Scegliere la camera da letto: 5 regole, consigli, costo e benefici

Fabiola Criscuolo
  • Dott. in Scienze Politiche

Quali sono le regole da seguire quando bisogna scegliere la camera da letto? In che modo possiamo evitare di commettere errori e acquistare un arredamento in linea con le necessità personali e le dimensioni della stanza? Senza indugi vediamo insieme qualche consiglio.

Scegliere la camera da letto: 5 regole, consigli, costo e benefici

Galleria foto ed immagini

Scegliere l’arredamento della propria abitazione non è mai semplice come potrebbe sembrare. Ci sono infatti diversi aspetti che si devono considerare che molto spesso si sottovalutano a favore dell’estetica e dei sogni da realizzare.

La camera da letto ad esempio è un luogo quasi magico, un ambiente in cui essere davvero se stessi. Questo è dedicato al relax e all’intimità ma purtroppo, troppo spesso non prestiamo la giusta attenzione per la scelta del suo arredamento.

Scegliere la camera da letto è un passaggio importantissimo per poter vivere al massimo questo ambiente e trasmettere, attraverso i colori e l’arredamento tutte le caratteristiche che dovrebbe avere. Una sensazione di relax, di protezione, intimità sono aspetti che si percepiscono già dai mobili, a patto che questi siano ben scelti.

Per evitare di commettere errori e per trarre il massimo beneficio dalla scelta della camera da letto, abbiamo raccolto una serie di regole e dei consigli utili per chi si trova ad affrontare questo momento. Vedremo insieme anche quali sono i benefici e i costi medi di un arredo ben equilibrato.

Scegliere la camera da letto: 5 regole, consigli, costo e benefici

1. Organizzare lo spazio

Scegliere la camera da letto: 5 regole, consigli, costo e benefici

Il modo migliore per scegliere la perfetta camera da letto per il nostro ambiente domestico è quello di procedere step by step, ovvero analizzare uno alla volta diversi elementi che potranno aiutarci ad individuare l’arredo perfetto per noi.

La prima considerazione da fare è quindi quella di organizzare lo spazio, ovvero individuare tutte le caratteristiche principali di quella che diventerà poi la nostra camera da letto. La forma, le dimensioni, eventuali rientranze e sporgenze devono essere ben analizzate in questo passaggio. Può essere utile creare una pianta fai da te della stanza e integrarla con le misure corrette.

Partendo da questa avremo poi, la possibilità di scegliere la camera da letto perfetta realizzando, anche se in modo superficiale ed artigianale, una piantina in scala di quella che sarà poi la nostra zona. In questo modo avremo già un’idea indicativa di quanto spazio poter utilizzare e soprattutto dei luoghi di passaggio da creare.

Organizzare correttamente lo spazio ci consente di poter contare su soluzioni di arredo già composte e risparmiare in modo notevole sul nostro budget personale senza dover ricorrere ad un arredo su misura. Il prezzo medio di una camera standard completa si aggira infatti intorno ai 600€.

2. Scegliere lo stile

Scegliere la camera da letto: 5 regole, consigli, costo e benefici

Dopo aver individuato le misure di partenza per la nostra stanza è possibile scegliere lo stile. Questo passaggio deve essere successivo a quello dell’organizzazione in quanto molto spesso uno stile potrebbe non coincidere con le forme e le dimensioni dell’ambiente da arredare.

Per fare un esempio pratico, è possibile inserire una camera da letto dallo stile minimal in qualsiasi ambiente, indipendentemente dalle misure, ma ciò risulta più difficile nel caso di uno stile classico. Di conseguenza sarà necessario, nella scelta dell’arredamento, valutare non soltanto le nostre esigenze personali, ma anche ciò che si addice allo spazio che possediamo. Valutiamo quindi una scelta che coniughi desiderio e vivibilità.

A tal fine è possibile ampliare la scelta dello stile di arredamento a sottogeneri che rendono la camera da letto ancora più personale e suggestiva. Per fare un esempio potremmo puntare su uno stile provenzale o shabby chic invece che sul classico oppure sono stile scandinavo più accogliente di uno minimal.

In molti casi inoltre, i sottogeneri di arredo sono più economici e versatili dello stile portante. Per esempio grazie allo stile shabby chic possiamo utilizzare soluzioni di riciclo creativo che consentiranno di arredare e personalizzare la stanza con un budget minimo. Stesso ragionamento potremmo fare con lo stile scandinavo anche se con qualche attenzione in più.

3. Scegliere il colore

Scegliere la camera da letto: 5 regole, consigli, costo e benefici

Dopo aver individuato lo stile di arredo che preferiamo è il momento di scegliere tra la palette di colori, che questo ci mette a disposizione, quelli che riteniamo più adatti per la nostra camera da letto. Anche in questo caso devono coincidere desideri personali ed esigenze dell’ambiente.

Ricordiamoci che ci troviamo all’interno di una stanza le cui funzioni fondamentali devono essere il riposo e l’intimità e di conseguenza le tinte che scegliamo devono trasmettere una sensazione di accoglienza. Sono quindi da preferire tonalità più tenui limitando l’utilizzo di colori intensi al massimo ad una sola parete e solo se lo stile di arredo lo consente.

Anche la dimensione della stanza gioca un ruolo importante. Toni chiari consentono di ampliare otticamente l’ambiente e di renderlo più arioso e fresco. Inoltre la scelta del colore incide non poco sul budget della scelta della camera da letto.

Che si tratti infatti della tinta da utilizzare per le pareti o delle sfumature per l’arredo, tonalità più neutre risulteranno più economiche rispetto ad altre tinte più intense e particolari. Ciò potrebbe essere un incentivo ad utilizzare tutti quei colori che favoriscono il sonno e il riposo consentendoci di ottenere una camera da letto di stile limitando le spese.

4. Considerare soluzioni salvaspazio

Scegliere la camera da letto: 5 regole, consigli, costo e benefici

Per contenere i costi della camera da letto e per renderla davvero vivibile un’idea da sfruttare è quella di considerare le soluzioni salvaspazio.

L’utilizzo di mensole come sostitute di comodini e mobili, l’installazione di un letto contenitore in una camera piccola o la preferenza di armadi con ante scorrevoli piuttosto che a battente, consentono di recuperare centimetri importanti. Al tempo stesso, grazie alla multifunzionalità delle soluzioni adottate, avremo arredato con un budget minimo.

5. Non dimenticare la personalizzazione

Scegliere la camera da letto: 5 regole, consigli, costo e benefici

Quando ci troviamo a dover scegliere la camera da letto un aspetto che non dobbiamo dimenticare è quello della personalizzazione della stessa. Per rendere questo ambiente davvero nostro è necessario inserire al suo interno tutto ciò che possa essere di nostro gradimento per renderlo unico.

Decorazioni da appoggiare sui mobili, stampe, ma anche l’utilizzo della biancheria da letto rendono tutta la camera un luogo in cui potersi rilassare completamente.

Anche per questi elementi non è necessario considerare un budget notevole, in quanto è possibile adottare alcuni piccoli trucchi che ci consentiranno di poterla trasformare senza ricorrere ad un budget dispendioso. Un esempio: l’utilizzo di cornici a giorno, ovvero senza le stesse ma con all’interno un dipinto molto decorato.

Ricordiamoci sempre però di abbinare le decorazioni allo stile e i colori scelti.

Galleria idee e foto su come scegliere la camera da letto

La scelta della camera da letto può non essere semplice come appare. Sono diverse le considerazioni che si devono adottare in questo caso. In questa galleria di immagini abbiamo raccolto alcune idee.