Lo stile Futuristic, in anteprima dallo spazio alla Terra: con queste sue novità ti lascerà senza fiato!

Elisabetta Coni
  • Perito per il turismo

Alternativa davvero eccezionale e poco nota al grande pubblico, è lo stile futuristico per arredare casa. Una tendenza che richiama alla mente le atmosfere dei grandi e celebri film di fantascienza. Si ripensano a scenografie gigantesche e al grande impiego di fonti di illuminazione per rendere l’idea di spazi e luoghi particolari. Scopriamo insieme lo stile futuristic: 9 regole fondamentali che comprendono innovazione e uno sguardo al passato, con il retrofuturismo.

Galleria foto ed immagini

Stile futuristic: 9 nuove regole fondamentali

Vi ricordate Stargate o la più celebre saga di Star Wars o Star Trek? E il cartone animato I Pronipoti – I Jetsons, che mostrano scenografie fantascientifiche, mobili multifunzione e dal design particolare? Ecco, vedere o rivedere questi sceneggiati sarà da spunto per comprendere meglio lo stile futuristic, l’emblema di una casa moderna al massimo.

Eppure, il termine futuristic deriva da una corrente che si diffuse nei primi anni del Novecento in Italia, chiamata Futurismo e che copre le maggiori arti. Il fondatore, Filippo Tommaso Marinetti, fece pubblicare nel quotidiano francese Le Figaronel 1901 il manifesto futurista. Il rifiuto delle convenzioni e l’approvazione di ogni rivoluzione ed evoluzione nel campo tecnologico sono le maggiori caratteristiche che hanno influenzato l’epoca.

Un pensare fuori dagli schemi, tanto che se prendete qualche esempio di quadri in stile futurista, vedrete che il colore è letteralmente fuori dai bordi, cornici comprese. Volete sapere com’è stato influenzato anche l’arredo e il design? Scopriamo lo stile futuristic: 9 nuove regole fondamentali. Insomma, non ci sono le Cadillac anni ’50 volanti o i tubi teletrasporto, ma le innovazioni si vedono nell’interior design.

Stile futuristic: 9 nuove regole fondamentali

1. Stile Futuristic: spazi aperti, libertà di pensiero

Stile futuristic: 9 nuove regole fondamentali

Gli open space sono il must per uno stile futuristico, anche perché si concentrno su un look minimalista. Nulla è lasciato al caso e di sicuro, se i muri non sono portanti sono inutili. Meglio avere dei divisori in vetro, o magari delimitare con il colore, invece di avere delle pareti e quindi degli ostacoli che limitano la propria creatività.

2. Stile Futuristic: l’importanza delle linee e delle forme

Stile futuristic: 9 nuove regole fondamentali

Le forme in uno stile Futuristic sono le più disparate. Sono regolari, ma al contempo creative: potreste vedere dei mobili con curve sinuose, come anche delle linee essenziali. I film di fantascienza sono la fonte primaria d’ispirazione, anche e soprattutto per arredo e decorazioni di salotti e camere da letto.

Inaspettatamente, questo gioco di linee, colori e mobili dà vita a un effetto armonioso che non passerà inosservato. Del resto, gli artisti dell’arte pittorica e scultorea pensavano fuori dagli schemi, dipingendo fuori dai contorni (cornici) e deformando le forme per creare dinamismo.

Potrebbe interessarti Come arredare in stile minimal

3. Colori dello stile Futuristic: solo bianco e nero?

Stile futuristic: 9 nuove regole fondamentali

Nonostante nei film fantascientifici prevalgano bianco, nero, grigio e argento, lo stile Futuristic non è solo rappresentato dai colori freddi. I toni si possono scaldare con arancioni, rossi, lime e gialli psichedelici per la gamma dei toni caldi, mentre verde, blu e viola sono utilizzati sia per le pareti sia per le luci a LED.

Ovviamente, le sfumature più forti saranno di accento e daranno quel tocco di dinamismo che ci vuole per un risultato ricco di effetti speciali.

4. Stile Futuristic: materiali vintage e sostenibili

Stile futuristic: 9 nuove regole fondamentali

Nonostante i mobili siano caratterizzati da forme creative, sono realizzati con materiali del passato più di quanto avviene con quelli del futuro. Si avranno metallo e plastica in abbondanza, ma anche vetro e cuoio.

In realtà, l’innovazione sta nell’utilizzare materiali sostenibili e soprattutto che possano essere riciclati o che siano già essi riciclati. Ci stiamo evolvendo verso una casa più sostenibile in fatto di energia e arredi; è ovvio che lo stile Futuristic porti questa evoluzione ecologica.

5. Stile Futuristic green

Stile futuristic: 9 nuove regole fondamentali

Le piante un tempo non erano contemplate, ma ci si è resi conto, anche grazie all’importanza che hanno acquisito l’ambiente e le tecnologie ecosostenibili, che un polmone verde ci vuole anche in una casa Futuristic style.

Qui c’è l’imbarazzo della scelta a seconda anche dello spazio a disposizione: se avete un terrazzo chiuso, potrete allestire il vostro piccolo giardino verticale, altrimenti potrete allestire le vostre piante in vaso in giro per la casa, che tanto sarà ben illuminata.

6. Che luce sia!

Stile futuristic: 9 nuove regole fondamentali

Veniamo alla caratteristica principale di un ambiente in stile Futuristic: l’illuminazione esagerata, bianca e colorata, rigorosamente a LED. Dal soffitto al pavimento passando per i mobili, è una decorazione ma anche un elemento funzionale che si ispira alle astronavi che fluttuavano nello spazio buio.

Le luci a LED sono di ogni forma e dimensione, a luce fredda o calda o a cambio colore come blu, verde, viola, rosso o giallo, a seconda della stanza o dell’atmosfera che si vuole creare. Ovviamente, l’effetto open space permette di avere i raggi del sole in pieno, avendo finestre e porte finestre a disposizione.

7. Stile Futuristic: domotica a volontà

Stile futuristic: 9 nuove regole fondamentali

Non esiste stile Futuristic senza l’innovazione tecnologica, ovvero la domotica in casa. La smart home è il futuro, con porte che non hanno bisogno di chiavi bensì di codice, la cucina è innovativa dove si possano programmare forno, fornelli, cappa e vedere anche che cosa manca nel frigo senza la necessità di aprirlo. O addirittura, decidere di fare la spesa online attraverso il display apposito dell’elettrodomestico.

La presenza di telecamere e allarmi di ogni tipo, di dispositivi che possono riprodurre musica o dare informazioni utili, di luci dimmerabili e programmabili come anche del climatizzatore e del riscaldamento. Il tutto utilizzando il vostro smartphone e premendo un semplice pulsante.

8. Stile Futuristic: quali mobili scegliere?

Stile futuristic: 9 nuove regole fondamentali

I mobili di un soggiorno in stile Futuristic sono dalle linee morbide e curve, per esaltare il dinamismo di questo ambiente particolare. Via libera anche ai mobili più vintage, ma riletti in chiave moderna. Ad esempio, vasi sospesi accanto alla poltrona, o una seduta d’epoca accostata a un elemento ultra moderno.

Le mensole e le scaffalature sono molto comuni, in primis per sfruttare lo spazio tra le pareti e anche per appoggiare piccoli oggetti e libri. Ogni cosa, domotica compresa, deve essere integrata nell’arredo, soprattutto nel caso di una cucina che manterrà una linea essenziale.

La zona notte futuristica avrà letti con sovrastrutture e funzioni particolari come luci e schermi. Essi permetteranno di avere uno strumento multimediale che farà tutto e permetterà di non muoversi dal letto per nessuna ragione al mondo.

9. Retrofuturismo, Futuristic vintage

Stile futuristic: 9 nuove regole fondamentali

A parte le innovazioni in campo tecnologico, c’è da dire che il Futuristic design è simile a quello che le persone dell’inizio e della metà del XX secolo si immaginavano. Esiste un movimento creativo tra il contemporaneo e il vintage chiamato Retrofuturismo, un Futurismo vintage che si ispira ai primi viaggi spaziali, alle prime scoperte scientifiche in questo senso e in merito agli ambiti che includevano viaggi, industria e progressismo tecnologico, con materiali innovativi per l’epoca.

Insomma, il modo di vedere il futuro nel passato, per la precisione dal 1957 in poi, data del lancio dello Sputnik in orbita. Molto rigido come design ma al contempo ironico, con effetti steampunk e atompunk che non si incontrano mai perché di epoche troppo diverse. Recentemente, il Retrofuturismo ha preso elementi anni ’50 o anni ’70 mischiandoli con elementi boho. Sarà questo il futuro?

Stile futuristic: 9 nuove regole fondamentali

Galleria idee e foto di stile futuristic

Un design degno di un film di fantascienza quello dello stile futuristic, per il fatto di immergersi in un ambiente iper tecnologico, illuminato all’eccesso, con spazi aperti e con atmosfere particolari. La tecnologia la fa da padrone, in ogni stanza, dal bagno fino all’ingresso.

Per quali ambienti è adatto lo stile Futuristic? Per tutti, dalla zona giorno fino alla zona notte. Se siete appassionati di film e serie TV SCI-FI, non potrete non amarlo e soprattutto apprezzare l’essenzialità mista all’eccesso. Ma sono anche permesse contaminazioni vintage, come un lampadario di cristallo in un bagno illuminato a giorno grazie ai LED a soffitto. Una buona occasione per scoprire abbinamenti, allestimenti e innovazioni visionando la galleria immagini!