Fotovoltaico: dove posizionare l’inverter? Ecco i punti migliori in casa

Autore:
Elisabetta Berra

L’inverter è un componente fondamentale al corretto funzionamento di un impianto fotovoltaico perché proprio questo permette la conversione della luce solare raccolta dai pannelli in energia elettrica. Vediamo quali siano i punti migliori della casa presso cui installare un prezioso e indispensabile elemento come l’inverter.

Galleria foto ed immagini

Fotovoltaico: dove posizionare l’inverter? Ecco i punti migliori in casa
Photo by tjg_3d – Pixabay

Quando optiamo per la scelta di una fonte di energia pulita e rinnovabile come quella di un impianto fotovoltaico, non dobbiamo pensare solo alla fattibilità dei pannelli sul tetto di casa nostra. Esiste infatti un componente fondamentale al buon funzionamento dell’impiantistica ed è l‘inverter.

Proprio l’inverter permette alla raccolta luminosa dei moduli di trasformarsi in energia elettrica a costo zero per le nostre tasche. Affinché la resa sia ottimale, è fondamentale posizionare l’inverter nella zona più adeguata della nostra abitazione. Vediamo quali possano essere le varie opzioni in casa.

Inverter all’esterno

Fotovoltaico: dove posizionare l’inverter? Ecco i punti migliori in casa
Photo by schropferoval – Pixabay

Il nostro inverter in alcuni casi può essere collocato all’esterno della nostra abitazione. Questo perché alcune soluzioni vengono montate proprio sopra i moduli fotovoltaici, come nel caso degli ottimizzatori di potenza e dei microinverter.

L’installazione all’esterno richiede però una protezione adeguata dentro un involucro specifico, per così  proteggere l’intera componentistica da sbalzi di temperatura e fenomeni atmosferici come piogge e nevicate. All’esterno l’inverter deve inoltre essere protetto dalla diretta esposizione solare.

Inverter nel locale caldaia o in garage

Fotovoltaico: dove posizionare l’inverter? Ecco i punti migliori in casa
Photo by PIRO4D – Pixabay

Per quanto riguarda invece l’interno della nostra abitazione, se per qualsiasi motivo non possiamo scegliere di posizionare l’inverter fuori o non vogliamo farlo, possiamo scegliere come allocazione il locale caldaia.

Un inverter fotovoltaico centralizzato può quindi essere qui posizionato per così essere tranquillamente al riparo da agenti atmosferici esterni. Per ragioni di sicurezza però, la potenza non deve andare oltre i 35 kW.

Altra alternativa è quella di installare l’inverter in garage, luogo fresco, ben protetto e riparato. Mettere l’inverter di un impianto fotovoltaico in garage è la soluzione ottimale soprattutto nel caso di abitazioni unifamiliari.

Inverter nel sottotetto o all’interno di un locale dedicato

Fotovoltaico: dove posizionare l’inverter? Ecco i punti migliori in casa
Photo by Camera-man – Pixabay

Sempre dentro casa possiamo decidere di posizionare il nostro inverter nel sottotetto, sempre se la nostra abitazione dispone di questo locale. Il sottotetto è certamente un ambiente riparato dall’irraggiamento solare e dove non è presente umidità.

Collocare l’inverter nel sottotetto ha il vantaggio della vicinanza dello strumento con i pannelli fotovoltaici, che sono proprio installati sul tetto sovrastante. In questo modo viene ridotta la dispersione termica e calano anche i costi di manodopera e per l’acquisto dei cavi elettrici per collegare l’impiantistica.

Ultima soluzione è quella di posizionare l’inverter in un apposito locale tecnico. Se proprio non si trova in casa un’area specifica e non si può o non si vuole collocare l’inverter all’esterno, allora si può pensare a un locale dedicato, dove il componente possa essere posto e lavorare per garantire efficienza all’impianto oltre che condizioni di sicurezza adeguata. L’inverter produce calore ed è necessario che sia installato in un luogo con temperatura normale e ben ventilata.

Fotovoltaico, dove posizionare l’inverter: foto e immagini