Come pulire la lavatrice

Fabiola Criscuolo
  • Dott. in Scienze Politiche

Cattivo odore e panni ancora sporchi possono essere sintomi di malessere della nostra lavatrice. Ma ci siamo ricordati di pulirla con cura? Ecco alcuni consigli per salvaguardare la sua durata.

come-pulire-la-lavatrice-01

Galleria foto ed immagini

Come tutti gli elettrodomestici anche la lavatrice richiede una manutenzione costante. Il rischio infatti è quello che inizi a sprigionare odori non proprio gradevoli che possano compromettere il lavaggio del bucato. Per non parlare del deposito di calcare che rischia di danneggiarla irrimediabilmente.

Per non incorrere in spiacevoli sorprese sarebbe indicato pulire la lavatrice almeno una volta al mese e comunque tenendo conto dell’uso che ne facciamo. È importante anche ricordare che un utilizzo eccessivo potrebbe danneggiarla prima del tempo.

Anche se ci sembra difficile, pulire la lavatrice è molto veloce, non solo con prodotti specifici, ma anche con metodi naturali. Vediamo insieme quelli più rapidi e al tempo stesso efficaci.

come-pulire-la-lavatrice-02

Pulire il cestello

Uno dei componenti più sfruttati e quindi più importanti della lavatrice è il cestello. È qui che riponiamo il nostro bucato sporco ed è da qui che ci aspettiamo di ritirarlo pulito, non pensando però che proprio lo sporco potrebbe comprometterlo.

L’acqua con molto calcare, batteri e sporco possono rovinare e ridurre la vita del nostro cestello, per questo è importante pulirlo mensilmente.

Se il nostro cestello non emana cattivo odore possiamo pulirlo con un lavaggio a vuoto a bassa temperatura di acqua e sale grosso. Ci basterà aggiungere una buona quantità di sale grosso (quanto dipende dalla capienza, valutiamo almeno due cucchiai colmi) nel misurino del detersivo da posizionare all’interno e poi azionare la lavatrice.

In caso di cattivo odore del cestello l’ideale è un lavaggio a vuoto, almeno a 40°, con aceto bianco o di mele da aggiungere anche nella vaschetta del detersivo.

L’aceto ha proprietà antibatteriche e sgrassanti che non solo rimuoveranno lo sporco che può essersi attaccato al cestello, ma eliminerà i batteri causa del cattivo odore. In entrambi i casi, per un effetto antibatterico ulteriore, possiamo aggiungere due cucchiaini di bicarbonato direttamente nel cestello.

come-pulire-la-lavatrice-03

Pulire l’oblò

Dalla pulizia della lavatrice non si salva l’oblò, componente sempre visibile all’esterno e a contatto con il bucato all’interno. Proprio queste sue caratteristiche rendono indispensabile un’attenta pulizia con una soluzione di acqua e sapone di Marsiglia da spruzzare direttamente sull’oblò con un panno in microfibra umido.

Un altro metodo per la pulizia dell’oblò è quello di creare un detersivo fatto in casa con acqua e aceto o acqua e bicarbonato, utile soprattutto per la parte interna. Anche in questo caso ci basterà vaporizzare la soluzione e pulire con un panno.

come-pulire-la-lavatrice-04

Pulire la guarnizione

La guarnizione è la componente più delicata della lavatrice poiché qui si accumulano residui di detersivo, acqua e quindi anche batteri che possono provocare il cattivo odore.

Una volta al mese possiamo anche pulire la guarnizione con una pasta a base di bicarbonato, aceto e gocce di limone da strofinare e rimuovere con un panno in microfibra umido. L’azione combinata di questi tre prodotti ci permetterà di eliminare funghi e muffe causa del cattivo odore.

come-pulire-la-lavatrice-05

Pulire la vaschetta

Se siamo soliti inserire il detersivo dalla vaschetta, invece che con un misurino direttamente nel cestello, è buona norma pulire costantemente anche questa. Anche qui infatti si possono annidare germi e batteri.

Per pulire la vaschetta della lavatrice ci basterà utilizzare del bicarbonato o dell’aceto da aggiungere o al normale lavaggio o, se temiamo possano rovinare il bucato, durante il ciclo di pulizia del cestello.

Un detersivo fai da te che non compromette la pulizia del nostro bucato e, al tempo stesso, pulisce e disinfetta la vaschetta è quello creato da una soluzione di due litri d’acqua bollente, mezza tavoletta di sapone di Marsiglia grattugiata e due cucchiai di bicarbonato di sodio.

come-pulire-la-lavatrice-06

Pulire il filtro

Il filtro è la parte che possiamo pulire con meno frequenza rispetto alle altri componenti, anche solo una volta l’anno, tenendo però a mente che se la nostra lavatrice non strizza più come prima il problema potrebbe partire da lì.

Importante per pulire il filtro è ricordarsi di chiudere l’acqua e non farlo mai quando la lavatrice è in funzione. Dobbiamo poi munirci di uno straccio e una bacinella per raccogliere l’acqua sporca e i residui che possono fuoriuscire.

Possiamo sciacquare il filtro sotto l’acqua corrente e pulirlo con una pasta fatta in casa a base di bicarbonato e succo di limone da strofinare con uno spazzolino. In alternativa possiamo immergerlo per un’ora in una soluzione di acqua e aceto bianco e risciacquare con cura.

come-pulire-la-lavatrice-07

Eliminare il calcare dalla lavatrice

Il calcare è il nemico numero uno della nostra lavatrice. Invisibile ma potente, lo notiamo solo quando si incrosta sulle componenti importanti e compromette le funzioni del nostro elettrodomestico.

Oltre ai rimedi chimici in commercio possiamo provare ad eliminare l’accumulo di calcare con l’aceto da aggiungere alla vaschetta del detersivo e in una quantità pari ad un litro nel cestello con un lavaggio a 60°.

Per prevenire il calcare possiamo aggiungere, ogni qualvolta la usiamo, una piccola quantità di bicarbonato nella vaschetta del detersivo. Anche il detersivo fai da te consigliato per la pulizia della vaschetta è utile a questo scopo.

come-pulire-la-lavatrice-08

Prevenire i cattivi odori

Dopo aver pulito a fondo la nostra lavatrice è importante seguire qualche consiglio per evitare che, tra una pulizia e l’altra, si creino nidi di batteri che vanifichino il nostro lavoro creando cattivo odore.

Poiché la maggior parte dei batteri si annida nella parte interna della guarnizione l’ideale sarebbe passare, dopo ogni lavaggio, un panno in pelle per pulirla ed eliminare i residui di acqua e detersivo. Un altro trucco utile prevede di lasciare l’oblò della lavatrice sempre socchiuso, così da non creare l’ambiente ideale per la proliferazione dei batteri.

come-pulire-la-lavatrice-09

Come pulire la lavatrice: immagini e foto

Se volete ricapitolare tutte le componenti della lavatrice da pulire ecco la galleria di immagini e foto da cui attingere.