6 errori da non fare nel dipingere le pareti del bagno

Filomena Spisso
  • Dott. in Relazioni Internazionali

Quando si sceglie di dipingere le pareti del bagno da soli, senza rivolgersi a un professionista, si può comunque riuscire a fare un ottimo lavoro se si presta attenzione e ci si arma di pazienza e dedizione. Vediamo i 6 errori più comuni quando si dipinge il bagno. 

Galleria foto ed immagini

errori-da-non-fare-per-dipingere-pareti-bagno2-min

Dipingere la pareti del bagno è un’operazione che può essere completata in autonomia, ma che rischia di creare diversi problemi se viene eseguita senza ragionare per bene sul da farsi. 

Tra gli errori più comuni che si possono commettere ci sono il non essersi informati sul tempo di asciugatura, oppure di realizzare una pittura a chiazze, o ancora una tinteggiatura sulla quale si vedono i segni del rullo. In queste righe abbiamo raccolto quelli che sono gli errori più frequenti che si può cercare tranquillamente di evitare

errori-da-non-fare-per-dipingere-pareti-bagno4-min

1. Proteggere i sanitari dagli schizzi

Prima ancora di procedere con la pittura vera e propria delle pareti del proprio bagno, sarebbe meglio coprire i sanitari e i pavimenti con dei teli in nylon, grazie ai quali si potrà riuscire a non danneggiarli con gli schizzi di pittura.

Se non si procede in tal senso si rischierà, quasi sicuramente di dover fare del lavoro aggiuntivo al termine dell’operazione di pittura e rimuovere le macchie di vernice da mobili, pavimenti, specchi o porte potrebbe non essere semplicissimo.

In aggiunta, bisogna ricordarsi di coprire con del nastro adesivo le prese di corrente, che dovranno essere rimossi al termine della pittura prima che la vernice si asciughi troppo e diventi difficile rimuoverla. 

bagno-dipingere-1

2. Evitare i segni del rullo

La pittura non uniforme sulle pareti è uno dei difetti che vengono a crearsi quasi sempre, con effetti quali sbavature, bolle, crepe o sfarinature della vernice. In tutti questi casi, sarà possibile rimuovere i difetti raschiandoli via e levigando il muro con l’utilizzo della carta vetrata. 

Nel caso in cui siano presenti i segni del rullo, soprattutto quando si guarda la parete in controluce, si consiglia di eliminarli con la carta vetrata e di applicare un nuovo strato di vernice. 

errori-da-non-fare-per-dipingere-pareti-bagno6-min

3. Usare prodotti di qualità

Molti dei problemi visibili alla vista, tra quelli che si possono riscontrare quando si dipingono le pareti del bagno sono legati, banalmente, all’utilizzo di prodotti scadenti. Per questo motivo è sempre bene procedere con l’acquisto di prodotti di qualità

I colori, a volte, da soli potrebbero non bastare nel senso che sarebbe meglio procedere anche con la scelta di pennelli e attrezzi per la pittura delle pareti di un certo livello, come per esempio dei rulli che siano più compatti e che abbiano setole che non si sgretolino o rimangano attaccate alla parete al primo utilizzo. 

bagno-dipingere-2

4. Non utilizzare i colori appropriati

Un altro punto al quale prestare attenzione è la scelta dei colori, dai quali dipenderà la luminosità della stanza. Sotto questo aspetto, si suggerisce di:

  • non sottovalutare l’accostamento dei colori giusti;
  • evitare scelte troppo ardite, che risulterebbero stancanti con il trascorrere del tempo;
  • non essere precipitosi e fare delle prove su piccole porzioni di superficie, prima di procedere con la tinteggiatura dell’intera parete

errori-da-non-fare-per-dipingere-pareti-bagno5-min

5. Dipingere sulla carta da parati

Un errore grossolano consiste nel non preparare il muro all’operazione di verniciatura, dipingendo dunque sui difetti presenti sulla parete. Si tratta di un grosso sbaglio poiché così facendo non si copriranno le imperfezioni presenti, ma non si farà altro che enfatizzarle

Pertanto prima di dipingere si consiglia di cercare di eliminare o quantomeno di attenuare i graffi e le macchie presenti in partenza. Un’altra cosa da non fare assolutamente è dipingere sulla carta da parati

Nonostante si tratta di un’operazione noiosa, è bene rimuoverla del tutto prima di dipingere perché, in caso contrario, il risultato finale non sarebbe dei migliori: la carta potrà infatti sfilacciarsi a un certo punto e rovinare del tutto il lavoro fatto. 

errori-da-non-fare-per-dipingere-pareti-bagno5-min

6. Occhio all’asciugatura

Solitamente quando si dipinge una parete si passano almeno due strati di colore, ma se il primo presenta già dei problemi, passare il secondo senza risolverli non li farà sicuramente sparire dal muro. 

Un esempio può essere rappresentato dalla pittura durante il periodo invernale, nel quale le pareti avranno bisogno di più tempo per asciugarsi del tutto: se non si aspettano i tempi necessari e si passa nuovamente la vernice si corre il rischio che la parete perda la sua brillantezza in seguito all’asciugatura. 

La fretta è da sempre il nemico numero uno a prescindere dall’attività che si sta svolgendo e, di solito non riesce a portare a nulla di veramente buono, se non l’accumulo di problemi che si sarebbero potuti evitare tranquillamente. 

Gli errori da non fare presentati in queste righe sono alcuni degli sbagli più comuni tra quelli che si possono commettere quando si dipinge una parete: sicuramente l’esperienza e un bel po’ di pazienza permetteranno di eseguire un lavoro ben fatto e di essere soddisfatti delle pareti del proprio bagno. 

bagno-dipingere

6 errori da non fare per dipingere pareti bagno: foto e immagini