Parquet flottante: vantaggi e svantaggi

Nicola Spisso
  • Studi in Ingegneria Edile - Architettura

Il parquet flottante dona alla casa un aspetto caldo ed accogliente ed è estremamente semplice da posare. Andiamo a conoscere insieme questo sistema di rivestimento analizzando nel dettaglio i vantaggi che offre, senza evitare di approfondire gli svantaggi che in alcuni casi comporta. In questo modo sarà possibile capire se, installare un parquet flottante a casa, è la scelta giusta in base alle vostre esigenze.

Galleria foto ed immagini

parquet-flottante-vantaggi-svantaggi-1

Il parquet flottante è il tipo di pavimentazione giusta per chi ha particolare attenzione all’eleganza della propria casa.

Questo tipo di parquet di legno offre ai suoi possessori numerosi vantaggi: facile nella posa, durevole nel tempo, molto elegante. Esistono tuttavia anche degli svantaggi da tenere in buona considerazione se si sta pensando di applicare a casa propria un parquet flottante.

parquet-flottante-vantaggi-svantaggi-2

Parquet flottante: caratteristiche e informazioni

Il parquet flottante viene definito in questo modo in base al tipo di posa con cui viene applicato, detta appunto “posa flottante”.

Questa tecnica consiste nel posare l’intero parquet senza utilizzare colla o chiodi, cioè senza ancorarlo in alcun modo al pavimento, ma poggiandolo semplicemente sopra di esso.

Ecco perché i listelli di questa particolare tipologia di parquet sono leggermente differenti dagli altri, poiché hanno un incastro “maschio-femmina” che consente di ancorarli durante la fase di affiancamento.

Come avrete potuto facilmente intuire si tratta di un tipo di posa davvero molto veloce e semplice, tanto che sono in molti ad aver optato per il fai da te.

Inoltre, la posa di un parquet flottante può essere tranquillamente effettuata su un pavimento pre-esistente, senza che l’integrità venga compromessa in nessun modo.

parquet-flottante-vantaggi-svantaggi-4

Parquet flottante: tipologie

Esistono diverse tipologie di parquet flottante, suddivise in base a diversi criteri. Prima di tutto i parquet flottanti si dividono in base al criterio con cui sono realizzati i listoni, in due categorie:

  • Parquet flottante stratificato: Con un listello composto da diversi strati di legno incollati di cui l’ultimo, cioè quello a vista, è di legno pregiato.
  • Parquet portante massello: Con l’intero listello composto di legno massello.

parquet-flottante-vantaggi-svantaggi-5

I parquet flottanti vengono identificati anche in base alla tipologia di incastro, in questo caso avremo:

  • Parquet flottanti con incastro a colla vinilica: Questa tipologia di parquet flottante è dotato di un incastro cosiddetto “a baionetta” e richiede l’utilizzo di colla per mantenersi perfettamente bloccato.
  • Parquet flottante con incastro senza colla: L’incastro alla base di questa tipologia di parquet flottante è molto più complesso. Disarticolarlo è quindi molto più complicato, tanto da non richiedere colla per la sua posa in opera.

parquet-flottante-vantaggi-svantaggi-6

Parquet flottante: vantaggi e svantaggi

Come abbiamo detto in apertura di articolo, il parquet flottante ha numerosi vantaggi ma anche alcuni svantaggi. È bene quindi, conoscerlo nel dettaglio per poter comprendere se sia la scelta giusta per la nostra casa.

Vantaggi

Tra i vantaggi nell’installazione di un parquet flottante troviamo sicuramente la sua semplicità di installazione, ma anche la praticità con cui esso può essere smontato e quindi riparato. Il parquet è inoltre, del tutto naturale e non compromette il pavimento sottostante.

Di semplice installazione

Il parquet flottante è quello più semplice da installare, tanto che non richiede particolare manualità e molte persone lo installano autonomamente, senza aver bisogno di ricorrere a personale specializzato, con i costi relativi.

Non compromette il pavimento sottostante

La cosa più interessante del parquet flottante è certamente la sua caratteristica principale: non essere ancorato al pavimento sottostante.

In questo modo anche chi è in affitto potrà decidere di applicare il parquet, senza per questo rovinare il pavimento sottostante. Facile da installare e anche da disinstallare.

parquet-flottante

Naturale ed ecologico

L’installazione di questa particolare tipologia di parquet non richiede l’utilizzo di colle che potrebbero danneggiare l’ambiente circostante.

Avrete quindi un pavimento completamente di legno, senza aggiunta di sostanze nocive.

Semplice da riparare

Un altro vantaggio da non trascurare assolutamente è che il parquet flottante è molto semplice da riparare.

Proprio perché si tratta di una tipologia di pavimento molto semplice da installare, anche nel caso in cui uno dei listoni dovesse rompersi irrimediabilmente, sarà possibile sostituirlo con facilità.

parquet-flottante-vantaggi-svantaggi-7

Svantaggi

Per la sua natura particolare il parquet flottante potrebbe avere degli svantaggi, come ad esempio il suo spessore minimo, più alto rispetto alle altre tipologie di parquet, o la sua sensibilità all’umidità.

Spessore minimo

Proprio per la natura della posa del parquet flottante, è necessario avere uno spessore minimo che non va mai al di sotto di 1-1,5 cm e dei listelli lunghi almeno 1-1,5 m.

Questa condizione necessaria alla stabilità, limita ovviamente la gamma di scelta.

parquet-flottante-01

Costi più elevati per migliori incastri

I parquet flottanti che hanno un incastro migliore, quindi quelli più stabili, hanno un costo maggiore. Questo avviene proprio perché quella tipologia di incastri richiede una più elaborata lavorazione, che si riflette sul prezzo finale.

Sconsigliato per gli ambienti umidi

Non è consigliabile applicare il parquet flottante in zone umide come il bagno e la cucina, perché è possibile che si creino muffe ed odori poco gradevoli.

parquet-flottante-vantaggi-svantaggi-8

Parquet flottante, vantaggi e svantaggi: foto e immagini

Dopo aver analizzato nel dettaglio vantaggi e svantaggi del parquet flottante, vi invitiamo a guardare con attenzione la nostra galleria fotografica sull’argomento.