Arredamento metropolitano: la semplicità unita all’eleganza

Arredare casa in maniera semplice, ma elegante, sembra complicato? Con lo stile metropolitano unire la raffinatezza al minimalismo non è più un’impresa, ma un risultato garantito. Scopri con noi alcune dritte per un design “urban chic”.

Parliamoci chiaro. Il design metropolitano non è per tutti. E non perché sia poco accessibile o difficile da realizzare. Al contrario, si tratta di uno stile in cui minimalismo e semplicità sono compagni di banco che vanno d’accordo, ma amano intrecciarsi ad altri elementi: raffinatezza e personalità.

Già, perché lo stile metropolitano è lo stile ideale per chi sa esprimere il proprio modo di essere attraverso i colori di una parete, un soprammobile acquistato come souvenir durante un viaggio, un materiale scelto per la superficie di un mobile o un pavimento. Insomma, il cosiddetto “urban design” si presta a quelle case che si identificano nelle seguenti caratteristiche.

Arredamento metropolitano: colori e materiali

Il primo elemento che identifica lo stile metropolitano è, senza dubbio, il tipo di colore. A prevalere è il nero, alternato al grigio e a tutte le sue sfumature. Molto in voga sono anche le pareti a mattoni rossi o a tinta unita, rigorosamente neutra. Il bianco è consentito, soprattutto per smorzare l’abbondante uso di toni scuri. Ben accetto è anche il color tabacco.


Leggi anche: Scritte, testi, simboli e disegni ASCII

Gli elementi d’arredo sono completati da tessuti grezzi e naturali, quali il lino e il cotone, e da superfici lucide, come quelle dei divani in pelle. Ma le vere protagoniste dell’arredamento metropolitano sono le superfici laccate, grazie all’utilizzo di materiali come acciaio e legno.

Arredamento metropolitano: un design minimal e ricercato

Qualche tubo a vista e un’apparente imperfezione generale potrebbero far apparire lo stile metropolitano come un design sciatto e poco curato. In realtà, ad essere in evidenza è la regolarità delle linee, pulite e geometriche, e l’ampiezza degli spazi, dominati da soffitti alti ma ben illuminati. Il risultato è un arredamento quasi grezzo, ma sempre accogliente.

Le apparenti imperfezioni sono oscurate da un design minimalista e al tempo stesso ricercato, reso tale anche da una giusta dose di vintage ed etnicità. Non è un caso che lo stile metropolitano sia l’arredamento preferito da chi ama viaggiare, circondandosi di souvenir acquistati in giro per il mondo, e da chi ama collezionare pezzi unici d’antiquariato. Ciò lo rende uno stile estremamente moderno, ma con un pizzico di retrò.

Arredamento metropolitano: la luminosità degli ambienti

Luce, tanta luce! Una casa arredata in stile metropolitano è molto luminosa, grazie alla presenza di ampie vetrate, ma anche di piccoli escamotage come specchi e superfici brillanti.

Molta luce, però, non significa che l’appartamento urbano debba sempre essere illuminato a giorno. Vada per un un ampio sfruttamento della luce naturale, dunque, ma anche per le atmosfere soft e romantiche. Come ricrearle? La risposta è semplice, e va ricercata nelle lampade da tavolo oppure da terra, meglio se ad intensità regolabile.


Potrebbe interessarti: Caravaggio: Esperienze, stile, vita privata, dipinti

Arredamento metropolitano: un design dai mille volti

Conosciuto anche come stile newyorkese, per la somiglianza con l’interior design dei famosi loft della Grande Mela, l’arredamento metropolitano possiede numerose sfaccettature, che possiamo riassumere nelle seguenti varianti:

  • Lo urban chic: noto per i suoi ampi open space illuminati, dove dominano le sfumature del grigio e del nero.
  • L’industrial style: ci ricorda molto l’ambiente delle fabbriche, ma lo fa con una nota di eleganza sprigionata dagli elementi d’arredo in legno e dalle superfici brillanti in metallo.
  • Il pop style: qui il grigiore del classico arredamento metropolitano è superato da una ventata di colori vivaci e psichedelici, tipici di una casa anni ’60 plasmata secondo i dettami della Pop Culture.

Infine, come non menzionare il design metropolitano misto, che unisce la semplicità delle linee geometriche e il rigore delle pareti scure, a mobili e accessori realizzati con materiali eclettici e tinte sgargianti.

Come arredare ciascun ambiente in stile metropolitano

Al di là delle sue varianti e declinazioni, il design metropolitano si adatta con facilità ad ogni ambiente. Partiamo dalla camera da letto. Per realizzare una zona notte degna dell’arredamento urbano, il primo dettaglio a cui fare attenzione sono le pareti. I colori scuri come sempre prevalgono, ma senza esagerare.

Meglio alternare il grigio e il nero a tonalità più chiare, in sintonia con un’ambiente che dovrebbe comunicare comfort e relax. Le luci soffuse sono consigliate, dunque è meglio scegliere abat jour e lampade da terra al posto dei classici lampadari.

Un’altra particolarità della camera da letto metropolitana è la presenza di un angolo da lavoro, dove poter inserire scrivania, computer e (perché no?) una meravigliosa macchina da scrivere vintage. Il resto dell’arredamento deve rimanere essenziale, per cui letto tessile con testiera semplice e armadio con ante scorrevoli  sono particolarmente consigliati. 

Giunti nella cucina, avremo davanti uno spazio aperto destinato alla condivisione, caratterizzato dalla presenza di un’isola, di accessori in bronzo e rame, e di cappe a vista che fungono quasi da oggetti d’arredo di una certa risonanza.

Senza doverci allontanare molto, arriviamo nel salotto. Luogo di chiacchiere e relax, a caratterizzarlo è probabilmente un gradevole open space,  dove trovano una perfetta collocazione il leggendario piano bar e la mitica libreria a struttura vuota e leggera, meglio se in ferro.

Arredamento metropolitano: foto e immagini

Se acquistare un loft newyorkese non rientra tra i vostri prossimi obiettivi, nulla vi impedisce di arredare casa o di trasformare il vostro appartamento in un nido tipicamente metropolitano. Le prossime immagini potranno esservi di grande aiuto nella scelta dell’arredamento.

Maria Grazia Pastore
  • Laurea Magistrale in Scienze delle Relazioni Internazionali
  • Autore specializzato in Arredo e Design
  • Percorso di accesso all’Insegnamento delle Discipline Giuridiche, Ambito Legale
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi seguire le novità in tema di casa, design, vedere le migliori idee per arredare, dipingere e tanti altri contenuti originali. Registrati gratuitamente alla nostra newsletter.