Come illuminare il garage

Federica De Blasio
  • Dott. in lingue e letterature moderne

La parte più buia della casa è senza dubbio il garage. Infatti, quasi sempre è privo di finestre o di aperture e quindi è praticamente impossibile che la luce naturale filtri. In questi casi, allora, è fondamentale pensare a come illuminare il garage. Ecco varie soluzioni! 

come-illuminare-il-garage-14

Galleria foto ed immagini

I garage sono sempre molto bui e quindi è fondamentale illuminarli a dovere. La cosa più importante è essere sicuri di avere una buona visuale non solo quando vi si entra con la macchina, ma anche quando siete a piedi.

Ci sono diverse soluzioni per illuminare il garage, sta a voi scegliere la migliore. Ad esempio, potete optare per una lampada a sospensione oppure per delle strisce a led. Se preferite idee più originali, scegliete dei faretti da mettere sotto alle mensole, delle lampade a muro e anche degli adesivi catarifrangenti. Molto pratiche sono anche le luci di cortesia. Fondamentale, in ogni caso, scegliere una luce fredda.

Garage

Scegliere sempre una luce fredda

La prima cosa a cui fare attenzione quando si deve scegliere l’illuminazione del garage è il colore della luce. Infatti, è importante sapere che ne esistono diversi tipi. In particolare, è possibile individuare la luce calda, la luce fredda e quella neutra.

Per distinguerle, basta semplicemente notare il colore che emanano quando sono accese. Vedrete che la luce calda generalmente tende ad avere un colore sul giallo, mentre quella fredda va nei toni del blu. La neutra, invece, vira nel bianco.

Per il garage è sempre meglio optare per una luce fredda o al massimo neutra. Questo perché, grazie ad i colori chiari e limpidi che emanano, vi permetteranno di vedere meglio. Al contrario, invece, la luce gialla è sconsigliata in quanto andrà a generare solamente calore non necessario, che inciderà anche sul consumo.

come-illuminare-il-garage

Lampade a sospensione

Una volta scelto il colore e l’intensità della luce, un altro consiglio da seguire per illuminare il garage è quello di optare per delle lampade a sospensione. In pratica si tratta delle normali luci pendenti dal soffitto.

Il motivo per cui sono da preferire, è che generalmente riescono ad illuminare uniformemente tutto il garage. Un ulteriore vantaggio, poi, è che non sono ingombranti. Attenzione, però, a scegliere un modello semplice.

come-illuminare-il-garage-6

Strisce a led

Una soluzione molto utile per il garage è quella delle strisce a led. Questa è l’idea migliore soprattutto se avete un garage particolarmente grande. Una sola lampada a sospensione, infatti, potrebbe non essere abbastanza.

Le strisce a led, invece, vi permetteranno di illuminare perfettamente ogni angolo. Potete decidere un base alle dimensioni del garage quante strisce mettere. Un altro vantaggio di questa tipologia di illuminazione sono i costi ridotti. Infatti, i led sono particolarmente apprezzati proprio per il loro basso consumo e la loro alta efficienza.

come-illuminare-il-garage-1

Lampade a muro

Se preferite un’altra tipologia di illuminazione che non sia concentrata sul soffitto, potete optare per le lampade a muro. Sono facili da accendere e potete scegliere voi dove posizionarle.

Una buona idea è anche quella di metterle in aggiunta ai led o alle lampade a sospensione in modo da accendere solamente quelle se dovete prendere qualcosa al volo in garage.

Una caratteristica particolare delle lampade a muro è che hanno forme e dimensioni diverse. Oltre a quelle classiche, ad esempio, ce ne sono alcune molto originali che potete scegliere per abbellire il vostro garage, aggiungendo un dettaglio creativo.

come-illuminare-il-garage-10

Luci di cortesia

Tra le soluzioni più intelligenti per illuminare il garage ci sono le luci di cortesia. Sono quelle dotate di sensori che percepiscono il movimento, per cui si accendono ogni qual volta che qualcuno si avvicina.

Ad esempio sono un’ottima idea per non dover scendere dalla macchina per accendere le luci quando si deve parcheggiare. Inoltre, con questa tipologia di illuminazione, non ci saranno sprechi di corrente. Ad esempio non c’è pericolo che lasciate la luce del garage accesa.

come-illuminare-il-garage-13

Luci sotto le mensole

Molto spesso il garage viene anche usato come una sorta di ripostiglio in cui si conservano tante cose diverse. Non mancano, quindi, le mensole e gli scaffali. Se anche voi sfruttate il garage in questo modo, potrebbe essere una buona idea procurarsi dei faretti.

L’idea non è quella di metterli sul soffitto in quanto sarebbero scomodi, l’illuminazione non sarebbe uniforme ed i costi eccessivi. Piuttosto è decisamente meglio metterli sotto alle mensole o lungo gli scaffali. Vi saranno molto utili se dovete cercare qualcosa in particolare e avete bisogno che la luce sia concentrata in un solo punto o se volete evitare di accendere la luce principale.

come-illuminare-il-garage-17

Adesivi catarifrangenti

Un’idea originale per abbellire il garage e al tempo stesso illuminare alcuni punti è quella di usare degli adesivi catarifrangenti da incollare sui mobili più sporgenti. In questo modo, quando li colpirete con i fari, saranno ben visibili ed eviterete di urtali accidentalmente con la macchina.

come-illuminare-il-garage-20

Come illuminare il garage: foto e immagini

Se state cercando un modo per illuminare il garage, date uno sguardo alle immagini nella galleria sottostante. Potrete osservare diversi tipi di illuminazione e valutare qual è la soluzione più giusta per le vostre esigenze.