Bagno piccolo soluzioni salvaspazio: 10 idee e foto

Hai un bagno piccolo e non sai come ottimizzare gli spazi? Di seguito troverai 10 idee, corredate da foto, che ti aiuteranno nella tua impresa. Non preoccuparti: è più facile di quel che sembra!

Bagno piccolo soluzioni salvaspazio 2

Galleria foto ed immagini

Anche un bagno mignon può diventare accogliente. Come? Con gli accorgimenti giusti. In primis, un bagno piccolo deve essere funzionale, certo, ma pur sempre rimanere l’area della casa in cui potersi rilassare in pace. Vero è che le riviste ed i social tendono a porre l’accento su bagni spaziosissimi e super curati. Le docce occupano intere pareti mentre in vasca ci si potrebbe stare tranquillamente in due (o tre?).

Nelle nostre case, invece, bisogna spesso fare i conti con la funzionalità da abbinare a spazi piccoli. In realtà, non sempre servono grandi metrature extra ma soltanto la giusta organizzazione. Anzi, talvolta la mancanza di spazio può essere vista come un’opportunità per fare meglio.


Leggi anche: 10 articoli IKEA che troverai anche nel 2022

Se pensi di non poter inserire tutti gli elementi di cui hai bisogno nel tuo bagno, ti sbagli. Inizia con il farti un nuovo migliore amico: il colore bianco. Si tratta, infatti, di una nuance che può ampliare otticamente gli spazi, ingannando l’occhio.

Anche se in piccola scala, un bagno piccolo può essere organizzato alla perfezione. Dovrai fare appello a tutte le soluzioni più particolari che ti vengono in mente e, ovviamente, una grande mano a questo scopo te la diamo noi con questo articolo.

Bagno piccolo soluzioni salvaspazio 1

1. Bagno piccolo, soluzioni salvaspazio: rispetta le distanze minime

Bagno piccolo soluzioni salvaspazio 3

Gli arredi e gli elementi che compongono il tuo bagno dovrebbero rispettare delle distanze minime. A precisarlo è stata la normativa UNI 2182/2014. Certo, se non si rispettano queste distanze minime non succede nulla, non c’è nessun organo preposto ad un eventuale controllo.

Tale rispetto, però, ti permetterà di poter usare ciascun arredo o sanitario in modo consono e comodo. Di seguito, le misure di riferimento:

  • 5 cm minimi tra lavello e doccia o vasca
  • 10 cm min. tra due lavelli
  • 10 cm min. tra lavello e bidet
  • 10 cm min. tra lavello e wc
  • 20 cm min. tra bidet e doccia o vasca
  • 20 cm min. tra bidet e muro
  • 10 cm min. tra wc e doccia o vasca
  • 20 cm min. tra wc e bidet
  • 10 cm min. tra wc  muro.

Ogni elemento, inoltre, dovrebbe distare 55 centimetri dalla parete frontale o da un altro sanitario messo di fronte.


Potrebbe interessarti: Ottimizzare Tag e Categorie WordPress – Guida completa

2. Bagno piccolo, soluzioni salvaspazio: un unico stile

Bagno piccolo soluzioni salvaspazio 4

In un bagno piccolo si deve avere coerenza degli elementi, per far sì che l’effetto ottico venga ampliato e non ristretto. Ecco perché, per evitare di sovraccaricare lo sguardo di elementi, dovresti optare per uno stile d’arredo unico e coerente per colori e forme. La confusione, dunque, dovrebbe essere messa al bando.

3. Bagno piccolo, soluzioni salvaspazio: il mobile lavabo

Bagno piccolo soluzioni salvaspazio 5


Idee design personalizzate per te? Iscriviti al gruppo

In un bagno mignon ogni spazio è ottimo da utilizzare. Ecco perché, invece di optare per un lavello ingombrante che possa occupare solo spazio, impedendone l’utilizzo del sotto, scegli un mobile lavabo. Sotto potrai metterci ciò che vuoi, dai detersivi agli asciugamani.

4. Bagno piccolo, soluzioni salvaspazio: sanitari sospesi

Bagno piccolo soluzioni salvaspazio 6

Con i sanitari sospesi si crea un’illusione di grandezza che non c’è proprio, liberando il pavimento. Inoltre, le pulizie saranno più semplici da fare.

5. Bagno piccolo, soluzioni salvaspazio: wc con bidet integrato

Bagno piccolo soluzioni salvaspazio 7

Nel caso di un secondo bagno o di uno talmente tanto ridotto da non permetterti l’installazione del bidet, potresti volerti dotare di un wc super tecnologico, che ti permetterà di avere il bidet integrato. Gli specialisti di questa soluzione sono senza dubbio i giapponesi.

6. Bagno piccolo, soluzioni salvaspazio: specchi grandi

Bagno piccolo soluzioni salvaspazio 8

Inserire diversi specchi all’interno di un bagno piccolo, ti darà l’idea di uno spazio più grande. Ne aumenterai, infatti, la luminosità e la profondità. Non dimenticare anche che esistono gli specchi contenitore. Al suo interno potrai riporre cosmetici, medicinali e prodotti per l’igiene.

7. Bagno piccolo, soluzioni salvaspazio: luce naturale

Bagno piccolo soluzioni salvaspazio 9

In un bagno piccolo è fondamentale sfruttare la luce naturale. Se, per forza di cose, questa manca, allora bisogna ingegnarsi. Ad esempio, se il bagno è in camera, come in alcuni hotel, le pareti e le porte potrebbero essere a vetri.

Laddove la luce naturale manca del tutto, puoi fingere che ci sia, realizzando il così detto soffitto teso. Quest’ultimo non è altro che un rivestimento palescente teso, reso rigido da un profilo a scomparsa sul perimetro dell’ambiente. Con un soffitto teso diffonderai la luce emessa da una sorgente led installata nel soffitto.

8. Bagno piccolo, soluzioni salvaspazio: non trascurare i dettagli

Bagno piccolo soluzioni salvaspazio 11

Anche se il bagno è in formato ridotto, tutti i materiali che andrai ad utilizzare all’interno dovranno essere di qualità, dai sanitari ai mobili: la differenza sarà ben visibile e l’efficienza sarà al top.

9. Bagno piccolo, soluzioni salvaspazio: porta scorrevole

Bagno piccolo soluzioni salvaspazio 10

Anche la porta, nella sua apertura e chiusura può essere d’ingombro. Meglio che, per un bagno piccolino, la porta sia scorrevole. 

10. Bagno piccolo, soluzioni salvaspazio: doccia angolare

Bagno piccolo soluzioni salvaspazio 12

Posizionare la doccia in un angolo ti aiuterà a sfruttare uno spazio spesso lasciato a se stesso.

Galleria idee e foto di soluzioni salvaspazio per un bagno piccolo

Ora che sai come salvare lo spazio nel tuo bagno piccolo, non ti resta che mettere in pratica i suggerimenti, tra quelli proposti, che ti hanno colpito di più. Prima, però, dai ancora un’occhiata alle immagini che abbiamo selezionato per te.

Rita Paola Maietta
  • Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione
  • Giornalista Pubblicista dal 2010
  • Master in Comunicazione e Marketing per la Moda (Polimoda, Firenze)
  • Specializzazione in Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica