Pavimenti in resina: 5 idee dalle quali trarre ispirazione

Francesca Siani
  • Dott. in Comunicazione d’impresa

Le tendenze in fatto di pavimentazioni e, relativi materiali, sono in continuo cambiamento e si è sempre più alla ricerca non solo di estetica e design, bensì anche di funzionalità. I pavimenti in resina sono una di queste valide alternative, in quanto resistenti all’acqua e facili da pulire. I vantaggi non finiscono qui, così come i moltissimi utilizzi e stili. Scopri perciò, le 5 idee dalle quali trarre ispirazione per i pavimenti in resina!

Galleria foto ed immagini

resina-01

La resina è un materiale realizzato con diversi leganti sintetici, che presenta caratteristiche simili a quella naturale delle piante, ad esempio la sua capacità di indurirsi con il cambio della temperatura e la viscosità.

Nelle abitazioni moderne, sono sempre più diffusi i pavimenti in resina, che risultano resistenti e in grado di creare un effetto di design originale. Questo materiale viene utilizzato sia per gli interni che per gli esterni, per la sua resistenza all’umidità e alle diverse condizioni meteo.

Le tendenze di interior design dalle quali trarre ispirazione sono moltissime e vedono i pavimenti in resina, i protagonisti di interni ed esterni. Non perdere allora le 5 idee per pavimenti in resina innovativi, originali e di qualità e scopri se questo materiale è la soluzione adatta per casa tua!

Pavimenti in resina: 5 idee dalle quali trarre ispirazione

Pro dei pavimenti in resina

I pavimenti in resina vengono installati sia in abitazioni private, che in capannoni e uffici. I vantaggi della resina possono essere diversi e tra questi spicca sicuramente il fatto che si tratta di un pavimento privo di fughe, in quanto la resina viene stesa allo stato liquido nell’intero pavimento, soprattutto se si utilizzano quelle poliuretaniche, cementizie e metacriliche.

Tra i vantaggi non possiamo non menzionare, poi:

  • la resistenza all’umidità e la quasi impossibilità di subire infiltrazioni di acqua, ed infatti è molto difficile che si creino muffe negli spazi tra piastrelle o sotto il suolo
  • la facilità di pulizia dei pavimenti in resina, grazie al fatto che non sono presenti aree come le fughe dove si annida lo sporco
  • è un materiale ignifugo, atossico e con alta conducibilità termica.

Essendo molto semplice da pulire è perfetto per strutture pubbliche come palestre e ospedali. Anche in casa però, questa caratteristica è l’ideale, soprattutto per le famiglie numerose.

resina-pro e contro

Contro dei pavimenti in resina

Tra gli svantaggi dei pavimenti in resina c’è la necessità di avere una superficie completamente liscia dove poterla stendere. Quindi polistirolo, gesso e terra non possono esserne la base in quanto non garantiscono abbastanza aderenza.

Un altro aspetto negativo di questo materiale è che in alcuni casi, è possibile notare un lento ingiallimento del colore, che richiede quindi un restauro o una finitura in poliuretano. Inoltre i pavimenti in resina non presentano un film protettivo, quindi possono essere soggetti a graffi.

resina contro

Potrebbe interessarti Bagno in resina: 10 idee e foto

1. Pavimenti in resina per interni chiari

I pavimenti in resina sono certamente una soluzione valida per gli spazi interni di casa. La facilità di pulizia e il design originale sono due punti di forza, soprattutto per le case di famiglie dove può essere difficile mantenere l’ordine e la pulizia.

Optare per un pavimento chiaro con effetto “spazzolato” in una cucina scura è l’ideale per ottenere ancora più luce naturale, grazie alla sua capacità di riflettere.

resina interni

2. Pavimenti in resina per esterni e vialetti

Non molti lo sanno, ma tre le diverse tipologie di pavimenti in resina esistono diverse opzioni anche per l’esterno. In questo caso la pavimentazione potrebbe essere composta da diversi strati, che garantiscono maggiore durevolezza nel tempo anche sottoposto a diverse condizioni climatiche. Più strati in resina poliuretanica sono l’ideale, soprattutto per vialetti, scalinate e box.

resina esterno

3. Pavimenti in resina opachi

Tra le tendenze dei pavimenti in resina per interni più diffuse, ci sono certamente le pavimentazioni opache, rese possibili grazie all’utilizzo di specifici composti. Questo effetto è l’ideale non solo per il design della casa, bensì è anche per la funzionalità in quanto in questo modo graffi o urti sono quasi invisibili, così come lo sporco. In particolare colori opachi come bianco, grigio, tortora e beige sono l’ideale per qualsiasi arredamento.

resina-opaca

4. Pavimenti in resina effetto marmo

Una delle tipologie di pavimenti in resina più diffuse e apprezzate è quella effetto marmo, infatti con questa tecnica è possibile riprodurre l’eleganza e la classe del marmo, senza rinunciare alla resistenza della resina.

Questo tipo di pavimentazione è l’ideale anche per coloro che amano il marmo ma hanno un budget limitato, essendo una delle materie prime più costose nel settore dei pavimenti.

resina marmo

5. Stampe del pavimento in resina

Per chi desidera ottenere un look originale, le stampe da applicare alla resina trasparente sono l’ideale! Da fondali marini, a cieli stellati e forme geometriche: qualunque stampa può diventare lo sfondo del proprio pavimento senza sforzo. Questa opzione è molto valida per moltissimi tipi di arredamento diversi, in quanto si può personalizzare secondo i propri gusti e in base agli ambienti.

resina-realistici

5 idee dalle quali trarre ispirazione per pavimenti in resina: foto e immagini

Hai scoperto quali sono le 5 idee dalle quali trarre ispirazione per pavimenti in resina? Adesso sfoglia la gallery fotografica e non perdere nemmeno una foto sui pavimenti in resina.