Come eliminare l’odore di bruciato in casa: rimedi e consigli

L’odore di bruciato in casa è una grande seccatura, ma purtroppo è un’evenienza tutto fuorché rara. Come eliminarlo? Ecco rimedi efficaci (anche naturali) e tanti consigli per riuscire a debellare l’odore di bruciato dal microonde, dai muri e dai tessuti, inclusi i vestiti.

La puzza di bruciato in casa è insistente, dall’odore acre e, purtroppo, si impregna facilmente anche sui muri e sui tessuti. Non è così raro ritrovarsi alle prese con questo imprevisto, determinato da cause diverse che spaziano dalla semplice disattenzione in cucina a una cattiva manutenzione delle prese elettriche, per esempio.

Cosa fare in questi casi? I modi per eliminare l’odore di bruciato in casa fortunatamente non mancano, ma è opportuno agire con tempestività per arginare i danni. Molto dipende, ovviamente, da cosa ha portato all’invasione dell’odore di bruciato nella nostra cucina e negli ambienti della nostra casa. Una volta individuata la causa bisogna subito correre ai ripari.

Tra i rimedi più efficaci contro l’odore di bruciato ce ne sono molti completamente naturali, da mettere in atto con ingredienti che tutti abbiamo in casa. Se ciò non dovesse bastare, è possibile intervenire con un pulitore a vapore e lavare in lavatrice tutti i tessuti (indumenti inclusi) che si sono impregnati.


Leggi anche: Scritte, testi, simboli e disegni ASCII

Odore di bruciato in casa: le cause

Nella maggior parte dei casi, l’odore di bruciato dipende da una disattenzione in cucina. Mettere nel forno a microonde alimenti sbagliati ma anche semplicemente lasciare per qualche minuto di troppo una padella sui fornelli sono i comportamenti che più spesso scatenano il problema.

Quando, invece, si sente puzza di plastica bruciata in casa è più probabile che la causa sia da rintracciare nell’impianto elettrico, in una lampadina o una presa della corrente surriscaldata o danneggiata. A prescindere dalle cause, ci sono dei comportamenti prudenti da attuare subito.

Cosa fare subito per eliminare l’odore di bruciato in casa

La prima cosa da fare se si sente odore di bruciato in casa è aprire le finestre della stanza in cui ci si trova e, progressivamente, anche tutte le altre della casa se la puzza si è già diffusa. In questo modo, il ricambio di aria aiuterà ad eliminare l’acre odore di bruciato. Se il problema è insorto in cucina, ci si può aiutare anche con la ventola di aspirazione della cappa oppure, in altre stanze, con dei ventilatori.

Se avete bruciato una pietanza che stavate cucinando, il contenuto della pentola va subito gettato e riposto in un sacchetto dell’umido. Fatto questo, depositate il sacchetto all’esterno per evitare che la puzza di bruciato si impregni nell’ambiente.


Potrebbe interessarti: Come eliminare l’odore di sudore dagli ambienti: i rimedi più efficaci

A questo punto, bisogna procedere con il lavaggio del piano cottura o del microonde. Nessuna superficie va tralasciata, perché l’odore di bruciato tende a diffondersi molto facilmente e rapidamente. Se l’odore di bruciato viene da una presa elettrica, staccate immediatamente la corrente e contattate un elettricista. Procedete facendo arieggiare gli ambienti e sanificandoli.

Rimedi naturali efficaci

Ci sono molti rimedi naturali per eliminare l’odore di bruciato. Uno dei più efficaci prevede l’uso del limone. Basta tagliare un limone a metà e spremerlo, versare il succo in un pentolino con dell’acqua messo sul fuoco e lasciare evaporare per alcuni minuti. Mettere nello stesso pentolino anche della buccia renderà la profumazione più forte. Così facendo, l’odore di limone prenderà gradualmente il posto di quello di bruciato.

In alternativa, usate l’aceto. Occorre mettere sui fornelli una pentola riempita per 3/4 di acqua e di un bicchiere di aceto. Il tutto va fatto bollire per almeno 5 minuti, prima di spegnere la fiamma. L’aceto ha un odore molto forte, quindi è preferibile lasciare sempre aperte le finestre durante l’operazione.

Anche le spezie possono tornare utili. Provate a far bollire a fuoco lento 15-20 chiodi di garofano: il loro vapore contrasterà la puzza di bruciato e un profumo speziato pervaderà l’intera casa.

Come togliere l’odore di bruciato dai muri

Quando l’odore di bruciato si impregna sui muri, il metodo migliore è usare un pulitore a vapore. Il getto di vapore va direzionato direttamente sulle pareti, senza però insistere troppo, e ad almeno 30 centimetri di distanza.  Il vapore va poi rimosso con un panno asciutto in microfibra.

Potrebbe essere utile fare lo stesso anche su porte, mobili e vetri delle finestre, specialmente se la puzza di bruciato si è propagata in più stanze. Per rendere l’ambiente più profumato, vi consigliamo di versare qualche goccia del vostro olio essenziale preferito nella caldaia del pulitore a vapore.

Come eliminare l’odore di bruciato dai tessuti

L’odore di bruciato si impregna facilmente anche sui tessuti, sia per quanto riguarda i vestiti che ovviamente tendaggi e rivestimenti di divani, sedie ecc.

Per evitare che la puzza si impregni, occorre lavare tutto in lavatrice o con un semplice lavaggio a freddo, utilizzando un comune detersivo per il bucato oppure, ancora meglio, del sapone di Marsiglia, dal profumo inebriante di pulito. Cercate di effettuare questa operazione quanto prima e, se non dovesse bastare, fate arieggiare all’esterno qualora ne abbiate la possibilità.

Come eliminare l’odore di bruciato in casa: foto e immagini

Se avete trovato utili i nostri consigli su come eliminare l’odore di bruciato in casa, date un’occhiata alla galleria di seguito: troverete, riassunti per immagini, tutti gli step da seguire!

 

Maria Teresa Moschillo
  • Laurea in Editoria, informazione e sistemi documentari
  • Autore specializzato in Design, Lifestyle, Tendenze
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi seguire le novità in tema di casa, design, vedere le migliori idee per arredare, dipingere e tanti altri contenuti originali. Registrati gratuitamente alla nostra newsletter.