Come illuminare il tavolo dell’ufficio

Che sia in uno studio o una stanza del nostro appartamento il tavolo da lavoro deve essere sempre ben illuminato. Ecco qualche consiglio per illuminare correttamente il tavolo dell’ufficio.

Passare molte ore seduto al tavolo da lavoro non è facile, non solo per la postura ma anche per la vista. Dopo molto tempo infatti questa inizia inevitabilmente ad affaticarsi costringendoci a contorsioni che danneggiano tutto l’organismo.

Per questo motivo è fondamentale lavorare con la giusta illuminazione che ci permetta di avere sempre una buona visuale su documenti, pc e tutto ciò che possediamo sul nostro tavolo da lavoro. Un’illuminazione che non sia solo temporanea, ma garantisca una costanza per tutto il tempo di permanenza, dalla mattina fino al crepuscolo.

In questo articolo vedremo quindi alcuni consigli per illuminare correttamente il tavolo dell’ufficio, dai più semplici ai più sofisticati, per poter prevenire problemi non solo della vista, ma anche di postura che a lungo andare potrebbero insorgere.


Leggi anche: Scritte, testi, simboli e disegni ASCII

Sfruttare la luce naturale

Può sembrare banale e ovvio ma spesso è un qualcosa che viene sottovalutato. Nel momento in cui posizioniamo un tavolo da lavoro in ufficio ricordiamoci di valutare anche l’illuminazione naturale così che questa possa esserci di supporto.

Non dobbiamo fare in modo che il sole arrivi dritto negli occhi, riscontreremo il problema opposto, ma neanche che arrivi da dietro creando zone d’ombra fastidiose. L’ideale sarebbe posizionarsi in modo che la luce arrivi di lato così da poterla sfruttare fino all’ultimo momento.

Scegliere il colore della luce

Altro tasto dolente spesso non considerato è la scelta del colore della luce artificiale. Se infatti per quella naturale dobbiamo affidarci al meteo esterno, per le lampadine che illuminano il nostro tavolo la scelta spetta a noi e deve essere ben ponderata.

L’ideale sarebbe puntare su luci neutre, quelle cioè che varia dai 3000K ai 5000K, poiché è in questo intervallo che si ha la perfetta percezione della luce che si traduce in benessere fisico e psichico.

Bisogna però sottolineare che la percezione della luce è personale, quindi se l’ufficio è personale possiamo scegliere la luce che più ci aggrada, che sia una tonalità più calda o più fredda. Basta che non affatichi la vista.

Scegliere l’intensità della luce


Potrebbe interessarti: Come arredare studio ufficio: le 8 regole indispensabili

Come per il colore anche l’intensità della luce scelta per illuminare l’ufficio ricopre un ruolo fondamentale. Il motivo è lo stesso di quello già esposto per la luce naturale: troppa luce ci costringerebbe a tenere gli occhi socchiusi, troppo poca a sforzare la vista.

La scelta ideale per lo studio ricade sui nuovi sistemi di illuminazione a intensità variabile. Questo permetterà di avere la corretta illuminazione in ogni momento della giornata e in qualsiasi condizione. Inoltre potremo variare l’intensità anche in base al compito svolto in quel momento e quindi abbassarla quando lavoriamo al PC e alzarla quando leggiamo documenti cartacei.

 

Scegliere il giusto lampadario

Una volta valutata la posizione del tavolo da lavoro, il colore e l’intensità delle luci da acquistare, dobbiamo provvedere ad acquistare il lampadario dove posizionare le lampadine.

Qui si apre dinnanzi a noi una vasta scelta. Esistono lampadari sospesi, con sistema di faretti o anche quelli da scrivania. Ognuno ha la propria utilità in base al tavolo che usiamo e al lavoro che svolgiamo. Basta valutare i pro e i contro di ciascuno.

Plafoniera

La plafoniera è una tipologia di lampadario molto versatile. La scelta di questa deve essere valutata in base alle dimensioni e alla funzionalità del tavolo che dobbiamo illuminare.

Se il tavolo da lavoro ha dimensioni molto grandi sarà fondamentale puntare su una plafoniera larga, che illumini bene ogni superficie. Per ogni grandezza inoltre è possibili trovare anche modelli più originali oltre a quelle più sobrie.

Pannelli led

La scelta del lampadario deve essere ponderata anche in base all’altezza del soffitto. In caso in cui infatti il soffitto sia di dimensioni standard o leggermente inferiori per la presenza di una controsoffittatura possiamo optare per dei pannelli led.

Possiamo puntare su più pannelli piccoli o su un unico grande, scegliamo in base alle dimensioni del tavolo. La praticità di questi pannelli risiede nella facilità di montaggio e nella perfetta illuminazione che garantiscono.

Lampadari a sospensione

Il lampadario a sospensione si rivela molto utili quando dobbiamo illuminare tavoli da lavoro di grandi dimensioni, come quelli della sala riunioni o quelli degli uffici di coworking.

In questi casi infatti, oltre all’illuminazione già esistente, potrebbe rivelarsi infatti utile creare ulteriori punti luce per illuminare piccole zone d’ombra. In questo modo si garantisce l’illuminazione perfetta in ogni punto del tavolo.

Lampade da scrivania

La lampada da scrivania è una tipologia di illuminazione immancabile su qualsiasi tavolo di un ufficio grazie all’innegabile praticità e convenienza. Avere una lampada da scrivania permette infatti di direzionare la luce sprigionata a seconda dell’utilizzo o della convenienza, anche se potrebbe togliere spazio utile sulla scrivania.

In commercio è però possibile trovare diverse tipi di lampade da tavolo, non solo di diversi stili, ma anche diversi modelli che possono ovviare al problema “posto occupato”, come quelle dotate di attacco usb che consentono di avere meno fili in giro o quelle a pinza che possono essere attaccate alla scrivania senza occupare spazio sopra.

Come illuminare il tavolo dell’ufficio: immagini e foto

Ecco una galleria di immagini e foto da cui trarre ispirazione per illuminare il tavolo dell’ufficio.

Fabiola Criscuolo
  • Titolo di studio: Laurea Magistrale in Scienze Politiche
  • Autore specializzato in Arredamento, Design
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi seguire le novità in tema di casa, design, vedere le migliori idee per arredare, dipingere e tanti altri contenuti originali. Registrati gratuitamente alla nostra newsletter.