Errori da non fare nel dipingere le pareti della cucina

Fabiola Criscuolo
  • Dott. in Scienze Politiche

È il momento di dare una rinfrescata alle pareti della cucina e siamo già pronti con pennelli e vernice. Prima di procedere però, dobbiamo tenere a mente che ci sono errori che non possiamo commettere. Vediamoli insieme.

errori-cucina-07

Galleria foto ed immagini

La cucina è parte integrante della zona giorno in ogni casa. È una delle stanze che più viviamo e che quindi, vorremmo rendere sempre perfetta. Per la sua funzione però, è anche una di quella dove le pareti di rovinano e sporcano prima.

Vapori della cucina, schizzi di cibo che non vogliono più andare via, ma anche piccole crepe e strisce dovute ad una sedia che è stata spostata male. Sono tutti segni di vita vissuta che, per quanto possano creare ricordi, rovinano l’estetica del nostro ambiente. Meglio passare una nuova mano di vernice.

Se già siete pronti con pittura e pennelli per ravvivare le pareti della vostra cucina, prendetevi un momento per riflettere e considerare quali errori non devono essere fatti nel dipingere le pareti della cucina. Può sembrare superfluo eppure, capire come procedere, ci aiuterà a rendere davvero perfetto il lavoro e a farlo durare più a lungo.

Errori-da-non-fare-nel-dipingere-le-pareti-della-cucina-02

Non preparare la parete

Uno degli errori più comuni che si commettono quando si intende dipingere la cucina, è quello di non preparare a dovere le pareti. Crepe, avvallamenti e macchie non riparate al momento opportuno, rischiano di danneggiarsi ulteriormente durante la verniciatura e di compromettere il lavoro finale.

Per dipingere le pareti della cucina dobbiamo procedere con ordine: controllare attentamente tutte le pareti e agire dove si rende opportuno così, da riuscire ad ottenere il risultato ottimale alla fine dell’opera. Ricordiamoci anche che se dobbiamo cambiare colore è sempre bene dare prima una mano di bianco, così da non compromettere il colore scelto.

Errori-da-non-fare-nel-dipingere-le-pareti-della-cucina-03

Non delimitare le pareti da dipingere

Un errore comune è quello di procedere a mano libera, senza delimitare la zona da verniciare. Delimitare le pareti con il nastro adesivo non è utile solo nel caso di realizzazioni di combinazioni particolari, ma sempre. È un passaggio da non sottovalutare.

Prima di dipingere quindi, armiamoci di nastro adesivo e delimitiamo ad esempio il soffitto o l’inizio di una parete di mattonelle. Ricordiamoci di non rimuoverlo fin tanto che la vernice non sarà del tutto asciutta per evitare brutte sbavature di colore.

Errori-da-non-fare-nel-dipingere-le-pareti-della-cucina-04

Non proteggere pavimenti e arredo

Altro errore comune quando si è presi dall’euforia della verniciatura è quello di non pensare di proteggere ciò che è presente nella cucina, dai pavimenti all’arredo. Quando verniciamo infatti, per quanto si possa prestare attenzione, ci sarà sempre un poco di vernice che potrà macchiare qualcosa.

È indispensabile, prima di verniciare, procurarsi teli appositi per proteggere il pavimento e i mobili da macchie che altrimenti non si potranno eliminare e che rovineranno irrimediabilmente l’estetica dell’ambiente.

Errori-da-non-fare-nel-dipingere-le-pareti-della-cucina-05

Non considerare le misure delle pareti

Quando si è alle prime armi con la verniciatura potremmo incorrere nell’errore di non calcolare bene la quantità di vernice che ci serve. È bene quindi, prendere correttamente le misure di tutta la superficie che intendiamo verniciare, non solo in larghezza ma anche in altezza.

Dobbiamo infatti, ricordarci che spesso occorre una seconda passata di colore affinché le pareti siano verniciate bene e rischiare di trovarsi senza pittura a metà dell’opera potrebbe compromettere il risultato finale.

Misure alla mano non dobbiamo temere di chiedere consiglio agli addetti in negozio e, se proprio siamo insicuri, meglio un poco in più che ci potrà tornare utile per sistemare qualcosa, che un poco in meno che rovina l’insieme.

Errori-da-non-fare-nel-dipingere-le-pareti-della-cucina-06

Scegliere vernici scadenti

Si è soliti dire che il risparmio non è mai guadagno e mai come nel caso della vernice per le pareti della cucina, questa frase corrisponde al vero. Oltre alla giusta quantità di vernice è bene scegliere anche la qualità di quella che andremo a passare sulle pareti.

Se infatti, usare una vernice scadente può essere un problema risolvibile in altre stanze, in cucina è un errore da non compiere. I motivi sono tanti, partendo dalle troppe passate che potrebbe richiedere la vernice e che rovinerebbero l’insieme, fino alle sostanze di cui è composta la pittura. La cucina è infatti, un luogo dove odori e vapori la fanno da padrona e una vernice scadente potrebbe sprigionare, in unione con questi fattori, sostanze nocive per le persone.

Errori-da-non-fare-nel-dipingere-le-pareti-della-cucina-07

Scegliere colori che rimpiccioliscono

La scelta dei colori è importante e va fatta con calma prima di iniziare. Scegliere un colore sbagliato ci costringerebbe infatti, a ripetere tutta l’operazione sprecando tempo e denaro: ci sono fattori che non possiamo lasciare al caso.

Prima di scegliere davvero il colore dobbiamo tener conto della grandezza della stanza e optare per uno che non tenda a rimpicciolire l’ambiente. Anche se con i colori scuri macchie e schizzi potrebbero vedersi meno, in una cucina piccola potrebbero rendere l’ambiente opprimente e rovinare l’estetica della stanza. Tendiamo a considerare i punti luce già presenti e scegliamo colori chiari che aiutino a rendere otticamente più grande e ariosa la nostra cucina.

Errori-da-non-fare-nel-dipingere-le-pareti-della-cucina-08

Non considerare l’arredo

Un altro errore comune è quello di scegliere la pittura senza considerare l’arredo. Non parliamo solo di colori che possono stonare con quelli dell’arredo, ma anche con effetti che spesso rovinano l’armonia di insieme che si dovrebbe cercare di ricreare in una stanza.

Molti stili di pittura delle pareti, come lo spugnato, lo spatolato o lo stampato, sono sicuramente belli da vedere, ma non sempre adatti a tutti gli stili. Prima di decidere consideriamo il colore dell’arredamento e lo stile e in base a questo, procediamo con la scelta dello stile e della tonalità che vogliamo adottare per le pareti della nostra cucina.

Errori-da-non-fare-nel-dipingere-le-pareti-della-cucina-09

Non tener conto del tempo

Verniciare le pareti non è un lavoro da poco, richiede attenzione e pazienza. Non possiamo pensare di verniciare la cucina in un giorno e neanche in un fine settimana. Ci vuole il tempo necessario affinché si asciughi lo stucco usato per riparare qualche crepa e i vari strati di vernice. Tempo che varia anche a seconda delle condizioni climatiche.

Inoltre, dobbiamo ricordarci di procedere con calma quando verniciamo, di dover raggiungere ogni angolo e dosare bene la vernice affinché il lavoro risulti ben fatto. Insomma, ci vuole il tempo che ci vuole e non dobbiamo sottovalutarlo.

Non mettiamoci all’opera se sappiamo di non poter procedere bene, piuttosto rimandiamo e, per quanto possa sembrare difficile, una volta ottenuto il risultato sperato noteremo che sarà valsa la pena aspettare.

Errori-da-non-fare-nel-dipingere-le-pareti-della-cucina-10

Errori da non fare nel dipingere le pareti della cucina: immagini e foto

Se avete deciso di riverniciare le pareti della cucina con il metodo fai da te è importante sapere che ci sono errori che non possono essere commessi per non inficiare il risultato finale. Ecco quindi una galleria di immagini che potranno aiutarci a procedere con ordine.