Fotovoltaico e intemperie: come proteggere l’impianto dai fulmini?

Autore:
Elisabetta Berra

La scarica elettrica di un fulmine durante un temporale, può essere un evento naturale atmosferico da cui salvaguardare il nostro impianto fotovoltaico. Ma come fare a proteggere i pannelli solari in questo caso? 

Fotovoltaico e intemperie: come proteggere l’impianto dai fulmini?
Photo by FelixMittermeier – Pixabay

Le intemperie tipiche della stagione invernale, come gelate e nevicate, possono pregiudicare il buon funzionamento del nostro impianto fotovoltaico. Anche vento e pioggia, condizioni atmosferiche tipiche non solo in inverno ma anche in autunno e in primavera, possono creare danni ai pannelli solari.

Galleria foto ed immagini

C’è un evento naturale a cui, però, viene meno da pensare ed è quello dei fulmini, scariche elettriche che giungono dal cielo quando sopravviene un forte temporale. Siamo, infatti, abituati a pensare al solo problema della pioggia e non tanto ai fulmini, forse perché gravi fenomeni temporaleschi con tanto di tuoni e fulmini si verificano di rado sul nostro territorio.

Eppure, i fulmini possono creare gravi danni a un impianto fotovoltaico, infinitamente peggiori di quelli causati da una nevicata o una gelata.

Ma come fare a prevenire questa eventualità?

Cosa succede se un fulmine colpisce i pannelli fotovoltaici

Fotovoltaico e intemperie: come proteggere l’impianto dai fulmini?
Photo by nck_gsl – Pixabay

I fulmini costituiscono un grande pericolo per il fotovoltaico. Gli impianti sono molto sensibili a questo evento naturale soprattutto quando i pannelli sono direttamente colpiti. Anche un fulmine caduto in prossimità di un edificio, però, può creare danni all’impianto fotovoltaico.

Se i pannelli solari vengono colpiti da un fulmine durante un forte temporale, vanno immediatamente fuori uso. Per cui, ci ritroveremo a dover sostituire cavi, dispositivi elettronici, pannelli stessi, il tutto per un grave danno soprattutto dal punto di vista dell’esborso economico.

Se, invece, nel corso di un temporale un fulmine dovesse cadere sull’edificio non toccando, però, il nostro impianto, potremmo riscontrare in casa un improvviso innalzamento della tensione elettrica. Come proteggersi e prevenire tutto ciò?

Come proteggere il fotovoltaico dai fulmini

Fotovoltaico e intemperie: come proteggere l’impianto dai fulmini?
Photo by Jacob_Totolhua – Pixabay

Possiamo proteggere il nostro impianto fotovoltaico dai fulmini grazie agli scaricatori di sovratensione. Questi strumenti possono costituire una garanzia di sicurezza contro l’impatto di scariche elettriche di  fulmini che causano sovratensioni.

Si tratta di dispositivi economici che possono implementare un impianto fotovoltaico, per cui possono essere aggiunti a seguito dell’installazione. Questi dispositivi si attivano quando rilevano anomalie di corrente, scaricando l’energia in eccesso a terra.

In prevalenza, esistono 3 tipologie di scaricatori di sovratensione.

Il primo modello è proprio quello che protegge dai fulmini mentre gli altri 2 rispettivamente sono utili per le sovratensioni di corrente elettrica e per gli elettrodomestici. Nel caso di impianti fotovoltaici, vengono installati dispositivi sia del primo che del secondo tipo. Questi si collocano vicino all’inverter, al generatore e dentro le cassette di stringa.

Altra opzione per proteggere il fotovoltaico dai fulmini è, invece, quella di sottoscrivere un’assicurazione contro i rischi causati da eventi naturali. Si tratta di una polizza che assicura il risarcimento parziale o totale in caso di danni causati da fenomeni meteorologici avversi, tra cui i fulmini.

Fotovoltaico e intemperie, come proteggere l’impianto dai fulmini: foto e immagini