Arredare la mansarda: 10 errori da evitare

Elisabetta Coni
  • Perito per il turismo

Arredare la mansarda: 10 errori da evitare per avere un ambiente degno di nota. Di solito, durante la ristrutturazione del sottotetto, si trascurano dettagli elementari come la luce, lo spazio, l’arredamento e soprattutto la creatività e la fantasia di personalizzare questo luogo particolare, per avere interni con grande personalità invece di un’abitazione standard ma anche scomoda. Vediamo insieme passo dopo passo i punti chiave per non sbagliare.

Galleria foto ed immagini

Arredare la mansarda: 10 errori da evitare

Chi ne ha la possibilità può benissimo adibire la mansarda a una vera e propria abitazione o a una stanza a tutti gli effetti. Ci sono però dei parametri specifici da rispettare, ad esempio le altezze minime.

L’altezza minima è di 2,70 metri dal pavimento al soffitto per gli ambienti vivibili, ovvero camera da letto, soggiorno, studio, cucina e 2,40 metri per i locali di servizio, ad esempio bagno, corridoio e scale. Inoltre, bisogna chiedere permessi specifici per l’avvio dei lavori.

Volendo, tutte le opere possono essere anche soggette ai bonus in vigore per il 2022. Ma oltre a queste regole scritte e fondamentali, ci sono altre disposizioni derivate dal buonsenso che servono per non sbagliare estetica dell’ambiente, oltre a renderlo praticamente non funzionale.

Vediamo insieme come arredare la mansarda: 10 errori da evitare e come fare per fondere insieme competenza tecnica e creatività, per avere un ambiente adeguato in fatto di colori, materiali e finiture.

Arredare la mansarda: 10 errori da evitare

1. Ignorare norme e regolamenti

Arredare la mansarda: 10 errori da evitare

Il primo errore madornale che si fa di solito durante la ristrutturazione della mansarda è non informarsi in Comune delle linee guida alle quali attenersi quando si ristruttura il sottotetto.

Bisogna tenere conto degli impianti, della posa del pavimento, eventuale realizzazione di tramezzi e quant’altro, che possono anche sfociare in altre opere che interessano anche la copertura.

2. Non approfittare delle aperture del tetto

Arredare la mansarda: 10 errori da evitare

Una mansarda buia non è mai una buona idea. L’ingresso della luce solare, soprattutto dall’alto, è un aspetto distintivo di un sottotetto a regola d’arte. Ovviamente, per le ore serali, ci penserà l’illuminazione artificiale, però sfruttare la possibilità di avere i raggi del sole che scaldano e illuminano naturalmente lo spazio è un peccato e farà aumentare i costi delle bollette. L’unica alternativa sarebbe creare delle finestre tradizionali al posto dei lucernai, ma si toglierebbe spazio verticale.

3. Non isolare né progettare gli impianti

Arredare la mansarda: 10 errori da evitare

Fondamentale nel progetto sono gli impianti e una copertura adeguata e ben isolata per evitare dispersioni. Avere un impianto di riscaldamento e condizionamento da poco è come non averlo, perché l’ambiente sarà caldo d’estate e freddo in inverno. L’illuminazione artificiale deve essere curata, soprattutto scegliendo modelli che soddisfino le necessità di soffitti bassi o di allinearsi anche con lo stile di arredo.

4. Non adottare soluzioni su misura

Arredare la mansarda: 10 errori da evitare

Dimenticatevi gli arredi tradizionali, il sottotetto richiede soluzioni su misura e salvaspazio per adattarsi a tutte le sue peculiarità. Considerate che le altezze variabili, le nicchie e soprattutto la possibilità di sfruttare lo spazio verticale sulle pareti consentono soluzioni di design e adattabili a ogni tipo di arredo, soprattutto per evitare gli ingombri. Inoltre, nessun ambiente come un sottotetto può scatenare la vena creativa che lo renderà veramente unico.

5. Sbagliare i colori

Arredare la mansarda: 10 errori da evitare

Inondare la mansarda di luce naturale significa cercare di dosare i colori in modo sapiente. Sfatiamo il mito che esista solo il bianco e che sono banditi i toni scuri, perché ci vogliono anche i cosiddetti giochi chiaro e scuri e sono graditi anche i colori pastello.

Tuttavia, il buio in un sottotetto è fastidioso, quindi bisogna calibrare ogni tono come quello delle travi in legno, quello scelto per il pavimento, le tinte per arredi e finiture. Anche tutto quello che è utile per coprire i difetti, come superfici lucide e specchiate, soprattutto per creare l’illusione ottica di un ambiente più grande.

6. Non adottare soluzioni salvaspazio

Arredare la mansarda: 10 errori da evitare

Altro sbaglio nell’arredare un sottotetto è proprio non sfruttare alcune soluzioni salvaspazio. Che siano strutturali o estetiche, la mansarda è un ambiente unico che può davvero essere gestito a proprio piacimento. Ad esempio, cappe aspiranti a scomparsa, tavolo estraibile, poltrona o divano letto, armadio incorporato nel letto, letti a scomparsa o mobili sospesi, per sfruttare lo spazio sulle pareti.

7. Avere ingombri

Arredare la mansarda: 10 errori da evitare

Collegandosi alle soluzioni salvaspazio, anche il fatto di progettare un arredo mansarda con tanti ingombri e intralci lungo il proprio cammino è un errore madornale. Non solo per la scomodità, bensì perché un mobile o un arredo, o anche troppe decorazioni possono impedire la diffusione del caldo o del freddo, oppure l’entrata della luce naturale. Meglio optare per poche cose utili invece di accumulare per occupare spazio prezioso.

8. Non tenere conto delle altezze

Arredare la mansarda: 10 errori da evitare

Ebbene sì, il non tenere conto delle altezze soprattutto per quanto riguarda la mansarda è un errore di arredo madornale, specialmente se si sbaglia a collocare il letto. Un risveglio sovrappensiero, ci si alza di scatto ed ecco che si rischia la commozione cerebrale, sbattendo contro una trave. Oppure, ci si ritroverà a fare la doccia in una posizione scomodissima.

9. Non sfruttare la parte bassa

Arredare la mansarda: 10 errori da evitare

Parlando di altezze, non è detto che la parte più bassa non possa essere sfruttata in modo adeguato. Un ottimo uso di questa parte è adibirla a studio, visto che la scrivania non è un mobile alto ed è ideale da collocare a parete.

Potete anche collocare la TV e il divano nei due angoli bassi opposti, in modo che siano uno di fronte all’altro, oppure posizionare la libreria.

10. Sprecare la parte alta del sottotetto

Arredare la mansarda: 10 errori da evitare

Al contrario, la parte alta dovrà essere sfruttata a pieno per collocare armadi, mensole, soprattutto la doccia in bagno. Magari nella parte bassa, se il peso dei sanitari lo consente e lo spazio in lunghezza è presente, si può creare un piccolo angolo vasca da bagno.

Stessa cosa in cucina: i mobili bassi posizionati nella parte meno alta, mentre l’armadio dispensa nella parte alta, a ridosso della parete. Vedrete che sarà la svolta e il vostro spazio mansarda sarà un vero gioiello.

Arredare la mansarda: 10 errori da evitare

Galleria idee e foto arredare la mansarda

Sfogliate la galleria immagini per avere un’idea di come arredare la mansarda evitando gli errori, ma non dimenticate che, come in tutti gli interventi di ristrutturazione, personalizzare al massimo l’ambiente consentirà di renderlo adatto alle vostre esigenze e bisogni. Vivere in un sottotetto, se si seguono delle semplici regole, non sarà affatto male.