Materassi matrimoniali: 4 modelli, consigli e soluzioni

Lorenzo Renzulli
  • Dott. in Conservazione dei Beni Culturali

Esistono vari modelli e tipologie di materassi matrimoniali e capire quale sia il più adatto a noi è molto importante, perché ci può aiutare concretamente a riposare e di conseguenza a vivere meglio. Bisognerà riflettere, ad esempio, su dimensioni, materiali, rigidità.

Materassi matrimoniali: 4 modelli, consigli e soluzioni

Galleria foto ed immagini

I materassi matrimoniali non sono tutti uguali. La prima differenza, benché possa sembrare strano, risiede proprio nelle dimensioni. C’è poi un altro vasto capitolo dedicato alle soluzioni tecniche con cui sono realizzati e che possono dare minore o maggiore sostegno al corpo durante il riposo.

Alcuni preferiscono materassi più morbidi, altri più rigidi, bisogna capire cosa ci piace, cosa è meglio per noi e quale tipo di materasso rientra nel nostro budget orientando di conseguenza la nostra scelta. Scopriamo insieme 4 dei principali modelli presenti sul mercato!

Materassi matrimoniali

1. Materassi matrimoniali, le misure contano

Materassi matrimoniali

Si fa presto a dire materasso matrimoniale, ma in realtà basta avere la necessità di cambiare il proprio o magari acquistare il primo materasso di questo tipo, per rendersi subito conto di come si entri in un mondo piuttosto ampio e complesso.

La prima variabile, con la quale si dovrà subito fare i conti sarà la dimensione, in base allo spazio a disposizione, alle caratteristiche del letto e anche a quelle del proprio fisico.

Il materasso matrimoniale francese (quello ad una piazza e mezza) misura 140 x 190 cm o, in alternativa, 140 x 200 cm. Un materasso matrimoniale standard misura 160 x 190cm, dimensioni analoghe al cosiddetto Queen Size. Il King Size, infine, è il più grande e comodo fra i materassi matrimoniali, arriva a 180 x 200 cm.

2. Materassi matrimoniali a molle

Materassi matrimoniali

Un materasso a molle è forse la prima tipologia a cui si pensa, anche se oggi le alternative certo non mancano. Anche le molle, inoltre, si sono nel tempo parecchio evolute.

I materassi a molle di oggi sono sensibilmente diversi sotto vari aspetti rispetto a quelli del passato e risultano decisamente più confortevoli e durevoli nel tempo. Le molle che fuoriescono dal materasso e magari finiscono per creare graffi o altri fastidi sono ormai un ricordo del passato, legato a materassi di vecchia concezione, realizzati con specifiche e standard obsoleti.

Oggi solitamente si fa ricorso alle cosiddette molle insacchettate che offrono un ottimo sostegno e vanno a distribuire uniformemente il peso del corpo su tutta l’estensione del materasso. Queste molle di ultima generazione favoriscono anche in modo rilevante la circolazione dell’aria all’interno del materasso e questo lo rende molto più fresco e, come è facile intuire, anche maggiormente igienico.

3. Materassi matrimoniali in lattice e in memory foam

Materassi matrimoniali

Tra i materassi matrimoniali più moderni e interessanti per rapporto tra qualità, caratteristiche tecniche e prezzo, ci sono senza dubbio quelli in lattice e quelli in memory foam. Ma cos’hanno in comune e in cosa differiscono?

Il materasso in lattice è una buona scelta per chi durante il sonno tende a muoversi e rigirarsi parecchio, in quanto recupera rapidamente la deformazione dovuta al peso del corpo. Un materasso in memory foam, invece, è decisamente più indicato per chi cerca massimo comfort e vuole riposare su un supporto che risulti sempre accogliente e che letteralmente si plasmi e adatti perfettamente a curve e volumi del proprio corpo.

Spesso i migliori materassi matrimoniali di ultima generazione hanno più strati diversi e non è raro che ne prevedano uno o più in lattice e altri in memory foam, così da andare ottimamente incontro ad esigenze diverse.

Anche i materassi a molle, spesso possono prevedere uno strato, in genere il più superficiale, realizzato in uno di questi materiali, per aumentarne il comfort. Il trend è, al momento, quello di dividere il materasso in zone, che possono avere una rigidità e un sostegno diversi, visto che i pesi nel corpo umano disteso non sono distribuiti uniformemente. Si parla, in questo caso, di zone a portata differenziata! La ricerca su questi temi prosegue e i materassi con il passare del tempo miglioreranno sempre di più.

4. Topper per materassi matrimoniali

Materassi matrimoniali

Un materasso sottile o topper è un particolare tipo di materasso che in genere si va a posizionare sopra ad un classico materasso a molle o in lattice, per aumentarne ulteriormente il comfort.

Un topper aiuta a rendere il proprio letto matrimoniale ancora più comodo e può creare, ad esempio, uno strato morbido su un materasso piuttosto rigido. Va, inoltre, a proteggere il materasso principale da sollecitazioni meccaniche, sporco e polvere, prolungandone la durata.

I topper possono essere di vario tipo e in diversi materiali; in genere però sono sempre piuttosto sottili, parliamo di pochi centimetri, quindi facili da gestire, posizionare e riposizionare per lavarli o fargli prendere un po’ d’aria.

I migliori materassi sul mercato sono in genere garantiti per una minima durata che è sempre di diversi anni. Visti però i costi impegnativi se ci si orienta su materassi di alta qualità, posizionare a protezione di questi un topper, permette con una spesa contenuta di tutelare il proprio investimento e di riposare, al contempo, ancora meglio.

Galleria idee e foto di materassi matrimoniali

Scegliere un materasso matrimoniale è un’impresa tutt’altro che facile. Iniziare a familiarizzare un po’ con le diverse tipologie presenti sul mercato, aiuterà a decidere con più consapevolezza e a riposare meglio. Cosa ne dici di dare un’occhiata alla fotogallery che ti proponiamo?