Soggiorno Shabby Chic: caratteristiche, arredo, colori

Nicola Spisso
  • Studi in Ingegneria Edile - Architettura

Uno stile che unisce caratteristiche tradizionali ed eleganza senza tempo: lo stile shabby chic è sempre più apprezzato ed è caratterizzato da dettagli romantici e fiori. Credenze, lampade, cuscini e accessori di questo tipo sono in grado di rendere unici gli ambienti, come cucina, salotto, camere da letto e tante altre stanze. Scopri le 10 caratteristiche che deve avere un soggiorno shabby chic.

Galleria foto ed immagini

shabby-chic-02

Lo shabby chic è molto romantico ed elegante e predilige i mobili dall’aspetto invecchiato. Infatti, l’idea è quella di ispirarsi alle vecchie case di campagna, curando però ogni minimo dettaglio dell’arredamento. Il risultato è sicuramente molto particolare. Tra gli elementi che caratterizzano questo stile, c’è la scelta del legno come materiale, i colori chiari, in particolare il bianco, ed i tessuti leggeri e dalle fantasie floreali.

shabby-chic-come-arredare-salotto-25

Per arredare un salotto in stile shabby chic, fondamentale è la scelta del divano. Attenzione ai piccoli dettagli come ad esempio tende e lampadari. Tra i mobili che potete aggiungere ci sono anche vecchie sedie a dondolo, vetrinette, tavolini bassi, un vecchio baule ed un caminetto finto.

Il modo migliore per comprendere questo stile è nella traduzione delle sue parole: shabby significa trasandato, ma abbinato a chic questa parola assume tutt’altro significato.

Facciamo però attenzione alle cose che invece possono rovinare l’armonia di questo stile, come ad esempio usare troppi colori, esagerare con il bianco, mixare stili in modo inappropriato e tanto altro, per approfondire ecco i 10 errori da non fare assolutamente per arredare il soggiorno shabby chic.

shabby-chic-13

1. Perché arredare Shabby Chic il soggiorno?

10-idee-e-foto-di-soggiorno-in-stile-shabby-chic-01

Il soggiorno di casa è uno degli ambienti per cui impieghiamo maggiori risorse al momento dell’arredo. Se infatti le altre stanze possono essere a nostro esclusivo utilizzo, questa è ritenuta quella dedicata all’accoglienza, dove rilassarsi in compagnia degli ospiti che, proprio a partire dall’arredo, avranno un’idea del resto della casa.

Ma non dobbiamo arredare il soggiorno per quando amici e parenti sono in visita, ma soprattutto per noi stessi e qui entra in gioco la scelta dello stile da adottare. Per gli animi romantici e sognatori non si può che puntare su quello shabby chic, un arredo dal richiamo vintage eppure sempre moderno ed elegante.

Tutto in questo stile esprime delicatezza, dai colori ai materiali fino ai decori. Per arredare con stile il soggiorno abbiamo raccolto qualche idea, ma soprattutto qualche foto che possa servire di ispirazione per ricreare una stanza che rispecchi i propri desideri.

10-idee-e-foto-di-soggiorno-in-stile-shabby-chic-02

2. I mobili in legno decapé per il soggiorno shabby chic

Il materiale più utilizzato nello stile shabby chic risulta essere il legno che ritroviamo in diversi mobili del soggiorno. Questo infatti, si presta alla particolare tecnica del decapé che consiste nel grattare il colore superficiale del mobile per riportare alla luce il legno di credenze, tavoli o sedie.

Un’idea per arredare il soggiorno in perfetto stile shabby chic è sicuramente quella di utilizzare mobili bianchi decapati che arricchiscono con eleganza la stanza esaltando anche la luce naturale. Questi si adattano soprattutto agli ambienti piccoli dove il richiamo al vintage potrebbe rischiare di creare un clima opprimente.

10-idee-e-foto-di-soggiorno-in-stile-shabby-chic-11

Se però il bianco ci appare troppo convenzionale la tecnica decapé si presta a qualsiasi colore, purché appartenga alla palette abbinata allo stile shabby chic. Questa si rivela anche un’idea utile per chi desidera rimodernare un vecchio mobile per collocarlo nella stanza.

Possiamo infatti, verniciarlo del colore che preferiamo e grattare accuratamente la vernice in alcuni punti per donare l’effetto invecchiato. In alternativa esistono in commercio mobili nuovi, decorati secondo questa tecnica e quindi adatti al soggiorno che stiamo arredando.

10-idee-e-foto-di-soggiorno-in-stile-shabby-chic-12

Molto elegante però, risulta anche la diversa sfumatura di beige del mobilio, il contrasto tra vernice e legno naturale.

5-idee-di-soggiorno-shabby-chic-04

3. Merletti e curve

Questo stile definito shabby chic è caratterizzato da moltissimi materiali e dettagli in voga già nel passato. Un esempio è l’utilizzo dei merletti come centrotavola e accessori decorativi per salotto, cucina e camere da letto. Sempre più spesso poi questi oggetti fatti a mano vengono incorniciati e appesi per donare un tocco di modernità e dare nuova vita a questi piccoli dettagli. Anche i mobili presentano uno stile curvilineo e non presentano mai linee pulite o minimaliste. Un dettaglio sempre più diffuso sono infatti ghirigori e riccioli sui bordi dei mobili.

shabby-chic-03

Arricchiscono la stanza anche stampe e decori da parete. Molto utilizzate nel soggiorno shabby chic sono le scritte in legno che possiamo scegliere in una colorazione che contrasti con la parete e che la abbellisca qualora avessimo optato per una tinta unita.

Anche orologi in legno dal sapore vintage sono molto utilizzati così come vasi in ceramica, anche se leggermente scheggiati, che possono ospitare fiori freschi e profumati che decorino il soggiorno.

10-idee-e-foto-di-soggiorno-in-stile-shabby-chic-10

4. Sfruttare il fai da te per arredare il soggiorno shabby chic

Di tutti gli arredi possibili, lo stile shabby chic è quello che più si presta al fai da te. Per arricchire il soggiorno, infatti, non è necessario acquistare qualcosa di nuovo, ma possiamo donare anche nuova vita a oggetti e mobili che già abbiamo in casa.

Un vecchio baule, per esempio, dopo essere stato verniciato e decorato può diventare una panca o un tavolino da caffè, così come un contenitore della marmellata un vaso per i nostri fiori.

Se amiamo il cucito possiamo realizzare da soli le federe dei cuscini o le tende. Il fai da te è anche un ottima soluzione se abbiamo già in casa un mobile che si potrebbe adeguare al soggiorno, ma di un colore che stona con l’arredo.

5-idee-di-soggiorno-shabby-chic-07

5. Colori e fantasie che esaltano il soggiorno shabby chic

Lo stile shabby chic è caratterizzato dall’utilizzo di una palette di colori neutri e tenui che consentono di immergersi da subito in un’atmosfera romantica. Tra questi non manca il bianco utilizzato sia come tinta predominante, soprattutto quando si lavora con un soggiorno di piccole dimensioni, sia come colore di stacco per permetterci di osare con più abbinamenti.

Questo stile, con i suoi richiami vintage, si propone di esprimere calma e accoglienza e, per farlo, si avvale anche di altre tinte. Le più comuni sono il beige e il grigio, mentre il verde, il rosa e l’azzurro si adattano a chi invece desidera osare di più.

10-idee-e-foto-di-soggiorno-in-stile-shabby-chic-03

Molto apprezzate nello shabby chic sono le fantasie che consentono di donare al soggiorno un’aria vissuta e al tempo stesso confortevole. La più utilizzata risulta essere quella a fiori dove i colori citati prima, trovano la loro collocazione. Un’altra fantasia da valutare per questo stile è quella a righe che trova la sua fortuna anche nella carta da parati.

10-idee-e-foto-di-soggiorno-in-stile-shabby-chic-04

Laddove non venga utilizzato esclusivamente il bianco, lo stile shabby chic vede come protagonisti i colori neutri, come l’avorio, il panna, il tortora, il lilla e il grigio chiaro. Questi colori spesso sono presenti in tappezzeria e arredi, ma anche in dettagli e trame. Strisce, pois, fiori e ghirigori di questi colori sono sempre più spesso utilizzati su prodotti dallo sfondo bianco, come nei cuscini e nei tappeti.

shabby-chic-05

Altra idea è quindi quella di utilizzare queste tinte per arredare ogni singolo angolo del nostro soggiorno. Scegliamo un colore neutro come il bianco o l’avorio per le pareti, un grigio perla per il divano e il rosa per le decorazioni. Mixare diverse tonalità renderà maggiormente l’effetto vintage tipico dello shabby chic oltre a donare la sensazione di un ambiente vissuto.

La particolarità dello stile shabby è quella di poter osare con diversi colori in una sola stanza ottenendo un effetto romantico. Il trucco consiste nel non esagerare. Possiamo quindi scegliere tre tinte da utilizzare e, mixarle nell’arredo usando quello più chiaro e luminoso, come colore primario, quello più scuro come secondario e per il terzo scegliere una tonalità di stacco tra le due.

5-idee-di-soggiorno-shabby-chic-03

Per approfondire al meglio i colori principali di questo stile con esempi, idee e foto di bianco, crema, beige, grigio, tortora, verde acqua, rosa, lavanda, celeste, pareti a righe puoi visitare pareti soggiorno shabby chic i colori migliori.

Il colore bianco

Il colore tipico dell’arredamento shabby chic è senza dubbio il bianco. Questo colore viene utilizzato in moltissimi complementi d’arredo, ma anche negli arredamenti più grandi come il divano, le cassettiere o il mobile per la televisione. Sempre più spesso vengono abbinati prodotti bianchi insieme ad accessori del medesimo colore e si crea così un effetto bianco su bianco.

shabby-chic-04

6. La tappezzeria: tende e tessuti shabby chic

La tappezzeria ha un ruolo fondamentale in un salotto shabby chic. Tende e tappeti sono caratterizzati solitamente da dettagli artigianali e da una cura del dettaglio profonda. Le tende ad esempio sono spesso caratterizzate da cuciture particolari, bordi in merletto o ricami a mano. Una fantasia sempre più frequente è quella dei giri, ricamati in tono bianco su bianco o su cuscini, tappeti e tende.

shabby-chic-06

Meglio optare per un tessuto leggero, ad esempio potete scegliere tra la iuta, il cotone, ed il pizzo.

Scegliete una fantasia romantica e delicata, come dei fiori. Se pensante che il bianco sia troppo chiaro, potete scegliere l’avorio, leggermente più caldo. Per dare un leggero tocco di colore, potete optare anche per l’azzurro o il rosa chiaro.

shabby-chic-come-arredare-salotto-22

7. Un tavolino basso per il salotto Shabby Chic

Da mettere ai piedi del divano, un tavolino basso è perfetto. Lo shabby chic preferisce i mobili in legno, rigorosamente chiaro. Quindi scegliete anche in questo caso questo materiale.

Per un effetto ancora più particolare, è ancora meglio se il legno ha un aspetto invecchiato. Generalmente i tavolini in stile shabby chic presentano anche delle piccole e raffinate decorazioni. Come tocco finale, poi, metteteci sopra un vaso di fiori o un mazzetto di lavanda.

shabby-chic-come-arredare-salotto-5

Una volta definito il tavolino giusto, possiamo concentrarci sui dettagli, ad esempio merletti o accessori. Tra questi possono esserci vasi, cornici, cestini e accessori artigianali. Arricchire infatti le superfici con degli oggetti di antiquariato, di artigianato o restaurati può essere infatti un modo molto semplice per rendere subito il proprio soggiorno più shabby chic.

shabby-chic-07

8. Fiori e piante

I fiori non sono solo una trama su tappeti e tende: un soggiorno shabby deve avere infatti anche qualche pianta! I fiori non solo donano un tocco di colore alla casa, bensì sono anche caratteristici di questo stile. In particolare i fiori da campo, le margherite, i gigli e fiori dalle tonalità chiare sono particolarmente gettonati.

shabby-chic-08

9. Come illuminare il soggiorno shabby chic

Il richiamo vintage dello stile shabby chic in soggiorno deve essere alleggerito dai giusti punti luce. Questi infatti aiutano a conferire un clima elegante e ad esaltare la scelta di colori tenui propri dell’arredo.

Oltre ai classici lampadari da soffitto, un’idea molto utilizzata è quella di inserire una lampada da terra accanto al divano. Questa si rivela utile quando ci rilassiamo da soli con un libro, una bevanda ma anche se ci troviamo in compagnia di ospiti e vogliamo rendere più confortevole la zona.

soggiorno-shabby-chic

Per lo stile shabby chic sono sicuramente adatti i lampadari in ferro battuto, soprattutto se dal sapore leggermente antiquato, se desideriamo pochi punti luce. Un’altra idea sono le applique da parete, che possono essere in ceramica con decori floreali che richiamano una delle fantasie shabby, o in ferro battuto con un paralume chiaro.

Un’idea spesso sottovalutata per esaltare la luce del soggiorno è quella che prevede l’utilizzo di uno specchio. Questo elemento, scelto con una cornice dall’aspetto vintage, esalta non solo la luminosità della stanza, ma ne aumenta anche otticamente le dimensioni.

10-idee-e-foto-di-soggiorno-in-stile-shabby-chic-08

10. Abat-jour e lampadari sofisticati

Attenzione anche alla scelta del lampadario. Infatti, quelli in stile shabby chic sono generalmente abbastanza grandi e pendenti, quindi si notano subito. Per un soggiorno arredato alla perfezione, quindi, c’è bisogno di sceglierlo con cura. Preferite soprattutto quelli che hanno la forma di candele finte e delle lavorazioni floreali.

shabby-chic-come-arredare-salotto-20

Cos’altro non può mancare in un salotto shabby? Sicuramente una abat-jour! Questo accessorio infatti dona all’ambiente un tocco vintage, in particolare se viene scelto con linee morbide e colori chiari.

shabby-chic-09

11. Candele

Le candele sono un dettaglio unico e personale, che è sempre consigliato in un salotto o un ingresso di casa. Un soggiorno shabby chic tra le fragranze deve presentare note fiorite, in grado di ricordare campi di fiori e di donare un tocco di freschezza alla stanza. Optando per candele profumate infatti è possibile offrire un senso di accoglienza agli ospiti che entrano in casa per la prima volta.

shabby-chic-10

12. Divano e tessuti shabby chic

Il punto focale del soggiorno è il divano, l’arredo da cui parte tutto. Questo deve essere comodo per accogliere noi e i nostri ospiti nei momenti di relax, ma anche esteticamente bello e coordinato con lo stile che abbiamo scelto.

Un divano in stile shabby chic deve avere linee morbide e delicate. Sono quindi molto apprezzati i braccioli imbottiti, che insieme alle sedute voluminose, richiamano lo spirito vintage dello stile e conferiscono una sensazione di comodità.

Per i colori, anche in questo caso possiamo affidarci alla palette vista in precedenza. Un’idea molto apprezzata per i divani di questo tipo di arredo, sono le coperture che ci permettono non solo di proteggere il nostro mobile, ma anche di conferirgli un’aria vissuta e di cambiare colore a nostro piacere.

10-idee-e-foto-di-soggiorno-in-stile-shabby-chic-05

Un’altra idea di divano adatto allo stile shabby chic è quello con una struttura in legno massello. Questa risulta molto più adatta a soggiorni di grandi dimensioni, in quanto potrebbe di rischiare di rendere troppo opprimente l’ambiente, ma se ben abbinato conferisce tutta l’eleganza dello stile.

Possiamo infatti optare per un modello dal legno colorato, che ringiovanisce la scelta, e un’imbottitura dalla fantasia semplice, come quella a righe, per rendere la scelta più sbarazzina.

10-idee-e-foto-di-soggiorno-in-stile-shabby-chic-06

Ad ogni modo, è importante che sembri comodo e accogliente, quindi riempitelo con tanti cuscini. Attenzione anche alla scelta dei materiali. Infatti, bisogna optare sempre per un tessuto, come ad esempio il lino o il cotone, la pelle è da evitare. Sempre meglio se la stoffa ha un motivo floreale.

Per quanto riguarda il colore, invece, sicuramente il bianco è tra quelli più adatti. In alternativa, potete optare anche per l’avorio o il rosa cipria, l’importante è scegliere sempre tonalità chiare.

shabby-chic-come-arredare-salotto-24

Oppure ancora quelli dal colore bianco o dalle stampe floreali che potrebbero però avere delle controindicazioni. Nel primo caso, infatti, il colore troppo chiaro potrebbe sporcarsi facilmente, nel secondo la fantasia potrebbe stancare e risultare pesante.

Un’idea è quindi quella di puntare tutto sul modello prima che sul colore. Per quello infatti possiamo usare copri divani dalle tinte neutre o dalle fantasie floreali. È anche un ottima scusa per cambiare spesso.

5-idee-di-soggiorno-shabby-chic-05

Per il divano è opportuno effettuare i dovuti approfondimenti dato che si tratta dell’elemento maggiormente caratterizzante, ecco perché in un articolo separato abbiamo riportato nello specifico come approcciarsi alla scelta del giusto divano shabby chic, dai colori, ai rivestimenti, alla forma e tanto altro in Idee per un divano in soggiorno shabby chic.

13. Cuscini e copridivano

Se si desidera avere un soggiorno in vero stile shabby non si possono dimenticare cuscini e copridivani! I cuscini infatti possono essere scelti di colori diversi, purché abbiano un richiamo al bianco o siano di colori chiari, come verde chiaro, beige, grigio chiaro o tortora. Il copridivano solitamente è bianco, realizzato con bordi in merletto o ricamati.

shabby-chic-11

14. Vetrinetta in stile shabby

Per un arredamento shabby chic, sono indispensabili delle vetrinette. Erano usate per esporvi le porcellane; molto spesso, in mancanza di una sala da pranzo vera e propria, venivano messe nel salotto, quindi potete tranquillamente includerle nel vostro arredo. Preferite sempre quelle in legno chiaro e non dimenticate di esporre anche voi i vostri servizi di piatti e bicchieri ed il resto dell’argenteria.

shabby-chic-come-arredare-salotto-14

15. Recupera un vecchio baule

Un accessorio interessante da mettere nel vostro salotto shabby chic è un vecchio baule. Potete riporlo in un angolo, ma anche metterlo al centro della stanza ed usarlo come alternativa al tavolino basso. Infatti, è perfetto per appoggiarvi sopra qualcosa.

shabby-chic-come-arredare-salotto-17

16. Cestini di vimini

Recentemente i cestini di vimini sono tornati in voga non solo nello stile shabby chc. Questi accessori permettono di avere maggiore spazio contenitore e di donare un tocco country all’intero ambiente. Anche questo dettaglio è spesso scelto di colore bianco o beige chiaro.

shabby-chic-12

17. Un must dello stile shabby chic: il caminetto finto

Per abbellire il salotto, potete costruire un caminetto finto utilizzando il legno o anche il cartongesso. Una bella idea è quella di cercare di riprodurre la stessa fantasia del tavolino, così che tutto sarà abbinato. Potete approfittare del caminetto anche per esporre alcuni oggetti, come ad esempio delle cornici con delle foto o anche delle candele.

Inoltre, è possibile realizzare delle tendine per coprire il caminetto. Scegliete sempre una fantasia floreale e dei colori chiari, magari in questo caso potete prendere spunto dal tessuto del divano e dei cuscini. Con questo elemento caratteristico, il salone risulterà subito più accogliente.

shabby-chic-come-arredare-salotto-9

18. Sedia a dondolo: la comodità nel salotto shabby chic

Oltre al divano è una buona idea aggiungere all’arredamento del salotto anche una sedia a dondolo. Come sempre, dovete sceglierne una classica ed in legno. Se avete modo di procurarvene una antica, come ad esempio quella delle vostre nonne, sarebbe senza dubbio perfetto.

Proprio la sedia a dondolo, infatti, deve essere consumata e dare l’impressione che qualcuno ci si sia seduto tantissime volte, magari leggendo un bel libro vicino al camino.

Aggiungete dei cuscini, come quelli del divano, e magari anche una calda coperta per completare l’opera. Potete posizionarla vicino al divano, ma anche davanti ad una finestra o proprio davanti al camino.

shabby-chic-come-arredare-salotto-10

15+ caratteristiche che deve avere un soggiorno Shabby Chic: foto e immagini

Se con i consigli presenti in questo articolo ti sei finalmente deciso ad arredare il tuo soggiorno in stile shabby chic non perderti le fotografie della gallery che ti faranno ottenere nuovi spunti e idee su come abbellire la tua casa.