Sedie spendendo poco: 5 varianti belle e comode

Fabiola Criscuolo
  • Dott. in Scienze Politiche

È possibile acquistare sedie spendendo poco? Quali sono le varianti più belle e comode che si possono introdurre in una sala da pranzo o in una cucina senza ricorrere a budget esagerati? Scopriamo insieme qualche idea da non lasciarsi sfuggire.

Sedie spendendo poco: 5 varianti belle e comode

Galleria foto ed immagini

Quando dobbiamo arredare la sala da pranzo o la cucina ciò che comporta una spesa maggiore è senza dubbio la scelta delle sedie. Questi elementi così funzionali diventano al tempo stesso dispendiosi se desideriamo siano davvero comodi e pratici durante la consumazione dei pasti.

Sono, infatti, diversi i modelli tra i quali possiamo scegliere, ma non tutti rispettano le caratteristiche da noi richieste. Inoltre, per arredare con stile un ambiente, e di conseguenza per abbinare le sedie a tutto il mobilio, è necessario considerare un budget relativamente elevato per questi elementi.

Ma se vi dicessimo che c’è un modo per risparmiare acquistando le sedie? Come per qualsiasi altro elemento d’arredo infatti, anche per queste è possibile ricorrere ad alcuni trucchi che consentono di risparmiare in modo notevole sull’arredamento. Si tratta di soluzioni che non ci faranno perdere il design dell’ambiente e soprattutto la sua praticità, ma che al tempo stesso non alleggeriranno il portafoglio.

In questo articolo abbiamo scelto di raccogliere una serie di soluzioni comode e belle da adottare all’interno dei nostri ambienti per scegliere le sedie spendendo poco.

Sedie spendendo poco: 5 varianti belle e comode

1. Sedie di plastica

Sedie spendendo poco: 5 varianti belle e comode

Quando dobbiamo scegliere la tipologia di sedie da inserire all’interno dei nostri ambienti ma non vogliamo spendere troppo, una delle soluzioni è quella di puntare su un elemento in plastica dura. Sono, infatti, diverse le soluzioni d’arredo che ci si presentano davanti nel momento in cui scegliamo di adottare questa tipologia di sedia.

La loro comodità consiste nell’avere sedute e soprattutto schienali che ben si adattano alla struttura della colonna vertebrale e accolgono i commensali per tutta la durata dei pasti. Un esempio di sedia in plastica resistente e a basso costo è la Svenbertil di IKEA a 35 €. Un design minimal e funzionale che ben si abbina a diverse tipologie d’arredamento, anche più classiche se lo desideriamo.

2. Sedie imbottite con rivestimento sfoderabile

Sedie spendendo poco: 5 varianti belle e comode

Chi preferisce una tipologia di sedia ancora più comoda e suggestiva non può che puntare su quelle imbottite con rivestimento sfoderabile. Questa tipologia di elemento d’arredo consente di risparmiare in modo notevole rispetto ad elementi più di design.

Gran parte delle sedie appartenenti a questa tipologia si presenta con i piedi in legno che possiamo scegliere nella colorazione che preferiamo per abbinarli perfettamente allo stile d’arredo adottato all’interno della stanza. Il rivestimento sfoderabile consente poi di poter adattare il colore alle decorazioni e alle tinte scelte nell’ambiente. Inoltre, è possibile acquistare delle coperture apposite che possono uniformare le sedie.

Un esempio di questa tipologia di seduta è la Margaux di Maison du Monde, proposta dal colosso dell’arredamento a soli 39,99 €.

3. Acquistare nelle catene d’arredamento

Sedie spendendo poco: 5 varianti belle e comode

Quando dobbiamo acquistare le sedie per la sala da pranzo o per la cucina un’idea per risparmiare è quella di evitare marche di design troppo rinomate. Come abbiamo visto dai due punti precedenti è possibile acquistare modelli aggraziati, comodi e ideali ad ogni tipologia d’arredo anche all’interno di grandi catene d’arredamento.

È proprio su queste tipologie che dobbiamo puntare se il nostro budget è limitato. Infatti, è possibile acquistare in diversi punti vendita sedie che possono aggirarsi su prezzi non superiori ai 40 € e che, quindi, possiamo prendere anche in numero superiore per essere pronti ad ospitare in qualsiasi momento più commensali.

4. Non sottovalutare gli ultimi stock

Sedie spendendo poco: 5 varianti belle e comode

Che si tratti di grandi negozi d’arredamento come IKEA o Maison du Monde o anche di aziende più rinomate e di design, ciò che non dobbiamo sottovalutare per acquistare sedie spendendo poco sono gli ultimi stock. In molti casi, infatti, quando in magazzino vi è una rimanenza di pochi elementi, non è raro trovarli a prezzi davvero convenienti.

In molti casi è possibile trovare sedie anche al 50% di sconto rispetto al prezzo di listino e quindi acquistare un numero superiore di elementi risparmiando in modo notevole. Quando dobbiamo valutare l’acquisto delle stesse quindi rechiamoci sempre prima al reparto outlet e cerchiamo soluzioni che possano soddisfare le nostre esigenze.

5. Abbinare colori e modelli differenti

Sedie spendendo poco: 5 varianti belle e comode

Per collegarsi al punto precedente ma anche per risparmiare in modo notevole, un’idea davvero particolare per acquistare sedie spendendo poco è quella di abbinare tra di loro diversi modelli e diversi colori. Ogni stile consente, infatti, di giocare in modo personale con l’arredamento e le sedie sono proprio tra gli elementi preferiti per questo scopo.

È possibile quindi acquistare lo stesso modello in differenti colorazioni, in particolare se si tratta di ultimi modelli a prezzi scontati oppure di abbinare due diverse tipologie di modelli, entrambi abbinabili allo stile d’arredo presente all’interno della nostra abitazione. Inoltre, se scegliamo sedie imbottite, possiamo sempre adoperare un trucco, ovvero quello del rivestimento che uniformi tutti i colori.

Galleria di idee e foto di sedie spendendo poco

Per acquistare sedie di design non è necessario considerare budget elevati. È possibile risparmiare attraverso semplici trucchi come quelli proposti in questa fotogallery.