Come insonorizzare una mansarda

La mansarda è un luogo in cui passare del tempo in tranquillità, rilassarsi e non sentire il trambusto esterno. Ma potrebbe anche essere un posto in cui dedicarsi ai propri hobby. In entrambi i casi, è importante che sia isolata acusticamente. Ecco quindi come insonorizzare una mansarda!

Per la propria quiete, ma anche per rispettare quella dei vicini, potrebbe essere necessario dover insonorizzare una stanza. In generale, per limitare i rumori, si possono adottare diverse soluzioni. Nel caso di una mansarda, ad esempio, è una buona idea provvedere all’isolamento acustico del tetto, ma anche all’insonorizzazione del solaio.

Come insonorizzare una stanza dai rumori esterni

Insonorizzare una stanza significa impedire che i rumori esterni, come ad esempio quelli dovuti al trambusto della città, penetrino in casa. Al tempo stesso, però, vuol dire anche impedire che la confusione di casa si senta al di fuori delle mura domestiche, disturbando eventuali vicini. Per isolare acusticamente una stanza, ci sono diversi modi e soprattutto si può agire su diversi elementi.


Leggi anche: Scritte, testi, simboli e disegni ASCII

Ad esempio, uno dei modi più comuni è quello di insonorizzare le pareti, costruendo un tramezzo oppure montando dei pannelli isolanti. Inoltre, è sempre molto importante concentrarsi anche sull’insonorizzazione del tetto e del solaio.

Ci sono, però, anche delle alternative molto più semplici, come isolare porte e finestre e tutti gli altri infissi. Oltre che evitare gli spifferi freddi dall’esterno, in questo modo anche i rumori forti si sentiranno molto meno. Infine, anche l’arredamento, messo in alcuni punti strategici, può contribuire all’insonorizzazione di una stanza.

Materiali per insonorizzare una mansarda

Ci sono diversi materiali che possono essere usati per insonorizzare una mansarda, molti sono di origine naturali, altri sintetici. Tutti, però, sono a basso impatto ambientale.

Fibre polimeriche

Le fibre polimeriche sono un materiale sintetico che può essere usato per costruire delle lastre, la cui qualità resterà ineccepibile grazie proprio alla loro composizione sintetica. Un ulteriore vantaggio è che sono estremamente leggere e quindi anche molto pratiche. Possono essere usate per rivestire le pareti, il soffitto ed il pavimento.

Cartongesso

Il cartongesso è ottimo per insonorizzare una mansarda. Oltre che per creare una barriera per impedire al suono di propagarsi, viene sfruttato anche per realizzare delle pareti divisorie. Per renderlo ancora più isolante acusticamente, spesso viene interposto anche uno strato di un altro materiale isolante, come ad esempio la gomma.


Potrebbe interessarti: 10 hobby da iniziare in autunno

Lana di roccia

La lana di roccia viene realizzata artificialmente, ma sfruttando materiali riciclabili e facilmente reperibili, per cui ha un impatto molto basso sull’ambiente. Si tratta di un materiale molto usato per l’insonorizzazione delle mansarde non solo perché è molto duraturo, ma anche perché è in grado di resistere sia all’umidità che al fuoco. Inoltre, è sia fono assorbente che fono isolante. Ciò significa che è in grado di trattenere un suono all’interno di una stanza, ma anche di impedire che penetrino quelli dall’esterno.

Lana vera

Un altro materiale naturale che può essere usato per insonorizzare una mansarda è la lana di pecora. Sono state scoperte le sue proprietà di isolante acustico e viene venduta in materassini o in pannelli che possono essere inseriti sotto al tetto, sotto al pavimento o tra le pareti per attenuare i rumori.

Fibre di cellulosa

Le fibre di cellulosa vengono ricavate dal riciclo della carta. Vengono compattati in pannelli o fiocchi e possono essere usati per riempire alcuni spazi vuoti. Devono prima essere opportunamente trattate con i sali di boro per evitare che possano deteriorarsi facilmente o prendere fuoco. Questa sostanza, inoltre, le rende anche repellenti contro insetti e roditori.

Sughero e legno

Entrambi questi materiali sono riciclabili e a basso impatto ambientale. In questo caso, parliamo di sostanze vegetali. Di conseguenza i loro punti di forza sono la lunga durata e anche la traspirabilità. Sughero e legno sono in grado di catturare le alte frequenze, quindi sono perfetti per attenuare i rumori di calpestio e anche le vibrazioni.

Come insonorizzare il tetto di una mansarda

Quando si ha una mansarda, una delle cosa fa fare per insonorizzarla è lavorare sul tetto. Sicuramente uno dei modi più efficaci è quello di realizzare una controsoffittatura. Spesso, però, potrebbe capitare che ci siano delle travi di legno sul soffitto.

In questi casi bisogna rivestire con un materiale isolante lo spazio tra le travi e ricoprirlo eventualmente con del cartongesso. In questo modo, i rumori aerei saranno nettamente attenuati, ma non sarà rovinata l’estetica della mansarda.

Come insonorizzare il solaio di una mansarda

Il solaio è una struttura realizzata tra un piano e l’altro di un edificio. È importante considerare che per insonorizzare una stanza, bisogna impedire anche che il rumore dei passi si senta ai piani inferiori. I solai in legno, tipici delle mansarde, sono particolarmente leggeri, per cui non sempre sono dei buoni isolanti acustici.

Uno dei modi per attenuare il calpestio, è quello di usare un pavimento di un materiale tessile, come ad esempio la moquette. Una soluzione più efficace, però, è quella di realizzare un cosiddetto pavimento galleggiante, ossia sovrapporre al solaio uno strato di un materiale morbido ed elastico.

Come insonorizzare una mansarda: foto e immagini

Le immagini nella galleria sottostante possono esservi utili per vedere nel dettaglio tutti i materiali ed i modi per insonorizzare una mansarda!

Federica De Blasio
  • Titolo di studio: Laurea magistrale in lingue e letterature moderne
  • Autore specializzato in Arredamento
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi seguire le novità in tema di casa, design, vedere le migliori idee per arredare, dipingere e tanti altri contenuti originali. Registrati gratuitamente alla nostra newsletter.