Come organizzare il balcone: 6 nuove regole

Fabiola Criscuolo
  • Dott. in Scienze Politiche

Le giornate più lunghe e più calde incentivano a passare del tempo all’aria aperta, anche se si possiede un balcone. Quali sono le regole d’oro per organizzare correttamente questo spazio? Come possiamo renderlo accogliente? Scopriamo insieme tutte le nuove regole per organizzare il balcone.

Galleria foto ed immagini

Come organizzare il balcone: 6 nuove regole

Spesso, in modo del tutto errato, si tende a credere che il balcone non possa essere uno spazio vivibile come un terrazzo o un giardino. Organizzato correttamente invece, questo spazio esterno riesce a sorprendere non poco e a dare grandi soddisfazioni. È quindi possibile renderlo davvero un’estensione della casa e passare del tempo qui per godere della giornata calda o della serata più fresca.

Quando organizziamo il balcone è bene avere a mente delle regole che ci consentano di non sbagliare e di arredare lo spazio in modo ottimale. Solo in questo modo avremo la possibilità di aggiungere tutto ciò che riteniamo sia utile per passare del tempo rilassati all’aria aperta.

In questo articolo abbiamo quindi scelto di raccogliere una serie di regole nuove che vi possano aiutare a rendere unico il vostro balcone. Partiamo dal considerare che non è importante la metratura dello stesso, ma il come la gestiamo. Riusciremo ad ottenere risultati sorprendenti e spesso inaspettati.

Come organizzare il balcone: 6 nuove regole

1. Studia l’esposizione

Come organizzare il balcone: 6 nuove regole

La regola d’oro quando si desidera organizzare il balcone è quella di studiare l’esposizione dello stesso. Aggiungere gli elementi di arredo richiede infatti un’attenta progettazione che va ben oltre la semplice suddivisione degli spazi.

Questi devono essere anche vivibili e accoglienti e per fare ciò è importante sapere come il nostro balcone sia esposto, quali siano gli orari di luce forte e quali quelli più freschi.

Prima di scegliere, quindi, passiamo del tempo fuori al balcone e scopriamo in quale momento questo risulta essere più vivibile. In questo modo sapremo che tipologia di arredo scegliere e come collocarlo all’interno del nostro balcone.

2. Proteggi da sole e intemperie

Come organizzare il balcone: 6 nuove regole

Per vivere lo spazio esterno è necessario che questo sia ben protetto. Chiuderlo completamente non è una soluzione adatta, in quanto renderebbe lo spazio esterno in tutto uguale a quello interno. Allo stesso tempo non abbiamo la certezza che ciò sia attuabile dal punto di vista burocratico.

È possibile però adottare piccoli trucchi che consentano di proteggere lo spazio esterno in modo semplice ed efficace, come ad esempio le tende da sole per coprirci dai raggi troppo forti o quelle in PVC per poter trascorrere del tempo all’aperto anche mentre piove.

Queste due soluzioni non richiedono particolari approvazioni, se non l’adattamento ai colori dettati dal regolamento condominiale. Permettono però di vivere il balcone in ogni momento della giornata, utilizzandolo per godere di un libro all’aperto, di un aperitivo o di una cena con amici.

3. Usa elementi facili da spostare

Come organizzare il balcone: 6 nuove regole

Anche se il balcone può essere organizzato e arredato alla pari di un giardino e un terrazzo, è fuori discussione che il suo spazio sia più piccolo e che quindi spesso siamo costretti a condividere l’angolo relax con quello funzionale. Ciò potrebbe essere problematico con il tempo, per questo motivo una regola è quella di utilizzare elementi facili da spostare.

Possiamo scegliere di utilizzare un arredo che si richiuda con facilità e che consenta, quando non utilizzato, di sfruttare il balcone per altri scopi, come ad esempio asciugare il bucato. In questo modo riusciremo a rendere questo spazio davvero ottimale e godere in ogni momento della sua presenza.

4. Dotare il balcone di acqua e luce

Come organizzare il balcone: 6 nuove regole

Per rendere un ambiente confortevole e vivibile è necessario che si provveda agli elementi base, ovvero la luce e l’acqua. Anche se in origine il nostro balcone non ne risulta provvisto è sempre possibile modificare gli impianti per portare un interruttore con una luce nello spazio esterno e realizzare un rubinetto.

Poiché il balcone è parte integrante della casa non sarà necessario richiedere alcuna autorizzazione per questa tipologia di lavori, se non comunicare al condominio la volontà di aggiungere una lampada per assicurarsi che la sua estetica non interferisca con quella generale del palazzo.

Dobbiamo però preoccuparci di realizzare un impianto che rispetti le ultime normative e per questo potrebbe essere necessario l’intervento di un esperto. Il rubinetto fuori potrà poi rendere anche più agevole il momento della pulizia e dell’annaffiatura delle piante.

5. Non dimenticare il regolamento condominiale

Come organizzare il balcone: 6 nuove regole

Come abbiamo già accennato in alcune regole precedenti, non dobbiamo mai dimenticare di consultare il regolamento condominiale prima di organizzare il nostro balcone. Per quanto questo sia infatti parte integrante della nostra casa, deve rispettare alcuni criteri estetici che lo rendano uguale a quello delle altre abitazioni.

Il vivere bene insieme prevede quindi che si provveda ad effettuare solo gli interventi possibili. Per esempio, se desideriamo utilizzare il balcone per le grigliate in compagnia ma il regolamento vieta l’utilizzo di braci all’esterno, non sarà possibile mettere un barbecue in questa zona.

Allo stesso modo dovremo rispettare i criteri di colore e di estetica dettati. Diverso se viviamo in una villetta singola dove possiamo scegliere in autonomia.

6. Le piante non mancano mai

Come organizzare il balcone: 6 nuove regole

Un modo pratico e sempre efficace per organizzare il balcone è quello di abbellirlo con le piante. Queste possono essere inserite in fiorire da appendere alla ringhiera per liberare maggiore spazio dal pavimento e avere quindi una superficie maggiore per organizzare l’arredo.

Al tempo stesso le piante sono dei validi alleati naturali per garantire la privacy durante i nostri momenti all’aria aperta. Anche in questo caso però, prima di utilizzare grate in legno e piante rampicanti, consultiamo il regolamento condominiale.

Galleria idee e foto di regole per organizzare il balcone

Con le belle giornate sempre più frequenti è tanta la voglia di organizzare il balcone per renderlo uno spazio vivibile. In questa galleria di immagini abbiamo raccolto le regole importanti.