Colore rosso cardinale: i migliori abbinamenti

Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista

Il rosso cardinale è un colore che può essere introdotto in casa per ravvivarla. Detto questo, vediamo come si abbina. Ti illustriamo noi le combinazioni migliori. 

Rosso cardinale i migliori abbinamenti 3

Galleria foto ed immagini

Il colore rosso è tra quelli più utilizzati in arredamento, dopo il bianco e le tonalità neutre. Questo perché si abbina con facilità. Ovviamente, deve essere dosato molto bene al fine di ottenere un effetto molto interessante.

Del resto, la passione e l’amore vengono identificate con il colore rosso e, anche il coraggio, si tinge di rosso. Questa tonalità così potente con cui, spesso, si associa anche la rabbia ed il pericolo, è in grado di avere alcuni effetti su di noi. In particolare, sarebbe responsabile di aumentare i battiti del cuore.

Il rosso cardinale è una tonalità leggermente più scura del normale ma sicuramente più elegante. E’ quello utilizzato per gli eventi importanti come, ad esempio, le lauree.

Non a caso, il rosso cardinale si chiama così perché è quello che utilizzano i cardinali per le loro casacche. De resto, i cardinali rappresentano le più alte cariche della chiesa e possono eleggere il papa. Il rosso di cui si abbigliano identifica il sangue che sarebbero disposti a versare per la Chiesa.

Si tratta di un tipo di rosso che si combina perfettamente sia con colori caldi che con colori freddi. L’unica attenzione è che il sottotono non viri verso il giallo. Vediamo altre combinazioni. Se abbinato ai colori pastello rimane abbastanza piacevole, pur perdendo in brillantezza. Il suo abbinamento perfetto è con il bianco caldo. Se si vuole un effetto raffinato e di prestigio si usa più bianco e qualche tocco di rosso.

Rosso cardinale i migliori abbinamenti 2

Il rosso cardinale tecnicamente

Il codice esadecimale del rosso cardinale è #c41e3a. Si può ben comprendere di come sia, in realtà, una sfumatura  di rosa/rosso. Infatti, nel modello di colori RGB #c41e3a è costituito da 76.86% di rosso, 11.76% di verde e 22.75% di blu. Per quanto riguarda il sistema di colori HSL, invece, il rosso cardinale possiede una tonalità di 350° (gradi), 73% di saturazione e una chiarezza del 44%. La lunghezza d’onda del colore è, approssimativamente, di 627.38 nm.

Ricapitolando:

  • Esadecimale: #C41E3A
  • RGB: 196 – 30 – 58
  • CMYK: 0 – 85 – 70 – 23

Rosso cardinale i migliori abbinamenti 9

Prima di iniziare a tinteggiare

Se hai deciso di tinteggiare le tue pareti con il colore rosso cardinale, sappi che hai fatto una scelta audace ma che ti potrebbe dare diverse soddisfazioni. Non dimenticare, però, di fare molta attenzione ai dettagli. Il rosso, infatti, tende a far percepire gli oggetti e le pareti molto più vicini all’occhio umano. Ciò significa che, una stanza con le pareti rosso cardinale, sembrerà più piccola e più intima, rispetto a una con le pareti chiare.

Il rosso funziona meglio se viene messo in evidenza e non smorzato. Dunque, funziona meglio con i colori ben saturi, brillanti e carichi. Anche la luce è molto importante. Se il rosso cardinale viene utilizzato in stanze troppo illuminate, potrebbe perdere il suo fascino e la sua intensità. Ecco perché il rosso viene utilizzato per tinteggiare le case soprattutto in Mitteleuropa.

Affinché il rosso resista e renda al meglio, scegli le idropitture che restano brillanti e risentono meno degli effetti del tempo. La resa è maggiore anche se, all’inizio, il costo potrebbe sembrarti eccessivo.

Rosso cardinale i migliori abbinamenti 5

Abbinare il rosso con il bianco

L’abbinamento più efficace, anche se ti può sembrare banale, è rosso cardinale e bianco. In linea di massima, il rosso cardinale, come del resto tutti gli atri tipi di rosso, viene utilizzato per rompere la monotonia. Per dosarlo al meglio e vivacizzarlo senza togliergli brillantezza, il rosso cardinale si abbina perfettamente al bianco. Provare per credere.

Un abbinamento molto gettonato anche se si decide di tinteggiare una sola parete rosso cardinale. Tieni a mente che sarà su quella parete che si focalizzerà maggiormente l’attenzione di chi è nella stanza.

Rosso cardinale i migliori abbinamenti 1

Abbinare il rosso con il marrone

L’abbinamento del rosso cardinale con il marrone è perfetto per rendere l’ambiente più armonioso. Il marrone si può ritrovare negli arredi, negli stipiti delle porte o nel parquet e, dunque, in tutte le sfumature del legno. Con il marrone e il legno, il rosso cardinale riesce a sprigionare al meglio il suo calore.

Rosso cardinale i migliori abbinamenti 4

Abbinare il rosso con il nero

Si tratta di uno dei più classici abbinamenti a due colori tra uno a base scura e uno vivo. Attenzione alla stanza in cui sceglierete di metterlo. Il nero e il rosso cardinale, infatti, sono due colori tendenzialmente scuri, che tendono a far percepire lo spazio come più piccolo.

Rosso cardinale i migliori abbinamenti 7

Abbinare il rosso con il grigio

In una stanza caratterizzata dai toni del grigio, il colore rosso cardinale, potente e sontuoso, può conferire l’equilibrio perfetto tra eleganza e calore.

rosso cardinale i migliori abbinamenti 8

Rosso cardinale, i migliori abbinamenti: foto e immagini

Hai già pensato come abbinare il rosso cardinale in casa tua? Siamo sicuri che farai la scelta giusta, dosandolo alla perfezione grazie ai nostri consigli.