Casa in stile metropolitano: 8 errori imperdonabili anche a te!

Elisabetta Coni
  • Perito per il turismo

Vi piacerebbe una casa in stile metropolitano ma avete paura di andare fuori tema? Idee, caratteristiche e suggerimenti per arredare una casa in stile metropolitano: 8 errori comuni per non sbagliare e rendere la vostra dimora molto simile ai loft delle grandi città metropolitane.

Casa in stile metropolitano: 8 errori comuni

Galleria foto ed immagini

Lo stile d’arredo di una casa è studiato per rispecchiare il più fedelmente possibile il gusto e la personalità dei suoi occupanti, che siano di indole avventurosa, progressista o cosmopolita. Un design che si ispira ai loft e alle case delle grandi metropoli cittadine, quindi alti grattacieli in vetro e con design moderno, ricercato e particolare è lo stile definito metropolitano.

Se amate questo genere di stile d’arredo, significa che siete proiettati verso il futuro, senza dimenticare il passato e il suo valore. Ma è facile cadere in vari tranelli e insidie ed è per questo che vogliamo aiutarvi ad arredare la vostra casa in stile metropolitano mettendo in luce 8 errori comuni da non fare assolutamente.

Casa in stile metropolitano: 8 errori comuni

1. Non optare per linee essenziali

Casa in stile metropolitano: 8 errori comuni

Dimenticatevi le opulenze e gli eccessi nella carta da parati o nel design dei mobili. Lo stile metropolitano si caratterizza per avere un design essenziale e moderno che si fonde con tutto il contesto. Poco importa se vivete in una metropoli cosmopolita o nel paesello di campagna: per avere uno stile metropolitano nel vostro ambiente cercate l’essenziale e non il superfluo.

2. Sbagliare completamente pianta

Casa in stile metropolitano: 8 errori comuni

Un errore madornale nello stile metropolitano è errare in fase di progettazione e optare per una cucina separata dal soggiorno e dagli altri ambienti. No! Il concetto di una casa in stile metropolitano è quello del loft, quindi soffitti altissimi e zero ostacoli.

L’open space sarà il must have della zona giorno, mentre sarà concesso di raggiungere la zona notte attraverso una scala che arrivi al soppalco, oppure una divisione sommaria per separare il divano letto dal resto dell’ambiente.

3. Scegliere i materiali sbagliati

Casa in stile metropolitano: 8 errori comuni

Modernità ed essenzialità non significa riempire la casa con mobili di plastica dozzinali solo perché costano poco e sono bianchi, minimal, essenziali. Lo stile metropolitano si fonda su materiali ben precisi come metallo e legno, in modo da non creare quell’atmosfera fredda.

Anche la pelle gioca un ruolo da protagonista, per rivestire divani e poltrone e per dare un ulteriore tocco naturale e caldo. Non dimentichiamoci dei mattoni a vista, rubati allo stile industriale, e del vetro, per imitare i grattacieli delle grandi città metropolitane.

4. Usare colori troppo accesi

Casa in stile metropolitano: 8 errori comuni

Per quanto riguarda l’uso dei colori, si prediligono quelli neutri come l’onnipresente bianco ma anche nero, grigio, mattone e tutte le sfumature di questa gamma. Servono per dare un contrasto a pareti, mobili e a complementi d’arredo che possono avere degli accenti dai toni accesi ma non in modo esagerato. Il tutto a meno che non vogliate fare una fusion tra lo stile pop e quello metropolitano, ma anche in questo caso dovrete curare e dosare bene ogni gradazione di colore.

5. Poca luce

Casa in stile metropolitano: 8 errori comuni

Sbagliare sulla luminosità non è contemplato in un perfetto arredamento in stile metropolitano: infatti, nei loft cittadini come nei grattacieli si hanno vetrate e grandi finestre, a volte lucernai in cui passa la luce naturale. Ma anche la luce artificiale viene curata grazie all’avvento moderno della domotica, con un’illuminazione a LED automatizzata, dimmerabile e personalizzabile a proprio piacimento. Come arredo, prediligete lampade e lampadari in ferro, metallo e dallo stile vintage, per richiamare l’industrial, o moderno, per dare un tocco futuristico.

6. Non utilizzare decorazioni

Casa in stile metropolitano: 8 errori comuni

Essenziale va bene, ma l’ambiente non deve risultare asettico! Sono concesse le decorazioni e anzi, le stampe e i quadri come i soprammobili da appendere o da collocare in posizione strategica. Essi sono utili per inserire i toni accesi o per creare abbinamenti, sconfinando anche in altri stili come quello industriale, pop o urbano. L’importante è dedicare solo una parete d’accento alla carta da parati, stampe o quadri, oppure muri neutri e decorazioni dai toni accesi.

7. Niente isola in cucina

Casa in stile metropolitano: 8 errori comuni

Una cucina in stile metropolitano è caratterizzata da spazi comodi e ampi, dove tutta la famiglia condivide il cibo, magari insieme a degli ospiti. Non dovrebbe mai mancare l’isola in una zona cottura, per permettere di cucinare in compagnia e di bere un calice di vino con tutti gli invitati. Per gli spazi più piccoli è permessa la penisola che ha le stesse funzioni: privarsene sarebbe come andare fuori tema.

8. Non utilizzare gli specchi

Casa in stile metropolitano: 8 errori comuni

Non solo in bagno, ma anche in altre parti della casa gli specchi sono indispensabili per richiamare il vetro dei grattacieli e le loro superfici specchiate. Per quanto riguarda il bagno, uno specchio di grandi dimensioni è d’obbligo insieme ad accessori cromati come gli appendini per gli asciugamani e accappatoi rigorosamente bianchi, o l’uso del metallo nei mobili. Tutto deve essere chiaro, lucente, splendente e una superficie specchiata può aiutare.

Casa in stile metropolitano: 8 errori comuni

Galleria idee e foto di casa in stile metropolitano

Nella nostra galleria potrete senza ombra di dubbio visionare diversi esempi di stile metropolitano declinato nei più svariati ambienti. Potete constatare voi stessi che si tratta di uno stile moderno e particolare, con un fascino irresistibile.

Tuttavia, questo particolare design spesso è soggetto a contaminazioni con altri stili, per esempio con lo stile urbano, lo stile pop e l’industrial style. È bene sapere come comportarsi quando si vuole aggiungere un tocco di questi design e valorizzare uno stile metropolitano senza commettere errori.

L’arredo urbano evoca un’autenticità senza tempo, semplice e confortevole come si usa nei Paesi nordici, dove natura e semplicità vanno di pari passo. Personalizzate gli ambienti con elementi unici di epoche e provenienze diverse retrò o vintage, valorizzando i soffitti alti e gli ambienti aperti e spaziosi con pareti di mattoni, pavimenti in legno e mobili di design.

Non servono eccessi di mobili o complementi d’arredo, basta solo saper dosare le forme estrose e i colori forti, quasi psichedelici. Potete optare in questo caso per pareti neutre e stampe o quadri che fanno da accento, mobili di design lineari e complementi d’arredo per evidenziare l’estro.

Lo stile industriale è quello molto simile allo stile metropolitano, fatta eccezione per alcuni elementi come meccanismi e tubature in bella vista, anche logorati dalla corrosione, per far vedere l’aspetto vissuto. Utili invece i materiali, ovvero legno e metallo, con pareti di mattoni a vista o semplicemente con l’intonaco grezzo.