Pavimentazione esterna in pietra naturale: 5 idee alle quali ispirarsi

Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista

La pavimentazione esterna in pietra naturale è perfetta per donare un tocco ricercato ed elegante ai propri spazi. Quali sono le tipologie tra cui scegliere?

Pavimentazione esterna in pietra naturale 5 idee alle quali ispirarsi 2

Galleria foto ed immagini

Le pietre naturali possibili per realizzare la pavimentazione esterna perfetta sono tante. Esse si differenziano non soltanto per i colori, ma anche per la loro provenienza ed il modo in cui sono tagliate.

Il tuo spazio esterno potrebbe essere ravvivato da tonalità cromatiche particolari oppure con quelle più classiche. Considera anche la possibilità di personalizzazione. In ogni pavimentazione in pietra, infatti, si possono inserire rosoni e targhe che vanno ad abbellire il tutto.

Se non sai ancora quale pavimentazione in pietra posare nel tuo spazio esterno, continua a leggere perché ti daremo delle idee da cui prendere ispirazione. 

Pavimentazione esterna in pietra naturale 5 idee alle quali ispirarsi 1

1. Pavimentazione esterna in granito

Il granito è una pietra naturale molto apprezzata dai costruttori per il suo pregio e le sue proprietà straordinarie. Tra le sue caratteristiche principali spicca la durezza. Non a caso, era utilizzato dagli antichi Greci per la realizzazione di opere che si possono ammirare ancora oggi. Una vera e propria bellezza senza tempo.

Oltre alla durezza, bisogna menzionare la facile manutenzione che ti permetterà di avere delle pavimentazioni non solo preziose, ma anche convenienti data la durevolezza. La sua particolare resistenza è dovuta, in particolare, alla presenza di quarzo che può variare tra il 20 ed il 60%. Non solo resiste ad urti ed abrasioni ma anche agli agenti atmosferici

Tieni a mente che il granito può essere disponibile in tante tonalità oltre al bianco, al nero e al grigio. Non ci crederai ma può essere declinato anche in giallo, malva, rosa e cremisi. Grazie alle finiture, inoltre, il granito può essere più o meno lucido o levigato e termico.

Pavimentazione esterna in pietra naturale 5 idee alle quali ispirarsi 4

2. Pavimentazione esterna in marmo

Il marmo è una pietra naturale che si compone principalmente di calcite minerale (CaCO3) ma può contenere anche altri minerali tra cui argilla, quarzo e grafite. A seconda del tipo di calcare da cui deriva, esistono svariate tipologie di marmo. Per le sue caratteristiche, il marmo viene considerato come la pietra naturale più elegante e famosa nel mondo.

Di marmi ne esistono molte tipologie. Basti pensare al Marmo di Carrara o all’Onice. Il colore primario in cui si può trovare il marmo, e quello che spicca subito alla mente, è il marmo di colore chiaro. Ciò significa che, a comporlo, ci saranno poche impurità. Se le impurità sono tante, come gli ossidi di ferro, allora il marmo potrebbe assumere anche un colore più bluastro o virare, addirittura, verso il nero.

Il marmo è perfetto per le pavimentazioni esterne per la sua durezza e brillantezza anche se, bisogna fare alcune considerazioni. Essendo una roccia piuttosto tenera, sarebbe meglio non usarla in posti molto calpestati o trafficati da persone. 

Pavimentazione esterna in pietra naturale 5 idee alle quali ispirarsi 3

3. Pavimentazione esterna in arenaria

Trattandosi di una roccia sedimentaria clastica, l’arenaria si compone di granuli di minerali, roccia o organici. E’ composta anche da un materiale di cementazione che assembla i grani di sabbia. Inoltre, possono essere in essa contenuti, tra gli spazi dei granelli, anche silice e argilla che occupano gli spazi tra i granelli di sabbia.

L’arenaria viene annoverata tra i tipi più comuni di roccia sedimentaria, trovandosi nei bacini sedimentari di tutto il mondo. Viene estratta di frequente come materiale da costruzione e pavimentazione ma anche nell’industria. I suoi colori possono essere svariati. La più conosciuta resta quella color sabbia.

Si tratta, dunque, di una pietra molto versatile perché facile da lavorare. Si può usare per pavimentazioni esterne anche molto battute e che non richiedono una resistenza meccanica particolare. Tieni a mente, però, che i solleciti di carichi importanti sono sconsigliati.

Pavimentazione esterna in pietra naturale 5 idee alle quali ispirarsi 5

4. Pavimentazione esterna in travertino

Anche il travertino è una roccia sedimentaria con calcare di tipo chimico. E’ molto usata nell’edilizia soprattutto a Roma. Per le sue caratteristiche è molto elegante, e laddove viene utilizzata, rende raffinato ogni ambiente. Il travertino è perfetto per ambienti esterni dove si vuole conferire un aspetto antico o comunque, per creare contrasti tra il classico ed il moderno.

Pavimentazione esterna in pietra naturale 5 idee alle quali ispirarsi 6

5. Pavimentazione esterna in porfido

Essendo una roccia vulcanica effusiva il porfido presenta colori accesi ma anche grandi proprietà. Grazie alla sua struttura amorfa ed omogenea, si compone di tonalità per lo più scure. Possiede elevate caratteristiche meccaniche.

Per via dei suoi colori e della sua particolare lavorabilità, il porfido è stato usato da molte civiltà del passato. I suoi colori variano dal grigio al viola passando fino al rosso. In tempi moderni viene adoperato per pavimentazioni esterne decorative. Le lavorazioni in porfido per le pavimentazioni si possono suddividere in: cubetti, pietre tranciate da rivestimento, gradini per scale e tanto altro.

La sua superficie può essere lucida e semi lucida ma anche fiammata, levigata e bocciardata. Le pavimentazioni possono essere abbellite con disegni e rose dei venti al loro interno.

Pavimentazione esterna in pietra naturale 5 idee alle quali ispirarsi 7

5 idee di pavimentazione esterna in pietra naturale: foto e immagini

Quale tra le proposte che ti abbiamo elencato sopra preferisci per il tuo spazio esterno? Non ti resta che scegliere e iniziare i lavori.