L’arte dei tappeti/ Art Carpets – Moret

arte_dei_tappeti_design_moret_manchas_2

Galleria foto ed immagini

Al Salone del Mobile ed al Fuori Salone 2013 abbiamo scoperto l’azienda Moret, e vi abbiamo posto sin da subito la giusta attenzione.

L’azienda offre una splendida contaminazione d’idee, tradizione, design e avanzata tecnologia “capace di trasformare un originale pittorico prodotto dal designer artista in una riproduzione digitale”.

In occasione dei Saloni 2013 hanno realizzato la collezione Arte dei tappeti/ Art Carpets, ovvero tappeti realizzati seguendo linee e colori tratti da opere e disegni di illustri personaggi della storia contemporanea.

I nomi degli autori dei nuovi tappeti, realizzati in edizione limitata a 29 esemplari per ciascun modello, da soli bastano a comunicare la qualità e l’intensità di significati di cui gli Art Carpets sono portatori.

Firmano la nuova collezione, infatti, Cleto Munari stesso; il poeta e pittore statunitense Lawrence Ferlinghetti; Dario Fo, drammaturgo, attore, scenografo nonché premio Nobel per la letteratura nel 1997; Alessandro Mendini, riferimento del design italiano dagli anni Settanta, vincitore del premio Compasso d’Oro negli anni 1979 e 1981, direttore, tra le altre, delle riviste Domus e Casabella; Mario Botta, star dell’architettura internazionale; Sandro Chia e Mimmo Paladino, entrambi esponenti della Transavanguardia italiana, le cui opere sono le entrate a far parte delle collezioni dei maggiori musei internazionali come il MoMA di New York, la Tate Gallery di Londra e il Castello di Rivoli a Torino; il poliedrico grafico e designer spagnolo Javier Mariscal; l’architetto, designer e urbanista Ettore Mocchetti che affianca all’attività professionale la direzione della rivista AD Architectural Digest dal 1980 e infine, a rappresentare l’apertura al futuro, Deisa Centazzo, giovane artista/designer impegnata in progetti ecosostenibili.


Leggi anche: Origami Arte della carta – 30 foto stupende

A questo punto non ci resta che vedere le singole opere di questa collezione di tappeti:

Lawrence Ferlinghetti

Poeta, pittore, attivista liberal americano, co-fondatore di City Lights Booksellers&Publishers. Autore di poesia, fiction, commedie, testi di critica d’arte e sceneggiature cinematografiche, è famoso per il best-seller A Coney Island of the Mind (New Directions, New York 1958), una raccolta di poesie tradotte in nove lingue, che ha venduto oltre un milione di copie. Negli USA e in Italia i suoi quadri sono stati esposti in diverse mostre. Vive tuttora a San Francisco, dove una delle strade cittadine porta
il suo nome.

arte_dei_tappeti_design_moret_ferlinghetti_che arte_dei_tappeti_design_moret_felrlinghetti_youandme arte_dei_tappeti_design_moret_el_che_2 arte_dei_tappeti_design_moret_el_che_1

Dario Fo

Autore di satira, commedie teatrali, direttore di teatro, attore, compositore e pittore, il quale nei suoi lavori si rifà all’antica commedia dell’arte, uno stile teatrale molto popolare in passato. Con la moglie Franca Rame dirige da vari decenni la propria compagnia teatrale, dove lavora anche come attore. Nel 1997 gli è stato assegnato il Premio Nobel per la Letteratura, con la seguente motivazione della Commissione: “Seguendo la tradizione dei giullari medioevali, dileggia il potere restituendo la dignità agli oppressi”.

arte_dei_tappeti_design_moret_discoveryofamericans_1

Cleto Munari

Designer il quale, dopo aver incontrato per la prima volta Carlo Scarpa nel 1973, ha indirizzato le sue attività e sperimentazioni verso l’industrial design, lavorando per importanti aziende in tutto il mondo. Nella sua continua ricerca di ispirazioni, idee e progetti originali, Munari è aperto a continua analisi e sperimentazione di forme e materiali. I suoi oggetti – specialmente quelli in argento e oro – sono presenti nelle collezioni permanenti di molti importanti musei in tutto il mondo, tra cui il Metropolitan Museum of Art e il Museum of Modern Art di New York.
arte_dei_tappeti_design_moret_afterpaulklee.


Potrebbe interessarti: 100 foto di cuccioli coccolosi

Alessandro Mendini

Designer e architetto che ha rivestito un ruolo di primo piano nell’affermazione del design italiano nel mondo, dirigendo in contemporanea le riviste “Casabella”, “MODO” e “Domus”. In Italia, ha progettato gli stabilimenti Alessi a Omegna, la nuova piscina olimpionica di Trieste, alcune stazioni della metropolitana di Napoli, il Byblos Art Hotel-Villa Amistà di Verona e la nuova sede del Trend Group a Vicenza. A lui si devono anche la risistemazione dei giardini pubblici di Napoli e il progetto di fabbricati commerciali, uffici e abitazioni a Milano Bovisa. All’estero, ha costruito un grattacielo a Hiroshima, il Groningen Museum in Olanda, un quartiere di Lugano, gli uffici della Madsack di Hannover e un centro commerciale a Lörrach in Germania, oltre a molti altri edifici in Europa e negli Stati Uniti.
arte_dei_tappeti_design_moret_colorado


Idee design personalizzate per te? Iscriviti al gruppo

Ettore Mochetti

Architetto e interior designer, laureato al Politecnico di Milano, specializzato in graphic design e interior design, con due passioni: giornalismo e architettura. Nel 1975 ha collaborato con Oscar Niemeyer a una pubblicazione su nuove idee per l’edilizia urbana. Dal 1970 al 1977 ha diretto il settimanale “Epoca”, e tra il 1998 e il 2004 ha diretto e curato “Condé NastTraveller”. La riorganizzazione del centro storico di Varese e la ripianificazione urbana delle Isole Eolie portano tra le altre la sua firma. Dal 1980 dirige la rivista di interior design “AD: Architectural Digest”, una delle più influenti al mondo.
arte_dei_tappeti_design_moret_skulls

Mario Botta

Architetti più influenti e innovativi al mondo. Laureatosi in Architettura a Venezia nel 1969 come allievo di Carlo Scarpa e Giuseppe Mazzariol, nel 1970 ha avviato il suo studio personale a Lugano. Ha insegnato a Losanna, a Yale e presso molte prestigiose istituzioni internazionali. La sua opera spazia in vari campi, con commissioni pubbliche e private per scuole, banche, biblioteche, musei, stazioni autobus e chiese. Ha contribuito al rinnovamento della Scala di Milano e della Fondazione Querini Stampalia a Venezia. Nel 2006 è stato nominato Grand’Ufficiale
della Repubblica Italiana dal Presidente Carlo Azeglio Ciampi e ha progettato il centro benessere Bergoase Spa ad Arosa in Svizzera. Attualmente lavora a Mendrisio, dove ha aperto uno spazio espositivo sperimentale.

Sandro Chia

Pittore e scultore fiorentino. Trentenne, insieme ad altri giovani artisti come Francesco Clemente, Mimmo Paladino, Nicola De Maria ed Enzo Cucchi, divenne uno dei principali membri della Transavanguardia italiana, che raggiunse il suo culmine negli anni ottanta, come parte di un più vasto movimento mondiale di neo-espressionisti. Ha vissuto a Roma per dieci anni e a New York per più di venti, e ha partecipato a mostre in Italia e all’estero, dove le sue opere fanno parte delle collezioni più prestigiose: lo Stedelijk Museum di Amsterdam, il MoMA di New York, la Tate Gallery di Londra, il Museum of Art di Kochi (Giappone), il Tel Aviv Museum of Art (Israel), il Kunsthalle Bielefeld (Germania), la Marx Collection di Berlino e molte altre.
arte_dei_tappeti_design_moret_chia_faces

Mimmo Paladino

Pittore, scultore e incisore, uno dei più insigni membri della Transavanguardia fondata e teorizzata nel 1980 da Achille Bonito Oliva. Fra le sue opere più recenti, un gruppo di sculture esibite en plein air a Orta San Giulio in una mostra curata da Flavio Arensi, un cavallo che galleggia davanti a Villa Bossi, sede municipale, e un cavallo blu alto oltre quattro metri presso l’anfiteatro del Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera (Brescia), la casa-museo di Gabriele D’Annunzio. Tra i suoi interessi, la relazione tra arte visuale e suono, che ha prodotto, in collaborazione con Brian Eno, l’installazione I Dormienti per la Roundhouse di Londra nel 1999, e un pezzo per l’Ara Pacis a Roma nel 2008. Molti dei principali musei al mondo, tra cui il Metropolitan Museum of Art di New York, espongono sue opere.
arte_dei_tappeti_design_moret_floatingpresencesii    arte_dei_tappeti_design_moret_sanromanobattleii

Javier Mariscal

Artista spagnolo nato a Valencia che dal 1970 vive a Barcellona.
Nella sua produzione artistica si serve di vari mezzi, dalla pittura e scultura all’interior design, progettazione di giardini, cartoni animati e film e nel 1989 il suo personaggio Cobi è stato scelto come mascotte per i giochi olimpici del 1992 a Barcellona. Nello stesso anno ha aperto l’Estudio Mariscal e ha avviato collaborazioni con architetti e designer come Arata Isozaki, Alfredo Arribas, Fernando Salas e altri. Nel 1995, ha ideato Twypsy, la mascotte selezionata per l’Expo di Hannover nel 2000. Mariscal ha ricevuto nel 1999 il premio nazionale per il design istituito dal ministero spagnolo per l’industria e la fondazione BCD garantisce la sua professionalità; nel 2011 ha vinto il premio della Hungarian National Student Jury per il film Chico and Rita al settimo Kecskemet Animation Film Festival (Festival di film di animazione europeo).
arte_dei_tappeti_design_moret_caras_2   arte_dei_tappeti_design_moret_mariscal_manchas

Deisa Centazzo

Artista e designer laureatasi all’Accademia di Belle Arti di Venezia e specializzatasi presso le accademie di Verona e Londra. In collaborazione con un’azienda svizzera, ha ideato nuovi design applicabili agli impianti ibridi per energia solare-eolica nei paesi in via di sviluppo. Inoltre ha collaborato a un progetto per energia pulita a basso costo, e attualmente collabora al miglioramento di alcuni quartieri milanesi. Dal 2009, Deisa Centazzo lavora a un progetto di riciclo promulgato da varie case editrici.
arte_dei_tappeti_design_moret_artdeisa_1

Udo Koehler per le ambientazioni / settings
Pierantonio Tanzola per i ritratti / portaits

Ed infine ecco la galleria completa di tutte le immagini:

Nicola Spisso
  • Laureando in Ingegneria Edile - Architettura
  • Web e Graphic Designer professionista
  • Master in digitale presso Google conseguito nel 2016
  • Autore specializzato in architettura e design d'interni
Suggerisci una modifica