Il fascino della mansarda: i trucchi per renderla abitabile

La mansarda, si sa, offre uno spazio esiguo da riempire ma, se arredato bene e arricchito con i giusti elementi, può diventare un ambiente ricco di fascino e piacevolmente abitabile, come un normale appartamento. Scopriamo come.

arredare-la-mansarda-13

Soffitta, solaio, sottotetto, attico. Esistono diversi termini, non tutti corretti, per dire mansarda, così come esistono mille idee per arredarla e renderla vivibile. La mansarda ci fa pensare inevitabilmente ad un piccolo ambiente, separato rispetto alla casa, dove riporre oggetti superflui, che non utilizziamo spesso, oppure dove ricreare uno spazio in cui rifugiarsi e allontanarsi un po’ da tutti.

Trovarsi sotto al tetto ed essere illuminata da grandi finestre, da cui osservare le stelle di sera, permette alla mansarda di essere un luogo ricco di fascino e di romanticismo. Ma al di là dell’immaginario collettivo, può diventare un vero e proprio posto in cui vivere, dotato di tutti comfort fondamentali. Un ambiente così piccolo può essere sfruttato al meglio suddividendo bene gli spazi e giocando moltissimo con lo stile dell’arredamento e gli accessori. 


Leggi anche: Come rendere vivibile la sala da pranzo sterile

arredare-la-mansarda-11

Ambiente unico oppure suddiviso?

Senza addentrarci nei requisiti tecnici che consentono ad una mansarda di essere abitabile, cominciamo a dire che possedere un sottotetto rappresenta una fortuna, soprattutto se si ha a disposizione un altro appartamento.

In tal caso, infatti, la mansarda può sopperire ad un ambiente di cui abbiamo bisogno e che manca nella casa in cui viviamo. Può trattarsi di un ufficio, di una camera da letto in più per gli ospiti, di un altro bagno oppure di più ambienti insieme. Vediamo quali possono essere le molteplici soluzioni di arredamento.

arredare-la-mansarda-20

Cucina e soggiorno

Prima di arredare una mansarda, la prima cosa da fare è decidere se trasformarla in una zona giorno oppure in una zona notte. Nel primo caso, ad esempio, possiamo optare per una cucina con salotto.

Spesso la mansarda presenta un tetto spiovente, dunque progettare la cucina richiede un sapiente utilizzo degli spazi, posizionando i mobili più alti nelle zone più ampie.  Detto ciò, possiamo scegliere se trasformare la mansarda in un open space oppure separare gli spazi. Un’isola oppure un tavolo da pranzo possono separare la cucina dal soggiorno.

Se invece, per suddividere l’ambiente, volessimo sfruttare un elemento del salotto, può essere una libreria oppure un caminetto al centro della stanza a separare la zona living da quella in cui installeremo frigorifero, piano cottura, lavello ed altri elementi fondamentali per la cucina. Infine, per realizzare un salotto intimo ed accogliente, bastano pochissimi trucchi, ovvero:


Potrebbe interessarti: Arredare mansarda

  • rispettare la struttura della mansarda, bilanciando zone alte e basse se c’è un tetto spiovente;
  • sfruttare la luminosità, per riscaldare meglio l’ambiente;
  • ottimizzare gli spazi ristretti, con accessori utili e che valorizzino l’estetica.

arredare-la-mansarda-19

Camera da letto e bagno

Se invece vogliamo trasformare la mansarda in una zona notte, la parola chiave per scegliere l’arredamento è il comfort. Il letto va preferibilmente posizionato contro il muro, di fronte alla finestra, quindi non troppo vicino a quest’ultima. In questo modo evitiamo il contatto diretto con le correnti d’aria, che potrebbero nuocere, e otteniamo una romantica e piacevole vista verso l’esterno. 

La luce, in camera da letto, potrebbe essere un problema. Per conciliare il sonno e proteggersi dalle calde temperature, è necessario dotarsi di tende o tapparelle.  Per quanto riguarda il colore delle pareti, molto dipende dai gusti personali e da quanto vogliamo giocare con la fantasia.

Tuttavia, in una zona notte, è consigliabile scegliere tonalità neutre e rilassanti. Per quanto riguarda i tessili come lenzuola, cuscini e coperte, i colori più forti sono concessi sia per vivacizzare sia per bilanciare l’arredamento.

Attic modern bedroom with white bed and skylight.

Passiamo al bagno. Se all’interno della camera da letto non è possibile ricavare un piccolo ambiente separato, il consiglio è utilizzare un paravento oppure ricavare una sorta di porta scorrevole come separé.

Per chi volesse seguire le ultime tendenze, il resto del bagno può diventare, fatta eccezione per wc e bidet, una parte integrante della zona notte. Per esempio, posizionare la vasca da bagno al centro della camera da letto darà alla mansarda un aspetto originale e contemporaneo.

arredare-la-mansarda-17

Ufficio e zona relax

Per chi immagina la mansarda come un ambiente più bohémien, dove rifugiarsi senza preoccuparsi troppo dell’arredamento e dello stile da seguire, è consigliabile trasformarla in una zona lavoro, da trasformare all’occorrenza anche in una zona relax. 

Per farlo basta davvero poco. Una scrivania, una sedia e una buona lampada possono ricreare da sole un perfetto angolo ufficio. Ovviamente, in base al budget di cui disponiamo, possiamo decidere se optare per un arredamento semplice oppure più sofisticato.

Per piacevoli momenti di relax, la scelta della poltrona è fondamentale. Infine, se lo spazio è abbastanza grande da consentirlo, la ciliegina sulla torta della nostra mansarda potrebbe diventare un comodissimo divano. Modello e colore non sono importanti. In questo caso la scelta è puramente soggettiva, ma soprattutto pratica.

arredare-la-mansarda-02

Il fascino intramontabile della mansarda: foto e immagini

Maria Grazia Pastore
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Arredo e Design
Suggerisci una modifica
Commenti Espandi

Lascia una risposta

Accedi per lasciare un commento.