Antifurto wireless: come scegliere il modello adatto

La casa è il luogo dove sentirsi sicuri e protetti e per farlo è necessario avere il sistema di antifurto adatto. Le nuove tecnologie hanno portato alla diffusione di sistemi wireless, ma come si può scegliere il modello adatto? Vediamo insieme cosa si deve considerare al momento dell’acquisto.

Galleria foto ed immagini

antifurto-wireless-come-scegliere-il-modello-adatto-01

Le mura domestiche sono ritenute da tutti il luogo più sicuro, quello dove poterci rilassare e sentirci noi stessi. È importante quindi proteggere la nostra casa e inserire i giusti sistemi che impediscano intrusioni non gradite, soprattutto quando siamo assenti.

Uno degli errori che spesso si commette è quello di inserire un sistema di antifurto attivo, composto quindi da un allarme sonoro, solo dopo aver subito un furto in casa. Per ovviare a questa usanza i nuovi sistemi si rivelano essere ancora più pratici e comodi all’istallazione, adatti anche a chi non ha esperienza in merito.


Leggi anche: Come scegliere il miglior antifurto per balcone

Si tratta dei sistemi di antifurto wireless che sfruttano la connessione internet per velocizzare l’istallazione e che ci permettono di gestire l’intero impianto da remoto.

La grande diffusione di questi modelli crea però qualche perplessità ed è necessario capire di cosa si tratta e di cosa abbiamo bisogno prima di procedere con l’acquisto del modello adatto. In questo articolo vi spiegheremo come procedere.

antifurto-wireless-come-scegliere-il-modello-adatto-02

Antifurto wireless: di cosa si tratta

Prima di procedere con l’acquisto del modello adatto di sistema di antifurto wireless, è necessario sapere di cosa si tratta. Comunemente, i sistemi di antifurto sono collegati alla rete elettrica della casa e a un sistema sonoro che si attiva qualora questo non venga disinserito correttamente.

È proprio questo elemento che consente di comprendere se vi sia stata o meno un’intrusione e a far desistere l’eventuale ladro.

I nuovi sistemi wireless sfruttano invece la connessione internet della casa, ultimamente sempre più potente, conservando il sistema sonoro ma eliminando i tanti fili fondamentali per il collegamento. È infatti possibile gestire tutto dal nostro smartphone, compreso il disinserimento del sistema.

antifurto-wireless-come-scegliere-il-modello-adatto-05

Da cosa è composto un antifurto wireless

Per scegliere il modello adatto a noi dobbiamo sapere di cosa abbiamo bisogno e quindi, quali siano gli elementi indispensabili di un antifurto wireless. Questo infatti deve essere composto da una centralina di allarme, il fulcro di tutto il sistema, composto da una tastiera, un display e una sirena.


Potrebbe interessarti: Tende per la casa: ad ogni ambiente il suo modello

Altro elemento importante è rappresentato dai rilevatori di movimento, quelli che si attivano al passaggio e che devono essere scelti in funzione all’area da trattare ma anche alla presenza di animali domestici. A questi vanno aggiunti i sensori per le porte e le finestre, gli elementi da cui di solito entrano i ladri.

Non può mancare poi un telecomando o una chiave elettronica, indispensabile anche se si opta per un modello con pin. Questo infatti ci permette di inserire e disinserire il sistema qualora ci dovessero essere dei blocchi con il tastierino centrale.

 

antifurto-wireless-come-scegliere-il-modello-adatto-03

Gli elementi facoltativi di un antifurto wireless

La tecnologia sta facendo passi da gigante e anche i sistemi wireless si adattano permettendoci di scegliere elementi addizionali, che possano rendere più pratico l’intero impianto di antifurto per la casa.


Idee design personalizzate per te? Iscriviti al gruppo

Per esempio possiamo valutare di inserire un combinatore telefonico GSM che permetterà di ricevere una chiamata o un messaggio in caso dovesse attivarsi il sistema in nostra assenza.

Altro elemento aggiuntivo che può rivelarsi molto utile sono le videocamere di sorveglianza che, collegate ad un’applicazione, consentono la visione della zona dell’appartamento in cui è collocata. Queste si dividono in modelli fissi o mobili che possiamo far ruotare per avere una visuale completa della stanza.

Oltre a questi due componenti è possibile acquistare un microprocessore antijamming. Si tratta di un piccolo dispositivo che aumenta il livello di sicurezza del nostro antifurto attivandolo qualora vengano rivelati dispositivi che cerchino di interferire con lo stesso.

antifurto-wireless-come-scegliere-il-modello-adatto-04

Come scegliere il modello adatto

Per avere la certezza di un impianto di antifurto wireless sicuro e funzionante, è necessario comprendere ciò di cui abbiamo bisogno. In base ai componenti di cui è formato dobbiamo quindi considerare ciò di cui avremo sempre bisogno e ciò che invece, per noi è facoltativo.

Se, per esempio, abbiamo animali domestici in casa, potrebbe rendersi necessario un sistema a più protezioni. Questi infatti ci permettono di dividere le zone perimetrali e volumetriche in diverse stanze. Possiamo quindi inserire di notte solo la zona perimetrale, quella degli infissi, e scegliere anche quella volumetrica in cui non si muovono i nostri amici a quattro zampe.

Anche per i sensori di movimento e le videocamere da adottare la scelta è molto personale e dipende non solo più dalla presenza di animali, ma anche dalla grandezza della casa. Dobbiamo assicurarci di puntare su un modello che permetta di inserire il numero sufficiente di sensori di cui necessitiamo. In caso di videocamere, assicuriamoci che il modello possa supportare quelle mobili.

Se ci troviamo spesso fuori casa, dovremo inoltre puntare su un modello che supporti l’aggiunta del compositore telefonico. Eventualmente valutiamo la possibilità di un sistema di attivazione e disattivazione da remoto per assicurarci che non sia stato il nostro animale domestico a far suonare l’allarme.

antifurto-wireless-come-scegliere-il-modello-adatto-06

Pro e contro dell’antifurto wireless

Come in ogni cosa anche il sistema di antifurto wireless ha i suoi punti di forza e quelli di debolezza. È importante conoscerli per scegliere il modello che più si adatti alle nostre esigenze. Senza dubbio questo sistema permette di essere inserito con molta facilità anche nelle case che non possiedono una predisposizione di allarme.

I più tecnologici troveranno poi vantaggiosa, la possibilità di comunicazione di questo sistema con i più importanti assistenti vocali.

La sua facilità di installazione lo rende adatto anche ad ambienti più ampi, in cui però si potrebbero avere problemi con la ricezione del segnale e quindi con il corretto funzionamento. Problema questo a cui si può ovviare inserendo degli estensori di linea.

Trattandosi però di un antifurto interamente digitale può essere sabotato dai più esperti attraverso apparecchi di schermatura. Altro punto negativo è il costo, già elevato di base e che aumenta ad ogni elemento aggiuntivo che inseriamo.

antifurto-wireless-come-scegliere-il-modello-adatto-07

Antifurto wireless: immagini e foto

Il sistema di antifurto wireless ci consente una gestione rapida ed efficace della sicurezza della nostra casa. Per scegliere il modello adatto abbiamo raccolto una serie di elementi da considerare prima dell’acquisto.

Fabiola Criscuolo
  • Titolo di studio: Laurea Magistrale in Scienze Politiche
  • Autore specializzato in Arredamento, Design
Suggerisci una modifica