Come sistemare la cameretta dei bimbi in 5 minuti

Sophia Trozzo
  • Double Minor in Philosophy

Diciamoci la verità. La cameretta dei piccoli di casa è sempre un campo di battaglia. Giocattoli sparsi un po’ ovunque, letti sfatti, sedute e tavoli rovesciati, vestiti fuoriusciti magicamente dai cassetti e dall’armadio, e un po’ tutto il resto fuori posto. In verità, ci vogliono davvero 5 minuti per ridare un aspetto dignitoso alla stanza messa a soqquadro dai nostri bimbi. Con qualche alleato giusto e, ovviamente, tanta pazienza. 

Galleria foto ed immagini

cameretta disordinata

Certo, non abbiamo i poteri magici dell’iconica Mary Poppins che, con un semplice e sonoro schiocco di dita e “con un poco di zucchero la pillola va giù”, riesce a ordinare nel giro di una canzoncina la camera di Jane e Michael Banks. Ma con poche semplici mosse possiamo ambire a non sprecare tempo ed energia in quella che è una routine nella vita delle mamme e ad ottenere il massimo ordine con il minimo sforzo. Basta conoscere i trucchetti giusti e seguire qualche regoletta. Vediamo quali sono.

Camera, Bambini

 

Ci vuole organizzazione

La cameretta deve essere pensata a misura di bambino, prima di tutto. Quindi, a seconda delle sue dimensioni, deve dividersi in tre spazi fondamentali. Un angolo è destinato alla notte e quindi alle ore di sonno: va da sé che ci andranno il letto ed un eventuale comodino in cui e su cui riporre tutto ciò che serve per dormire.

Un secondo angolo è dedicato allo studio: una scrivania per fare i compiti o un tavolino per disegnare e colorare non possono mancare. Un terzo ed ultimo angolo è ovviamente riservato al gioco: un’area, piccola o grande non importa, che necessita di un’attenzione maggiore. In questo modo, dividendo gli spazi, sarà più facile riordinare la cameretta in balia del caos.

camera ordinata

Un Arredo Salvaspazio

Un altro punto a nostro favore è optare per un arredamento con soluzioni salvaspazio. Che salvano anche l’ordine. E’ fondamentale scegliere per la cameretta, e non solo, mobili multifunzione che possano fungere anche da contenitore ad esempio per giocattoli o eventuali cambi di stagione.

Via libera dunque a letti contenitore o a scomparsa oppure a soluzioni a ponte e pareti scorrevoli. In questo ambito va inserito anche l’armadio che deve avere caratteristiche ben precise per ottimizzare lo spazio a disposizione e presentarsi sempre in ordine: spazioso e capiente, dotato di divisori e scomparti funzionali e strategici per le varie stagioni. In questo modo l’ordine sarà più facile da ottenere, ogni giorno.

mobili salvaspazio

Scatole e contenitori

Gli alleati perfetti delle mamme sono i box portaoggetti. Guai se non ci fossero. Soprattutto nella camera dei bambini. Per tutti i gusti e per ogni tipo di esigenza, in commercio se ne trovano di tantissime tipologie, forme, colori e materiali.

Possono raccogliere tutto quello che riteniamo opportuno: dai giochi ai libri, dai vestiti agli accessori. E sono alla portata di mano, anche dei piccoli che possono collaborare a mettere in ordine. Anzi, invitandoli a riordinare la loro stanzetta, possiamo rendere addirittura divertente l’operazione. Proprio come se fosse un gioco, ad un tipo di contenitore corrisponde un tipo di gioco. E magari contrassegnarlo con un etichetta o un adesivo.

giochi organizzati

Eliminare il superfluo

Crescendo i nostri figli accumulano inevitabilmente giochi e cianfrusaglie. I regali di parenti ed amici fanno il resto. Con la stragrande maggioranza di peluche e modellini di ogni genere non giocano più. Quindi occorre fare una bella cernita e ridurre il numero di giochi nella stanza.

Alcuni forse rappresentano un ricordo e possiamo tenerli. Altri, invece, possiamo anche regalarli ad altri bimbi o donarli a qualche associazione di volontariato della nostra zona. Un gesto che farà bene agli altri e a noi stessi.

Perciò, teniamo solo i giochi che i nostri bambini usano veramente e scartiamo tutto ciò che noi insieme a loro riteniamo superfluo. Diminuendo il numero di giochi, diminuirà anche il nostro lavoro. Inoltre, potremmo aggiungere alle pareti delle mensole su cui riporre magari i giochi da tavolo o da playstation.

giochi a terra

Riordinare spesso

Il segreto per velocizzarsi nell’operazione cameretta è mettere spesso a posto. Magari non tutti i giorni ci è possibile farlo perché la casa ha anche altre stanze da sistemare ma cerchiamo di riordinare frequentemente.

Così, certamente non si accumula troppo disordine e noi riusciamo in pochi minuti ad ottenere una camera pulita ed ordinata. E’ importante che i bambini crescano in un ambiente il più possibile in ordine e che imparino a rispettarlo e soprattutto a mantenerlo.

Non dobbiamo però limitarli nella creatività e bloccare la loro fantasia. Ma così come esiste il momento del gioco in cui tutto, o quasi, è concesso, così esiste il momento di rimettere a posto. Che deve essere una buona abitudine. In fondo, basta un poco di zucchero e la pillola va giù.

Sistemare la cameretta dei bimbi foto ed immagini