Come progettare l’illuminazione del balcone

Fabiola Criscuolo
  • Dott. in Scienze Politiche

Come possiamo progettare al meglio l’illuminazione per il nostro balcone? Quali sono le regole che dobbiamo seguire per creare l’atmosfera senza disturbare il vicinato? Vediamo qualche idea e qualche consiglio in questo articolo.

come-progettare-l-illuminazione-per-il-balcone-01

Galleria foto ed immagini

Illuminare il balcone di casa non è solo una questione funzionale. Qualche volta la luce giusta può aiutarci anche a creare un’atmosfera più suggestiva, indispensabile per le serate estive in cui desideriamo passare del tempo all’aria aperta, senza abbandonare la comodità della nostra casa.

Qualsiasi sia lo scopo, per progettare al meglio il nostro sistema di illuminazione, sarà necessario rispettare alcune regole. Queste ci aiuteranno non solo ad ottenere la migliore atmosfera, ma anche ad evitare di infastidire i vicini e, soprattutto, di incorrere in multe per aver violato le normative.

In questo articolo vedremo quali sono i punti da seguire quando vogliamo illuminare il nostro balcone, grande o piccolo che sia. Suggeriremo anche qualche trucco per rendere l’ambiente più romantico e suggestivo per le serate estive all’aria aperta.

come-progettare-l-illuminazione-per-il-balcone-02

Partire da un obiettivo

Il primo passo per progettare al meglio l’illuminazione del balcone è quello di valutare l’obiettivo a cui sarà preposta quest’ultima. Dobbiamo infatti, distinguere le luci funzionali da quelle di atmosfera e per farlo è necessario capire la funzione che avrà il nostro balcone.

Le luci da inserire variano a seconda che il balcone serva solo per riporre lo stendibiancheria, se ha un mobile dispensa o se possiamo inserirvi anche un tavolino per colazioni o cene all’aria aperta.

Valutare l’obiettivo implica anche riuscire a far coincidere, seppur in poco spazio, luci funzionali e d’ambiente per decidere all’occorrenza quale utilizzare.

come-progettare-l-illuminazione-per-il-balcone-03

Considerare le caratteristiche del balcone

La forma e la dimensione giocano un ruolo chiave nella progettazione dell’illuminazione. Potremmo infatti, trovarci dinnanzi ad un balcone stretto ma lungo dove basteranno più punti luce sulle pareti, oppure di uno profondo dove possiamo giocare con luci al pavimento.

Questo passaggio è importante anche per non creare problemi ai nostri vicini. Valutare le caratteristiche ci aiuta a non acquistare una luce che possa essere non idonea al nostro scopo e magari puntare troppo verso l’esterno del balcone.

Ricordiamoci sempre che le luci esterne non possono essere direzionate direttamente verso il cielo, quindi è da valutare anche l’eventuale copertura dell’ambiente.

come-progettare-l-illuminazione-per-il-balcone-04

La scelta delle giuste lampade

Ogni lampada aiuta a creare un diverso scopo, motivo per cui vanno scelte bene soprattutto all’esterno. La prima caratteristica a cui devono rispondere è quella di essere idonee agli ambienti esterni e quindi alle intemperie.

In seguito, in base al tipo di illuminazione che andremo a creare, scegliamo il modello più idoneo alle nostre esigenze.

Per un balcone lungo possiamo optare per un applique da posizionare nel centro e che riesca a coprire con la sua luce, gran parte dell’ambiente.

Se vogliamo unire funzionalità e stile possiamo optare invece, per un applique doppia che rifletta la luce non solo sul balcone ma anche sul soffitto.

Per creare invece una luce d’ambiente possiamo scegliere lampadari o applique singoli che illuminino l’angolo più utilizzato, sia un mobiletto o un tavolino.

come-progettare-l-illuminazione-per-il-balcone-05

Caratteristiche delle lampadine

Illuminare il balcone non implica avere un eccessivo consumo energetico. Per ovviare a questo problema è importante scegliere luci led a basso consumo energetico, che potranno rimanere accese anche tutta la notte.

Nonostante l’utilizzo di lampadari idonei è inoltre importante, che le lampadine siano dotate di un sistema di protezione IP44 che permetta di utilizzarle in qualsiasi condizione atmosferica.

Vento, umidità e sole troppo forte potrebbero non solo compromettere il loro funzionamento, ma anche provocare danni al sistema elettrico.

Anche la scelta della temperatura delle luci non è da sottovalutare. Questo aspetto non è importante solo per garantirci la giusta luce, ma anche per evitare il nostro sistema possa creare fastidi, se troppo forte.

La temperatura ideale per luci funzionali si aggira intorno ai 4000K, la cosiddetta “luce neutra”, che può scendere fino a 2700K per le luci da ambiente. Da evitare invece, la luce fredda sopra i 4000K che potrebbe essere fonte di disturbo.

come-progettare-l-illuminazione-per-il-balcone-06

Utilizzare sensori di movimento

Che si tratti delle luci funzionali o di atmosfera, aggiungere a questi un sistema di sensori di movimento potrebbe rivelarsi davvero utile. Non parliamo solo di una questione di stile, che ci permette di avere la luce solo al momento opportuno mentre ci godiamo l’aria aperta, ma anche di un fattore di sicurezza.

Un sensore di movimento, soprattutto se completo di timer crepuscolare, permette di lasciare sempre la luce accesa e di sfruttarla solo al momento opportuno.

Inoltre, accendendosi anche di notte solo al passaggio di qualcuno, funge da sistema di antifurto dando l’impressione che qualcuno in casa abbia notato rumori sospetti.

come-progettare-l-illuminazione-per-il-balcone-07

Rispettare le normative

Tutti i punti precedenti possono essere attuati ad una sola condizione: quella di rispettare le normative vigenti. Questi variano da regione a regione e spesso, sono approfondite dai diversi regolamenti condominiali.

È importante quindi, dopo aver valutato quali luci inserire e come, studiare anche le normative a cui dobbiamo attenerci per essere sicuri di non incorrere in problemi una volta organizzato tutto il sistema elettrico.

come-progettare-l-illuminazione-per-il-balcone-08

Come progettare l’illuminazione del balcone: immagini e foto

La giusta luce sul balcone può avere un ruolo funzionale o di atmosfera. In qualsiasi caso è importante progettarla correttamente. In questa galleria di immagini trovate qualche consiglio utile.