Dipingere la mansarda: 5 errori su cui riflettere

Fabiola Criscuolo
  • Dott. in Scienze Politiche

La mansarda è uno degli ambienti più suggestivi e particolari da vivere, ma quali sono gli errori comuni che si commettono quando si devono dipingere le pareti della stessa? Come possiamo fare per evitarli? Scopriamo insieme come rendere davvero particolare questo ambiente evitando 5 comunissimi errori.

Dipingere la mansarda: 5 errori su cui riflettere

Galleria foto ed immagini

Il momento della verniciatura delle pareti non è mai facile, qualsiasi sia l’appartamento e le dimensioni dello stesso. La scelta del colore, la sfumatura, l’abbinamento con il mobilio e con la funzione della stanza richiedono diverso tempo ma sono fondamentali per consentirci di sentire la casa più nostra.

Quando parliamo di una mansarda ci riferiamo ad un ambiente molto più vivibile rispetto ad un classico sottotetto, ma con caratteristiche tali che spesso rischiano di rendere il tutto più opprimente. La scelta del colore sbagliato influisce in modo notevole su questa percezione e a tal fine è necessario prevenire prestando la massima attenzione alla vernice che scegliamo.

In questo articolo abbiamo raccolto una serie di errori comuni che si tendono a commettere quando si deve dipingere la mansarda. In questo modo sarà possibile evitare il loro ripetersi per ottenere l’effetto desiderato.

Dipingere la mansarda: 5 errori su cui riflettere

1. Usare colori troppo scuri

Dipingere la mansarda: 5 errori su cui riflettere

L’errore più comune che si tende a commettere quando si deve dipingere una mansarda è quello di scegliere tonalità molto scure ed incisive. La particolarità di questo ambiente consiste proprio nel variare continuo dell’altezza del soffitto, fattore che potrebbe rendere più scuro e ombreggiato un determinato ambiente.

L’utilizzo di tinte troppo scure, in particolare se scelte per tutte le superfici, potrebbe rendere l’ambiente ancora più piccolo di quanto non lo sia realmente e farci percepire una sensazione di poca accoglienza. È preferibile quindi puntare al massimo su una parete d’accento e prediligere per questa tecnica quella più alta e meglio esposta alla luce.

2. Scegliere solo colori neutri

Dipingere la mansarda: 5 errori su cui riflettere

L’errore immediatamente opposto a quello espresso in precedenza è quello di scegliere soltanto colori neutri. Nella maggior parte dei casi si tende a scegliere la colorazione bianca senza valutare le infinite sfumature che questa ci consente. Dal crema all’avorio fino ad un ghiaccio tenue, è possibile giocare con diverse sfumature.

Dobbiamo però ricordarci di non utilizzare soltanto tinte neutre ma di osare di tanto in tanto qualche tonalità più incisiva che consenta di ravvivare ulteriormente il nostro ambiente. Questo è un piccolo trucco che ci farà sentire più nostro l’ambiente domestico e che soprattutto consentirà di abbinare meglio il mobilio.

3. Scegliere una vernice monocromatica

Dipingere la mansarda: 5 errori su cui riflettere

Per evitare di incorrere in errori si tende spesso a dipingere la mansarda con un’unica tonalità di vernice. Proprio questo è in realtà un errore che non ci consente di vivere in modo allegro e accogliente il nostro ambiente domestico.

In particolare se una mansarda è divisa in più ambienti, l’utilizzo di una sola tinta, soprattutto se troppo neutra, potrebbe sortire un effetto opposto e rendere allo stesso modo l’ambiente opprimente come se avessimo usato colori troppo scuri.

Un’idea è quindi quella di giocare con le sfumature magari optando per una tonalità più scura sulla parete più alta ed una chiara sulla superficie più bassa. Questo trucco consentirà inoltre di creare maggiore movimento all’interno dell’ambiente domestico.

4. Non considerare l’incidenza della luce

Dipingere la mansarda: 5 errori su cui riflettere

Un errore che si commette spesso quando si dipingono le pareti di casa, ma che incide in modo ancora più negativo quando ci riferiamo ad una mansarda, è non considerare l’incidenza della luce all’interno della stanza. Sulla base dell’esposizione possiamo scegliere se utilizzare tinte più o meno scure.

Come abbiamo già detto, la mansarda possiede la caratteristica di un tetto non omogeneo e ciò rischia di creare maggiori punti di ombra che, se non correttamente illuminati con la giusta tonalità, renderebbero angusti anche gli spazi più ampi.

Un’idea, per essere sicuri che il colore scelto rifletta veramente la luce, è quella di utilizzare dei cartoncini colorati da accostare alle superfici da dipingere. In questo modo potremmo avere un’idea indicativa dell’effetto finale.

5. Utilizzare fantasie a strisce

Dipingere la mansarda: 5 errori su cui riflettere

Per dipingere le pareti di casa si tende spesso ad utilizzare delle fantasie che aiutano a portare maggiore movimento e vivacità. Quando parliamo della mansarda dobbiamo però essere molto puntigliosi e prestare particolare attenzione al tipo di fantasia che andiamo a scegliere.

Da evitare in modo più assoluto la fantasia a righe orizzontali che, se per le altre tipologie di appartamento consente di allargare le pareti di una stanza, per la mansarda crea soltanto un effetto di soffitto più basso.

Allo stesso modo è necessario prestare attenzione all’utilizzo di fantasie verticali sulle superfici più basse. Queste non sempre consentono di allungare otticamente la parete, ma in tanti casi creano un effetto di ambiente più piccolo.

Per portare movimento all’interno della mansarda e però possibile utilizzare diverse tecniche di verniciatura, come ad esempio l’effetto spazzolato, con lo spugnato o quello striato. In questo modo renderemo più dinamiche e particolari le superfici di casa senza utilizzare troppi colori.

Galleria idee e foto di errori nel dipingere la mansarda

Quando si dipingono le pareti della mansarda è necessario prestare attenzione a diversi errori che si è soliti commettere. In questa galleria di immagini abbiamo raccolto i più frequenti.