Scegliere la cameretta: 7 errori da non sottovalutare

Marianna Feo
  • Dott. in Comunicazione Strategica

Scegliere la cameretta per i nostri figli è molto divertente! Ci riporta a quando eravamo bambini e giocavamo ore e ore tra bambole e macchinine. Tuttavia, noi genitori commettiamo spesso alcuni errori nel progettare la stanza dei giochi e del sonno dei nostri bambini. Ecco quali sono i più frequenti e come evitarli. 

Galleria foto ed immagini

cameretta bambini idee e guida alla scelta

La cameretta dei bambini deve avere tre caratteristiche principali: essere funzionale, avere uno spazio libero per il gioco ed essere adattabile rispetto all’età. Non commettiamo il classico errore di farci catturare da una soluzione accattivante, creativa, super colorata, se quella cameretta è, ad esempio, difficilmente trasferibile all’interno della nostra abitazione, per vari motivi.

Dobbiamo, invece, valutare prima la forma e la dimensione della stanza dove collocheremo i mobili e poi tanti altri dettagli per essere sicuri di acquistare una cameretta che i bambini possano davvero sfruttare nel tempo,  nel corso della loro crescita. Vediamo, dunque, gli errori da non sottovalutare nella scelta della camera per i più piccoli.

cameretta bambini come sceglierla consigli

1. Non pensare alla forma e allo spazio della stanza

cameretta bambini errori nella scelta

I bambini trascorrono gran parte del loro tempo nella cameretta. Per questo motivo, la disposizione dei mobili deve essere progettata per lasciare dello spazio libero sufficientemente ampio da non non pregiudicare sia il passaggio che il gioco.

Se, ad esempio, la stanza non è molto grande e ha una forma rettangolare, per guadagnare spazio potremmo scegliere una cameretta per bambini a ponte, con letto e armadi integrati. In questo modo, potremo sistemare il blocco su una sola parete, lasciando libero lo spazio laterale, dove i  bambini potranno giocare senza ingombri.

2. Scegliere mobili sproporzionati

cameretta bambini dimensioni come valutare

Un altro errore che solitamente commettiamo, quando scegliamo la cameretta per i bambini, è quello di non considerare che dovrà adattarsi alla loro crescita. Se il bambino è piccolo e non va ancora a scuola, non ha senso, ad esempio, inserire nella stanza una scrivania troppo grande e alta che porterà via solo spazio e non verrà sfruttata.

Dovremmo, invece, pensare di scegliere mobili evolutivi, che si trasformino per adattarsi all’età del bambino. Via libera a culle che diventano un letto o un divanetto, a fasciatoi che si trasformano in librerie e così via. Altrimenti, scegliamo una cameretta per bambini completa, trasformando l’utilizzo dei mobili nel tempo. Quindi, la libreria può essere utilizzata all’inizio come porta giochi e la famosa scrivania come mensola decorativa. Con il passare degli anni diventerà un tavolo per il gioco e il disegno e, infine, una scrivania per lo studio.

3. Acquistare più mobili senza una progettazione

cameretta mobili staccati e non coordinati

Anche la cameretta ha bisogno di una progettazione su misura e commisurata all’età e alle esigenze del bambino. L’errore da evitare è quello di acquistare i mobili separatamente l’uno dall’altro, scegliendoli ogni volta che sopraggiunge un’esigenza particolare.

Così facendo, ci ritroveremo una cameretta composta da tanti mobili e accessori dissociati tra loro e probabilmente disposti in modo tale da non ottimizzare, invece, gli spazi per il gioco e il benessere dei bambini.

4. Trascurare le decorazioni e i colori

cameretta scelta colori come non sbagliare

La cameretta deve essere il luogo in cui i bambini possono alimentare la fantasia e attivare la loro inventiva. Carta da parati, pareti attrezzate, stencil removibili, dettagli che cambiano colore e si illuminano al buio, potremo davvero scegliere tra tantissime idee di decoro utili a questo scopo.

Esistono anche vernici effetto lavagna, per permettere al bambino di disegnare sulle pareti. Chi di noi non ha mai scarabocchiato sui muri della cameretta facendosi rimproverare da mamma e papà?

5. Dimenticarsi della sicurezza per i bambini

cameretta bambini sicurezza per giocare

Uno degli errori più comuni nei quali si finisce per cadere arredando la cameretta è quello di scegliere soluzioni non sicure per i più piccoli. La prima cosa da fare, ad esempio, è rendere il pavimento sicuro, come zona gioco e di sperimentazione.

Disponiamo, ad esempio, un puzzle di gomma removibile, dove i piccoli possono imparare a camminare, correre, senza il rischio di farsi male. Facciamo attenzione ai dettagli dei mobili, meglio se tondeggianti e senza spigoli, per evitare spiacevoli incidenti.

6. Disporre i mobili senza considerare l’illuminazione

cameretta bambini e luce naturale o artificiale

Anche l’illuminazione della stanza è un dettaglio da considerare nella scelta della cameretta per i bambini. Se non abbiamo la fortuna di avere una cameretta esposta a sud e piena di luce, per esempio, dovremo fare molta attenzione a illuminarla bene artificialmente.

Disponiamo, dunque, i mobili in modo che non oscurino la luce che proviene dalla finestra, privilegiamo i colori chiari e pensiamo a nicchie e mensole dove poggiare punti luce aggiuntivi.

7. Scegliere la cameretta per i bambini senza badare alla qualità

cameretta bambini consigli per sceglierla bene

L’ultimo errore da evitare è quello di acquistare una cameretta di bassa qualità all’inizio, con l’idea poi di cambiarla successivamente, quando i bambini saranno cresciuti. In realtà, i nostri figli adoreranno la loro cameretta almeno fino a quando andranno alle medie, quindi, i mobili dovrebbero essere di buona fattura per resistere quanto meno dieci anni. Se la cameretta è di buona qualità fin da subito, non solo resisterà nel tempo, ma non dovremo rivoluzionare la stanza ogni volta per sostituire armadi e cassettiere usurate.

Galleria idee e foto di scegliere la cameretta

A questo punto, abbiamo scoperto quali sono i 7 errori più comuni nella scelta della cameretta per i bambini. Adesso è il momento di valutare la stanza dei nostri figli e di scegliere la soluzione migliore per loro. Prendiamo spunto da questa fotogallery.