Quale letto scegliere? Una mini guida per tutte le esigenze

Maria Grazia Pastore
  • Specializzata in Discipline Giuridiche, Ambito Legale

Luogo di sogni e di riposo. Il letto non è semplicemente un elemento di arredo, ma un vero e proprio alleato della nostra salute. Ecco perché è importante sceglierlo con cura, rivolgendo lo sguardo all’estetica ma anche a fattori più pratici. Vediamo quale va acquistato in base alle differenti esigenze.

letto 11

Galleria foto ed immagini

Rifletteteci: quando si dorme bene il risveglio ha tutto un altro sapore e la giornata sembra iniziare in maniera positiva. Ecco perché il letto non è un semplice elemento di arredo, bensì il compagno fidato del nostro riposo.

Va scelto non solo perché bello ma anche perché comodo, con un occhio di riguardo anche alla rete e al materasso, la cui qualità è di grande importanza per la nostra colonna vertebrale. Il letto, dunque, svolge una doppia funzione: da un lato completa l’arredamento della nostra camera da letto, dall’altro dovrebbe conciliare il sonno e garantire il nostro relax.

Ma quali sono i criteri in base ai quali scegliere il letto ideale? Ce ne sono diversi, a partire dalle dimensioni e i materiali fino agli accessori aggiuntivi, che lo rendono un pezzo di arredamento molto importante.


Leggi anche: Arredamento color melanzana

letto 7

Letto: tipologie e dimensioni

Sonno e riposo sono fattori molto importanti nella vita dell’uomo, tanto da essere incarnati persino da alcune divinità mitologiche greche. C’era ad esempio Ipno, dio del sonno, e Morfeo, suo figlio. Il sonno ci rigenera, e riposare bene è indispensabile per affrontare al meglio la giornata. Motivo per cui il letto, regno del nostro relax, va scelto con cura. Prima di tutto, le varie tipologie di letto vanno analizzate in base alle dimensioni del materasso.

letto 2

Il letto matrimoniale

Ideale per una coppia, il letto matrimoniale vanta diverse misure a seconda delle esigenze. Le dimensioni base sono 160×190 cm oppure 160×200 cm. Se invece la camera da letto è più piccola, si può optare per il cosiddetto materasso matrimoniale francese, noto anche come letto antico napoletano, che può misurare 140×190 cm oppure 140×200 cm.

Le sue dimensioni, leggermente inferiori, lo rendono adatto per una coppia che desideri occupare meno spazio all’interno della camera da letto, ma anche per chi dorme da solo ma è abituato ad avere più comfort.

Letto

Il letto matrimoniale alla francese si adatta perfettamente al design moderno, che punta tutto sulla riduzione degli spazi e sullo stile essenziale. Inoltre, la scelta di un letto più piccolo non solo è più economica, ma permette la sistemazione di altri elementi d’arredo, come un armadio più capiente.


Potrebbe interessarti: 20 idee e foto per abbellire la camera da letto

Ovviamente, possono esserci anche camere da letto molto grandi in grado di ospitare un letto matrimoniale king size, le cui misure variano da 170×190 cm fino a 180×200 cm. Se la grandezza della nostra camera da letto supera ogni aspettativa, è possibile concedersi persino un super king size, le cui misure sono 195×200 o 200×200 cm.

Molto apprezzato ultimamente, soprattutto dal punto di vista estetico, è il letto che abbandona la classica forma rettangolare a favore della forma rotonda. Una scelta simpatica e sbarazzina, al di fuori degli schemi.

letto 14

Letto singolo e a una piazza e mezza

A differenza di quanto si possa credere, la scelta del letto singolo richiede molta attenzione. L’intervallo delle misure presenti sul mercato, infatti, è molto ampio. Si va dai letti singoli molto piccoli, di 80×190 cm, più adatti ai bambini, fino a quelli medi che misurano 80×200 oppure 90×190 cm


Idee design personalizzate per te? Iscriviti al gruppo

Per chi non vuole rinunciare alla comodità e ha più spazio da riempire, non si esclude la possibilità di acquistare materassi singoli più grandi che misurano anche 90×200 cm, oppure di scegliere direttamente il cosiddetto materasso una piazza e mezza. Il pregio del materasso una piazza e mezza è la possibilità di dormirci in due. Nulla vieta che possa ospitare anche un’unica persona che preferisce riposare in un letto più grande.

letto 12

Materiali e personalizzazioni

Quali sono i principali materiali che compongono i letti in commercio? Scopriamone alcuni:

  • il legno: intramontabile, semplice, elegante e duraturo. La varietà di legni utilizzati permette di scegliere fra un’ampia gamma di letti, dal più economico al più lussuoso.
  • l’ottone: un classico indicato per le camere da letto più tradizionali.
  • tessili: in questo caso c’è davvero l’imbarazzo della scelta, perché si può optare per la pelle così come per i materiali sintetici. Molto gettonati sono i letti imbottiti realizzati con tessuti lavabili.

Al di là della composizione della struttura, un letto va scelto anche in base agli accessori e alle possibili aggiunte che vi si possono fare. Una prima distinzione va fatta tra il letto sommier, che va poggiato direttamente alla parete, e il letto con testiera, più comodo ma anche più ingombrante. Un ulteriore vezzo è rappresentato dalla pediera, non indispensabile ma sicuramente rilevante dal punto di vista estetico. 

Molto pratica ed economica è anche la scelta del letto, singolo o matrimoniale, con ulteriore letto estraibile. Una tipologia indicata per chi è abituato ad accogliere ospiti in casa propria, ma non ha lo spazio sufficiente per una camera da letto in più.

letto 1

Letto contenitore

Laddove non si vuole rinunciare ad un letto capiente, ma purtroppo si ha una camera piccola, la scelta più consigliata punta nella direzione del letto contenitore, che può essere un valido sostituto dell’armadio, per riporvi biancheria e vestiti.

Se invece abbiamo già il guardaroba, possiamo trasformare il letto contenitore anche in una piccola libreria o addirittura nel posto dove riporre quegli scatoloni pieni di roba superflua, di cui momentaneamente non sappiamo cosa fare.

letto 15

Letto a baldacchino

Per chi invece non vuol farsi mancare proprio nulla, il letto a baldacchino resta una valida opzione. Indicato per le camere da letto più grandi e dallo stile romantico, il letto a baldacchino è consigliato soprattutto a chi ama il vintage e si diverte a mixare arredamento moderno con oggetti legati al passato.

Anche in tal caso, inutile dirlo, si può giocare sia con la scelta dei tessuti sia con la scelta dei materiali. Via libera alle stoffe, se si desidera un design più antico, oppure alle strutture stilizzate, se si vuole dare alla camera da letto un’impronta più fresca e giovanile.

letto 3

Quale tipo di letto scegliere? Foto e immagini

Se siete in procinto di arredare la vostra camera da letto o volete semplicemente apportarvi qualche cambiamento, date uno sguardo alla foto gallery per farvi un’idea di quale sia il letto più adatto alle vostre necessità.