Come disegnare la Befana: tutorial

Elisabetta Coni
  • Perito per il turismo

Scopa, fazzoletto intorno alla testa, occhi vispi, naso storto, vestito con le toppe e scarpe vecchie e bucate: è arrivata la Befana! La vecchietta più famosa tra i vostri bambini, specialmente nel periodo delle festività natalizie, può essere difficoltosa da disegnare per i piccini. Seguite il nostro tutorial per imparare come disegnare la befana in modo semplice e con poche mosse.

Galleria foto ed immagini

come-disegnare-befana-tutorial-3

Dopo Babbo Natale, la Befana è la vecchina più attesa dell’Epifania. Arriva con la sua scopa, vestita di stracci che le danno un aspetto trasandato, gli occhietti vispi, il naso storto e la faccia piena di bozzi, le scarpe bucate e l’immancabile sacco pieno di doni: frutta di stagione, caramelle, cioccolatini e, per chi è stato veramente monello, il carbone! Talvolta, porta anche dei giocattoli, cancelleria o calzini, guanti, berretti.

Se siete una frana a disegnare, ma i vostri bambini vi chiedono a gran voce di insegnare loro come disegnare la Befana, prendetevi qualche minuto per seguire il nostro tutorial a prova di imbranati. Basta veramente poco per ottenere un risultato semplice e rappresentare degnamente la vecchietta con la scopa volante.

come-disegnare-befana-tutorial-1

A cosa serve un tutorial per disegno della Befana

Certamente, non pretenderemo certo che dopo questo nostro tutorial esporrete le opere nei più grandi musei del mondo! Molte persone, nonostante abbiano la passione per il disegno, temono di non essere abbastanza o di non essere capaci. Invece, tutti possono disegnare e anche bene, è tutta questione di osservazione.

Osservate bene i disegni che rappresentano la Befana. Vedrete che così prenderete confidenza con le dimensioni, la prospettiva e vi verranno in mente tante idee utili. E soprattutto, farete divertire i vostri bambini, facendo un’attività divertente con loro.

come-disegnare-befana-tutorial-2

Occorrente per disegnare la Befana

Per poter riprodurre la Befana, servono degli strumenti essenziali. Una matita da disegno, utile per disegnare i contorni; una gomma da cancellare, un foglio, bianco o a quadretti se vi trovate meglio a calcolare le proporzioni; matite colorate o pennarelli, per colorare il disegno alla fine.

Un piccolo consiglio sulla matita: quella tipo B è ideale per tratteggiare, sfumare e definire i contorni. Inoltre, è temperabile senza problemi. Se volete essere professionali, potete acquistare una portamine, ma noi ve la sconsigliamo in quanto è difficile sfumare eventuali contorni e, se calcate troppo la mano, si rischiano segni indelebili sul foglio di carta.

come-disegnare-befana-tutorial-16

Befana, tratti distintivi

come-disegnare-befana-tutorial-4

Quali sono gli elementi giusti per rappresentare fedelmente le caratteristiche della Befana? Il disegno è solo vostro, quindi siete liberi di personalizzarlo come preferite. Ma quando si chiama la Befana, si pensa a:

  • scopa volante,
  • cappello a punta o fazzoletto in testa,
  • sacco di doni.

Alleniamoci a disegnare cappello e scopa. Per il cappello, è simile a quello indossato dalle streghe, ma si può abbellire con stelline o altri decori. Come forma, immaginatevi un triangolo con la punta storta e la base più ampia. Dopo aver disegnato la fibbia, si decora o colora a piacimento.

Per disegnare la scopa, si segnerà una linea dritta per creare il manico di legno, riempiendo la punta con strisce diverse per ricreare le setole, se si vuole ottenere un effetto realistico. Per un effetto da cartone animato, basta riprodurre una forma arrotondata che si spezza di netto, con delle linee a riprodurre le setole. Potete anche immaginarvi di disegnare una mano chiusa con tutte le dita della stessa dimensione.

Potete anche allenarvi a disegnare il sacco pieno di doni, riproducendo una forma tondeggiante pienotta e, all’apertura, potete stilizzare pacchi regalo o dolcetti.

come-disegnare-befana-tutorial-11

Ora che avete preso mano con i tre fondamentali, bisogna allenarsi a disegnare la Befana in tre semplici mosse.

1. Testa

come-disegnare-befana-tutorial-17

Un viso è sempre difficile da riprodurre, ma essendo un disegnino adatto per bambini, non serve essere sempre precisi e perfetti. Pensiamo alle varie forme del viso: potete scegliere una forma ovale o un cerchio, aggiungendo il naso adunco e qualche neo.

Immancabili gli occhi da vecchia, con tante rughe e grandi, come il sorriso e i lunghi capelli spettinati, o raccolti se volete cimentarvi a disegnare il fazzoletto annodato alla gola.

2. Corpo con abiti

come-disegnare-befana-tutorial-18

La Befana è nota volare a cavallo di una scopa, perché deve consegnare i doni alla mezzanotte. Per creare dinamismo, fate due linee a S rovesciata (o a  formare un 2, se preferite) e  cercare di riprodurre con i colori o altri elementi il volo nel cielo. L’abito deve avere un aspetto molto vecchio, con tante toppe. Potete arricchirlo con le scarpe, o con calze a strisce.

3. Sfondo e contesto

come-disegnare-befana-tutorial-12

Ecco, avete creato la vostra Befana personale! Che ne dite di aggiungere un po’ di contesto? Magari disegnate il cielo stellato, o una Befana intenta a fare la calza, prima delle consegne di mezzanotte.

Attenzione anche ai colori: cappello nero, scopa marrone, sacco dai toni beige naturali della juta, con toppe colorate, come quelle del vestito. Caricate anche elementi colorati o aggiungete glitter. Insomma, fate quello che più preferite!

come-disegnare-befana-tutorial-21

Galleria tutorial su come disegnare la Befana

Non temete se i disegni non vengono la prima volta, anzi, prendetelo come spunto per fare meglio. Nella nostra galleria, potete scegliere le immagini che più vi piacciono per riprodurre alla vostra maniera, perché l’arte non è solo un unico stile. Esistono i disegni realistici, quelli a stile cartone animato, quelli stilizzati, o l’effetto anime. L’unico limite è la fantasia!

Cercate di immaginare cosa disegnare insieme ai vostri bambini, state certi che hanno la loro visione tutta particolare, anche fiabesca, di questa vecchietta. Potete sorprendervi quando immagineranno di vederla svolazzare con la sua fidata scopa sui tetti della città, che abbia la casa in campagna, oppure che vola in cielo. Potete anche disegnare la Luna, facendo un cerchio e riproducendo i vari crateri, e disegnarci davanti la tanto amata Befana. Non lasciate il foglio bianco perché darebbe l’idea di qualcosa di non finito. Giocate anche con i colori: provate l’intensità dei colori a tempera, la delicatezza degli acquerelli, la particolarità dei pastelli a cera e le sfumature che possono donare le matite colorate.