scopriamo insieme questi trucchi.

come-risolvere-i-problemi-più-comuni-di-avvitatura-02

I giusti attrezzi e protezioni

Anche se spesso diamo la colpa a viti e bulloni, siamo noi che commettiamo l’errore più grande: non procedere con i giusti attrezzi. Sembra cosa da poco, ma avere una cassetta degli attrezzi ben organizzata e completa di tutto il necessario, aiuta a risolvere già tanti problemi. Intervenire “adattando” ciò che abbiamo non è mai la scelta più giusta.

La soluzione migliore sarebbe avere in casa un kit almeno con i cacciavite delle grandezze più comuni, possibilmente antiscivolo per agevolare la presa. Se il cacciavite non presenta questa caratteristica possiamo ricorrere ad un trucco: ricoprire il manico con l’adesivo per i manici delle racchette. Questo ci consentirà di rimodernare tutti i nostri attrezzi.

Anche le protezioni sono fondamentali. Avere dei guanti gommati aiuterà non solo nella pressione, ma permetterà di essere più sicuri contro piccoli infortuni, così come gli occhiali protettivi.

come-risolvere-i-problemi-più-comuni-di-avvitatura-03

Come agevolare l’avvitatura

Uno dei problemi più comuni è quello dell’avvitatura. Capita spesso, infatti, che dopo aver segnato il punto in cui inserire la vite, aver praticato anche un piccolo foro per favorire il suo ingresso nella superficie, questa si muova troppo creando crepe e spaccature.


Potrebbe interessarti: 10 lavori da fare in casa a gennaio

Per agevolare quest’operazione il trucco più semplice consiste nell’utilizzare del sapone solido. Inseriamo la vite nella saponetta ed estraiamola. Adesso avvitiamola sulla superficie di nostro interesse e noteremo che entrerà con molta facilità senza creare crepe. In assenza di una saponetta possiamo usare anche dell’olio.

come-risolvere-i-problemi-più-comuni-di-avvitatura-04

Il problema delle viti spanate

Quando avvitiamo potremmo trovarci di fronte una vite spanata che non mantiene la posizione. In questo caso il problema può essere o la filettatura della vite scelta, troppo piccola, o il foro già esistente. Ma esistono diverse soluzioni che possono aiutarci.


Idee design personalizzate per te? Iscriviti al gruppo

La prima consiste nell’inserire nel foro un fiammifero o un pezzo di stuzzicadenti che faccia spessore agevolando l’avvitatura. Altra soluzione è quella di mettere all’interno del foro dello stucco metallico o della colla, che avranno la stessa funzione del pezzo di legno. Per agire direttamente sulla vite, invece, dovremo usare della lana metallica e avvolgerla intono a questa per creare lo spessore giusto.

Il problema delle viti spanate è molto comune soprattutto con i pomelli dei cassetti che spesso ci ritroviamo a stringere inutilmente. Per risolvere definitivamente il problema, sarà sufficiente stendere uno strato di smalto per unghie sulla vite, lasciarlo asciugare e avvitare. In questo modo l’avvitatura resisterà a lungo.

come-risolvere-i-problemi-più-comuni-di-avvitatura-05

Problemi con una vite arrugginita

Altro problema comune sono le viti arrugginite, quelle che sono presenti da tanti anni nella superficie e che ora dobbiamo rimuovere. Lo strato di ruggine creatosi intorno rende difficile la sua estrazione, ma non impossibile. Esistono infatti diversi trucchi da adottare.

Il primo consiste nel mantenere saldamente il cacciavite con una mano ruotandolo in senso antiorario e, in contemporanea, dare dei piccoli colpi di martello su questo. La pressione esercitata ci aiuterà a far uscire la vite. Se questo non dovesse funzionare possiamo utilizzare dell’olio lubrificante. Inseriamolo nella filettatura e attendiamo che agisca prima di svitare.

Un’altra soluzione pratica consiste nell’utilizzo del calore. Possiamo decidere se riscaldare la punta del cacciavite o la testa della vite stessa, con un ferro rovente o una saldatrice. Il caldo consentirà una dilatazione che favorisce lo svitamento.

come-risolvere-i-problemi-più-comuni-di-avvitatura-06

Problemi con una vite bloccata

Se la vite è solo bloccata ma non presenta segni di usura o di ruggine, possiamo agire in due modi: con il calore o con l’olio lubrificante. Entrambi i metodi, infatti, permettono una dilazione che favorisce la fuoriuscita della vite.

Nel primo caso possiamo, come per le viti arrugginite, usare il calore sul cacciavite o sulla vite. Nel secondo invece, lasciamo agire dell’olio lubrificante all’interno della filettatura e aspettiamo almeno un’ora prima di provare a svitare.

come-risolvere-i-problemi-più-comuni-di-avvitatura-07

Problemi con una vite con la testa usurata

Un problema che si riscontra spesso è quello di trovarsi di fronte ad una vite con la testa usurata e quindi quasi piatta. Una soluzione a questo problema potrebbe essere quella di procedere con un cacciavite leggermente più grande di quello che occorrerebbe, ma potrebbe non essere sufficiente.

In questo caso possiamo aiutarci creando uno spessore, tra la vite e l’attrezzo. Per farlo possiamo usare un pezzo di carta gommata o anche una molla di gomma. Un’idea può essere quella di avere sempre questi due materiali all’interno della cassetta degli attrezzi, in modo da reperirli subito al momento necessario.

come-risolvere-i-problemi-più-comuni-di-avvitatura-08

Come risolvere i più comuni problemi di avvitatura: immagini e foto

Durante i lavori di fai da te in casa potremmo trovarci di fronte a dei problemi con viti e bulloni. Non sono casi isolati e sono molte le soluzioni che possiamo adottare. In questa galleria di immagini abbiamo raccolto i problemi e le soluzioni più comuni.

Fabiola Criscuolo
  • Titolo di studio: Laurea Magistrale in Scienze Politiche
  • Autore specializzato in Arredamento, Design
Suggerisci una modifica