Arredare lo studio: la guida completa per farlo spendendo davvero poco!

Fabiola Criscuolo
  • Dott. in Scienze Politiche

Arredare uno studio spendendo poco è possibile se si adoperano piccoli trucchi di stile che consentono di equilibrare scelte e funzioni dei diversi arredi. Come possiamo fare? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Arredare studio spendendo poco: 5 idee e foto

Galleria foto ed immagini

La gestione dello spazio di lavoro è un concetto importante per chi si trova a passare diverse ore al giorno seduto davanti a una scrivania con il computer o carte da analizzare. Un ambiente ben gestito permette anche di produrre meglio, favorendo la concentrazione e la produttività della persona.

Nell’ultimo periodo il lavoro si è spostato in altri luoghi, rendendo più agevole le comunicazioni e l’operato, ma avere un punto di appoggio su cui poter contare è ancora importante. Ecco quindi che anche all’interno della casa diventa fondamentale creare uno spazio interamente dedicato al proprio lavoro e che spesso viene condiviso da chi vi abita.

Arredare lo studio spendendo poco è quindi una richiesta molto comune, utile per chi vuole dedicare una stanza della propria casa interamente ad uso professionale o per chi desidera ricavare solo un angolo. In questo articolo abbiamo raccolto una serie di idee davvero particolari, pratiche e versatili in modo che possano essere utilizzate prestando attenzione ad abbinarle allo stile d’arredo che abbiamo scelto.

Arredare studio spendendo poco: 5 idee e foto

1. Arredare lo studio spendendo poco: usare una vernice bianca

Arredare studio spendendo poco: 5 idee e foto

Nell’arredamento dello studio dobbiamo considerare che ogni elemento contribuisce alla concentrazione e, di conseguenza, alla produttività. I colori che si utilizzano, l’ordine che si crea e la gestione degli spazi sono importanti. Partendo quindi dai colori delle pareti possiamo già operare il primo risparmio.

Per arredare lo studio spendendo poco possiamo puntare su una vernice bianca che funga da sfondo per tutto l’ambiente. Questa tinta infatti, oltre ad essere molto luminosa e quindi indicata anche per chi passa molte ore in questa zona, è anche tra le più economiche in commercio.

Un’idea è quindi quella di creare uno sfondo davvero neutro e luminoso, adatto a diversi stili di arredo, che potrà essere arricchito a nostro piacere con decorazioni e mobili di diversi colori. Se si tratta di uno studio condiviso con un partner, inoltre, daremo la possibilità di personalizzare ulteriormente le proprie postazioni rendendo tutto l’ambiente più vivace e produttivo.

2. Organizzare lo spazio

Arredare studio spendendo poco: 5 idee e foto

Dopo aver creato la base per il nostro studio, è fondamentale iniziare a pensare agli arredamenti da inserire al suo interno. Che si tratti di una stanza interamente dedicata o di un angolo ricavato da una zona più grande, il primo passo è quello di organizzare lo spazio a nostra disposizione.

Prima di acquistare qualsiasi elemento consideriamo quindi la grandezza del nostro studio e la sua forma. Cerchiamo di capire prima quali tipologie di arredo possono convivere insieme e come gestirle e dislocarle all’interno dello studio che stiamo realizzando.

Questo passaggio è importante per permetterci di acquistare o inserire elementi che abbiano la giusta dimensione e che non interferiscano con la vivibilità del luogo di lavoro. Anche in questo caso, infatti, dobbiamo seguire la regola secondo cui un ambiente ben organizzato è un ambiente produttivo.

3. Utilizzare un vecchio tavolo come scrivania

Arredare studio spendendo poco: 5 idee e foto

Arredare lo studio spendendo poco è possibile se scegliamo di riadattare vecchi arredi dando loro una nuova funzione. Un esempio è la scrivania, un elemento importante e da cui partire in quanto vero e proprio protagonista della stanza.

Se ci rechiamo in un negozio specializzato noteremo come il prezzo delle diverse scrivanie non sia sempre accessibile. Per questo motivo possiamo approfittare di un vecchio tavolo che non utilizziamo più. In questo modo, in particolare se si tratta di tavoli rettangolari, avremo una base d’appoggio più grande che ci permetterà di gestire a vista ogni nostro accessorio e che, soprattutto, sarà abbinato all’arredamento scelto. Se non abbiamo in casa un vecchio tavolo possiamo sempre recarci in un mercatino dell’usato.

4. Sostituire le librerie con gli scaffali

Arredare studio spendendo poco: 5 idee e foto

La libreria è fondamentale per chi deve archiviare documenti o conservare volumi di lavoro da consultare al momento opportuno. È però anche un arredo dispendioso, in particolare quando si richiede di abbinarlo allo stile che si segue all’interno della casa.

La soluzione, in questo caso, è quella di puntare su un arredo simile ma più economico, come uno scaffale a giorno. La presenza di mensole permette in egual modo di organizzare i propri archivi incrementando al tempo stesso la luce all’interno della stanza grazie alla mancanza di pareti chiuse.

Possiamo poi ravvivare questi elementi con archivi colorati o soprammobili inerenti al nostro lavoro che decorino i volumi collocati sullo scaffale.

5. Utilizzare mobili in plastica trasparente

Arredare studio spendendo poco: 5 idee e foto

Per risparmiare sull’arredamento dello studio e avere al tempo stesso un luogo luminoso che favorisca la produttività, possiamo puntare sugli arredi in plastica trasparente. Il materiale di cui sono composti è infatti uno dei più economici in commercio e ben si presta a essere utilizzato con differenti stili di arredo.

Possiamo puntare su una scrivania, da collocare accanto al muro di uno studio di piccole dimensioni, o anche su una libreria che accolga diversi documenti. Le possibilità sono davvero tante ma ricordiamoci di puntare al massimo su un solo arredo grande in plastica trasparente al fine di non ottenere un aspetto asettico all’interno della stanza.

Galleria idee e foto di arredare studio spendendo poco

La gestione dello spazio domestico dedicato al lavoro è un concetto sempre più sentito ma anche dispendioso. In questa galleria di immagini abbiamo raccolto una serie di idee per risparmiare nell’arredo.