Come arredare un bilocale di 40 mq in stile shabby chic

Con qualche piccolo accorgimento e con un tocco di creatività lo stile shabby chic si può adattare ad appartamenti di qualsiasi dimensioni, anche ad un bilocale da 40 mq. Vediamo come arredarlo!

bilocale-shabby-chic-03C

Sempre più persone, negli ultimi anni, preferiscono appartamenti piccoli per svariate ragioni. Tra le principali ci sono sicuramente quella della riduzione dei costi di mantenimento e l’aumento del tempo libero, in quanto per le sue piccole dimensioni ci impieghiamo meno tempo a pulirlo ed è più facile tenerlo in ordine. Ma è anche vero che un bilocale da 40 mq non è proprio semplice da arredare, soprattutto se scegliamo un unico stile come lo shabby chic. Vediamo insieme come sistemare l’arredo.

bilocale-shabby-chic-03D

Divisione degli ambienti

La prima cosa da prendere in considerazione è la pianificazione dello spazio. Un bilocale si presenta come uno spazio fisico adatto ad una coppia diviso in due locali, appunto: uno destinato alla zona giorno (soggiorno/cucina) e l’altro destinato alla zona notte (camera da letto). E’ importante, quindi, suddividere bene gli ambienti per renderli funzionali rendendo la zona giorno e la zona notte equilibrate.


Leggi anche: Come abbellire un soggiorno piccolo

E’ davvero una sfida dover arredare un bilocale di soli 40 mq, assicurandogli tutti i servizi e le comodità senza rinunciare a niente. Ma, d’altro canto, con uno spazio così ridotto l’arredo sembrerà più completo con poco, evitando punti morti nell’appartamento.

bilocale-shabby-chic-02

I colori: pareti e pavimenti

C’è da dire che nell’arredamento di un bilocale da 40 mq lo stile shabby chic è uno degli stili più adatti poiché i colori e i materiali utilizzati risultano delicati ed eleganti. E’ tipico di questo stile tinteggiare le pareti e i soffitti di bianco calce o, se ci piace un colore più delicato, si più optare per le sfumature del bianco latte. In questo modo, l’ambiente risulterà più arioso e luminoso.

Per i pavimenti invece, quelli più adatti sono i tipici pavimenti in cotto che rendono la casa rustica e accogliente o la pavimentazione in gres porcellanato che riproduce l’estetica del parquet in legno per un tocco più moderno.

bilocale-shabby-chic-17

La cucina

La cucina shabby chic si presenta con mobili dalle rifiniture usurate e incomplete. Spesso gli elementi in legno risultano invecchiati e restaurati. Quanto più i dettagli dei mobili e degli oggetti sembrano invecchiati e logori, più prende vita il vero stile shabby.

In una cucina di un bilocale, avendo una sola zona giorno, è preferibile inserire nella stanza anche la zona pranzo che nello stile che stiamo trattando, si definisce con il tipico tavolino rotondo dalle sedie in legno bianco e vimini arricchite da cuscini e fiocchi e con la caratteristica piattaia appesa al muro, dove esporre set da tè, tazzine da caffè e le ceramiche più belle.


Potrebbe interessarti: 5 suggerimenti per arredare un balcone

bilocale-shabby-chic-05A

La zona living

In così pochi metri quadrati la zona living spesso condivide lo stesso spazio della cucina. Quando progettiamo la zona giorno, sarebbe ideale ritagliarsi un piccolo spazio per un divano due posti. L’acquisto più efficiente e pratico è quello di un divano/letto da sistemare nella zona giorno che all’occorrenza ci permette di poter ospitare amici o parenti che si fermano una notte a casa nostra.

bilocale-shabby-chic-1

Il bagno

Nel bagno di un bilocale è sicuramente meglio posizionare un piatto doccia rispetto ad una vasca da bagno per recuperare spazio. Ma se scegliamo di arredare in stile shabby non possiamo assolutamente rinunciare alla caratteristica vasca con i piedini.

Accanto alla vasca vintage potremmo sistemare un bel cesto in vimini con le asciugamani in lino o in seta cruda ripiegate in ordine. Dettagli che sottolineano lo stile che abbiamo scelto sono vasi vintage con fiori di campo e rifiniture in ottone per la rubinetteria.

bilocale-shabby-chic-06

Camera da letto

Passiamo infine alla zona notte. La camera da letto, dai colori molto chiari e tenui, può essere arricchita da un grande lampadario dai pendenti in cristallo e da tanti morbidi cuscini su un letto vintage. Accessori che non possono mancare in una camera da letto shabby sono le cassettiere antiche abbellite con pizzi e merletti.

Più sono antichi e più risultano belli. Si potrebbe anche pensare di mettere una sola cassettiera alta evitando i comodini accanto al letto per recuperare spazio. Se c’è ancora qualche angolo della stanza libero si può optare per un angolo ufficio con una scrivania, o meglio per un angolo beauty con una toeletta di altri tempi.

bilocale-shabby-chic-09

Il balcone

Solo perché si trova all’esterno non vuol dire che il balcone non può essere un prolungamento dell’arredo scelto per l’interno. Per gli esterni i materiali più utilizzati sono i pallet riciclati, rimodernati e tinteggiati di bianco.

Basta aggiungere una serie di grandi cuscini e… voilà: ecco un bellissimo divanetto da esterno! Per un tocco glamour vi consigliamo lampade e lanterne in ferro battuto, vasetti in cotto vintage con fiori colorati e candele profumate su un tavolino fintamente trascurato.

bilocale-shabby-chic-14

Arredare un bilocale di 40 mq in stile shabby chic: foto e immagini

Benedetta Giusto
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Arredo e Design
Suggerisci una modifica
Commenti Espandi

Lascia una risposta

Accedi per lasciare un commento.