Stile inglese/British: le 5 regole d’oro per lo stile più apprezzato del momento

Per gli amanti dello stile inglese, ecco 5 regole fondamentali per trasformare i vostri locali in un trionfo British.

Stile inglese/British: 5 regole fondamentali

Galleria foto ed immagini

Fascino eterno e indissolubile, lo stile inglese è uno dei trend del momento in fatto di arredamento di design. Spesso capita di dover ristrutturare o riarredare i locali, e questa scelta estetica è assolutamente tra le più consigliate e apprezzate dai designers e non solo da loro.

Un’amalgama perfetta e chic di antico e moderno, di classico e contemporaneo: impossibile resistere alla tentazione dello stile British. Eleganza e raffinatezza in ogni angolo della casa saranno il must have di questa tendenza, trasformando ogni attimo in momento unico. Ecco 5 regole fondamentali per arredare casa in stile inglese/British.

Stile inglese/British: 5 regole fondamentali

1. Stile inglese/British: il salotto

Stile inglese/British: 5 regole fondamentali

In un ambiente arredato in stile inglese/British, il salotto è il punto focale della casa: esso è non solo il luogo dove la famiglia si ritrova attorno al tavolo, ma anche il centro estetico dell’arredamento elegante tipico di questa tendenza.

In primis, il divano sarà l’elemento più importante di quest’ambiente così vissuto e frequentato. Vi suggeriamo di posizionarlo al centro del locale, optando per il tipico divano in stile British, ovvero in pelle. Esso dovrà essere di grandi dimensioni e dotato di effetti trapuntati, che vi faranno sprofondare in un abbraccio irresistibile. Un comfort morbido dal quale sarà difficile staccarsi, ideale per sorseggiare un caffè o leggere un libro.

Altri complementi d’arredo irrinunciabili per un salotto in stile British sono il tavolino corredato di poltrone e sedie con imbottitura. Per dare il definitivo tocco di qualità ed eleganza inglese, una vetrina con le porcellane: in alternativa, va bene anche un mobile con ante in cristallo.

Veri e propri must have, questi arredi vi catapulteranno oltremanica, immergendovi nel clima unico e affascinante della vita mondana sulle sponde del Tamigi.

2. Stile inglese/British: il pavimento

Stile inglese/British: 5 regole fondamentali

Arredare casa in stile British non può trascurare un elemento fondamentale: il pavimento. Esso dovrà essere assolutamente in parquet, in grado di conferire calore e ospitalità ad ogni stanza della casa, ricordando così l’accoglienza dei cottage inglesi.

Come colore per il pavimento in stile inglese vi suggeriamo di optare per tinte non troppo chiare, per diverse ragioni. Innanzitutto, emulando le dimore di campagna anglosassoni, colori scuri saranno eleganti e avvolgenti, come un abbraccio rustico chic. In secondo luogo, il pavimento in parquet scuro si sposa bene con eleganti tappeti color blu o bordeaux, tipici dello stile classico. Essi saranno di velluto e potranno contemplare tinte che virano anche sulla carta da zucchero e il grigio.

Unica eccezione per bagni e cucina, locali in cui anche le piastrelle vanno benissimo. Esse infatti sono più lavabili del parquet, più funzionali e oltremodo più resistenti.

3. Stile inglese/British: mobili

Stile inglese/British: 5 regole fondamentali

L’arredamento stile inglese moderno rappresenta l’unione di differenti stili, su tutti il country chic, il vittoriano e l’urban. Pertanto, anche il mobilio dovrà rispettare i canoni di queste tre tendenze d’arredo. L’obiettivo è dunque quello di dosare gli ingredienti per ottenere un risultato armonico, equilibrato e accogliente. Uno stile retrò dal sapore di campagna, inumidito dalle acque del Tamigi e profumato di tè caldo.

Quindi, spazio alla tipica vetrinetta delle porcellane, capolavoro vittoriano, unita magari a un tavolo in stile moderno. Ben vengano poi poltrone di legno scuro rivestite in sinuoso broccato, vero must have dello stile inglese. Un connubio mirabile di storia e tradizioni che, fondendosi con le ultime tendenze di città sempre in movimento, daranno vita a uno stile unico ed elegante, senza tempo.

4. Stile inglese/British: colori

Stile inglese/British: 5 regole fondamentali

Un arredamento in stile British non può prescindere dai colori, veri protagonisti di arredi e spazi. Primo su tutti, il verde: simbolo dei prati inglesi e della rinascita della natura, questa tinta non potrà mancare per nessuna ragione. Disponibile in varie tonalità, dal verde prato al verde pisello, fino al verde muschio, esso sarà il colore di predilezione per rivestimenti, imbottiture e tessuti. Poltrone, divani, sedie e persino pareti: il verde inglese si adatta proprio a tutto.

Un altro colore importantissimo è il bordeaux, spesso in abbinata con il blu: tipico delle sale da tè inglesi e per gli arredi tessili. Quindi, parliamo di tende, pareti mobili, tessuti di rivestimento, broccati e imbottiture. Vi suggeriamo il blu navy, vera perla di classe dello stile inglese.

Meno frequente ma ugualmente usato negli arredi British è il grigio, simbolo dei comignoli fumanti della City per eccellenza. Londra e i suoi colori uggiosi verrà riproposta nei vostri locali in una veste moderna e chic, grazie a tinte grigie per pareti e arredi. Un simbolo di eleganza e sobrietà senza tempo.

5. Stile inglese/British: materiali

Stile inglese/British: 5 regole fondamentali

Grande attenzione, infine, ai materiali per arredare in stile inglese/British. Essi sono la struttura e al contempo l’essenza stessa delle linee di design più eleganti. Il legno, in primis, è fondamentale e oltremodo adattabile a varianti ed esigenze.

Anche il velluto non potrà mancare per nessun motivo, così come la seta per i broccati o il pizzo per i tendaggi. Tutti elementi accoglienti e caldi tipici dei cottage british. Un occhio alle fantasie: fiori e richiami alla natura, in un ritorno agreste al passato, alle tradizioni e al fascino retrò di uno stile senza tempo.

Galleria di idee e foto di stile inglese/British

Ecco alcune idee e foto di proposte d’arredamento per rendere i vostri spazi un trionfo dello stile British.