Paraschizzi per la cucina: 10 idee e foto

Acciaio, vetro, laminato, legno, piastrelle, mosaici: il paraschizzi può essere in vari materiali ed è sempre un importante elemento per proteggere la tua cucina e al contempo per personalizzarla e decorarla secondo i tuoi gusti e lo stile che hai scelto.

paraschizzi

Galleria foto ed immagini

Quando si cucina si possono produrre degli schizzi, in particolare se vicino ai fornelli o ai piani di lavoro, come spesso capita, c’è una parete. Se per le altre pareti della cucina possiamo usare intonaco o carta da parati, per le aree di lavoro della stessa è decisamente meglio optare per superfici impermeabili, che non si macchino e risultino sempre facili e rapide da pulire, senza lasciare tracce indesiderate.

paraschizzi

1. Paraschizzi per la cucina bianca

paraschizzi


Leggi anche: Parquet laminato: vantaggi e svantaggi

Se abbiamo una cucina bianca o comunque caratterizzata da colori molto chiari, come sarà meglio gestire il paraschizzi?

Avremo fondamentalmente due opzioni, usare anche per questo elemento tinte molto chiare, ma magari andare a giocare con elementi geometrici che identifichino l’area, oppure sfruttare il paraschizzi proprio per dare il tocco di colore che manca alla nostra cucina, scegliendo la tinta che più ci piace, senza paura di osare un po’.

2. Paraschizzi adesivi per la cucina

paraschizzi-adesivi-cucina

In genere i paraschizzi vengono realizzati con delle piastrelle, dei mosaici o altre soluzioni che permettano di ottenere una superficie molto facile da pulire. Una soluzione moderna e di facile gestione è rappresentata dai paraschizzi adesivi, realizzati in vari materiali.

Tra i più comuni quelli in materiale plastico che permettono di scegliere tra un’infinità di soggetti e consentono anche una semplicissima installazione ed eventuale ricollocazione.

3. Paraschizzi in vetro per la cucina

paraschizzi-vetro-cucina

Il vetro può rivelarsi una scelta molto interessante per un paraschizzi da posizionare in cucina. Vanno scelti prodotti in vetro resistente e appositamente pensato allo scopo. Uno dei vantaggi dei paraschizzi realizzati in questo materiale, oltre al fatto che sono molto facili da pulire è che permettono di riprodurre praticamente qualsiasi colore, effetto o immagine fotografica.

4. Paraschizzi in ceramica per la cucina

paraschizzi-ceramica-cucina


Potrebbe interessarti: Parquet laminato: manutenzione

La ceramica è un altro ottimo materiale per dei paraschizzi, in particolare se smaltata o comunque trattata per risultare particolarmente facile da tenere sempre pulita al meglio senza difficoltà.

Con la ceramica si possono realizzare paraschizzi che simulino altri materiali e si potrà spaziare tra tantissimi effetti e finiture differenti, trovando senza difficoltà l’aspetto giusto per valorizzare la nostra cucina, allineandosi al meglio ai nostri gusti personali.

5. Paraschizzi in resina per la cucina

paraschizzi-resina-cucina

La resina è un materiale sintetico che permette di creare superfici molto lisce, impermeabili e facili da lavare. Oggi sempre più spesso questo materiale, che offre ampio margine di manovra anche da un punto di vista creativo, viene scelto per pavimenti o pareti e si rivela ottimo per la cucina e in particolare per dei paraschizzi moderni, belli e funzionali.


Idee design personalizzate per te? Iscriviti al gruppo

6. Paraschizzi in marmo per la cucina

paraschizzi-marmo-cucina

Se si ricerca per la propria cucina una certa eleganza, che potremo definire classica, si potrà valutare di utilizzare come paraschizzi una lastra di marmo (o in alternative piastrelle o piastrelloni). Il materiale è costoso, ma se l’area non è di grandi dimensioni potremmo levarci lo sfizio senza dover investire grandi cifre e l’effetto finale sarà veramente notevole.

7. Paraschizzi mosaico per la cucina

paraschizzi-mosaico-cucina

Il mosaico è una soluzione molto valida per il paraschizzi, permette di creare ogni genere di disegno, di riprodurre immagini o fantasie geometriche più o meno complesse. Può essere realizzato in vari materiali, in genere si tratta di paste vitree, molto luminose e facili da tenere sempre pulite, inoltre sono anche facili da posizionare, per ottenere sempre un bell’effetto.

8. Paraschizzi per cucina in legno

paraschizzi-legno-cucina

Il legno può essere una soluzione piuttosto interessante e ricca di personalità per un paraschizzi bello e originale. Se si usa del legno di recupero l’effetto sarà perfetto per una cucina che strizzi l’occhio allo stile industriale, inoltre avendo del legno già vissuto e rovinato non ci si dovrà preoccupare troppo per eventuali macchie o imperfezioni.

9. Paraschizzi per cucina ad isola

paraschizzi-cucina-ad-isola

Se abbiamo una cucina ad isola e quindi dei fornelli al centro della stanza come possiamo tenere sotto controllo gli schizzi? Esistono in commercio appositi prodotti che consentono di contenere e limitare spruzzi indesiderati e contribuire non poco ad avere una cucina sempre pulita e in ordine.

Questi paraschizzi sono veramente facili ed intuitivi da posizionare e usare e quando non ci servono si possono rimuovere riponendoli, ripiegati, in un cassetto.

10. Piastrelle paraschizzi per la cucina

paraschizzi-08

Le piastrelle sono molto usate in cucina e in particolare come paraschizzi. Possiamo optare per piastrelle molto classiche o più moderne, per stile, materiali e caratteristiche generali. Un’idea carina è quella di usare piastrelle con fantasie e colori diversi, dando vita ad una composizione originale, una sorta di patchwork decisamente creativo.

Galleria idee e foto paraschizzi per la cucina

Il paraschizzi ci aiuta a proteggere le superfici della nostra cucina, ma può anche essere un elemento che la decora e ci aiuta a renderla considerevolmente più bella e originale. Si possono realizzare para schizzi in vari materiali e con diverse caratteristiche, eccone alcuni esempi.

Lorenzo Renzulli
  • Laurea in Conservazione dei Beni Culturali
  • Appassionato di arte, design e tecnologia
  • Autore specializzato in Arredamento
Suggerisci una modifica