8 consigli per arredare uno studio piccolo

Fabiola Criscuolo
  • Dott. in Scienze Politiche

Tra smartworking e controllo delle bollette, la necessità di creare uno studio in casa è sempre più impellente. Ma come arredarlo quando è molto piccolo? Ecco qualche consiglio da seguire.

8-consigli-per-arredare-uno-studio-piccolo-01

Galleria foto ed immagini

Indipendentemente dal periodo di lockdown lo smartworking sta diventando una realtà sempre più conosciuta anche da noi in Italia. Ciò rende indispensabile la creazione di uno studio efficiente anche in casa, dove potersi concentrare e organizzare il lavoro proprio come quando ci troviamo in ufficio.

Se la realizzazione e l’arredamento di uno studio casalingo si rivela un problema da poco in un appartamento grande dove è possibile ricavare una stanza esclusivamente a questo uso, diventa più complicato in un appartamento piccolo quando anche le dimensioni dello studio saranno ridotte.

Per quanto complicato non è impossibile arredare bene anche uno studio piccolo, basta rispettare poche semplici regole. Ecco quindi una guida con 8 consigli per arredare uno studio piccolo senza rinunciare all’efficienza e allo stile.

8-consigli-per-arredare-uno-studio-piccolo-02

1. Scegliere i colori giusti

Uno studio, anche se piccolo, deve trasmettere serenità e concentrazione e per questo è fondamentale la scelta dei colori. Per quanto possa sembrare un punto banale bisogna riconoscere che esistono colori che più di altri stimolano la mente.

Scegliere un colore troppo scuro potrebbe appesantire l’ambiente e rendere più difficile la concentrazione, soprattutto in uno spazio già piccolo che apparirà ancor più ridotto e opprimente.

Se però abbiamo dovuto ricavare il nostro studio da una stanza che già possiede pareti scure possiamo sempre ravvivare la zona con arredi chiari e luminosi e soprattutto puntare sull’illuminazione e magari qualche specchio che la rifletta.

8-consigli-per-arredare-uno-studio-piccolo-03

2. Iniziare dagli arredi essenziali

Se in uno studio grande possiamo divertirci ad aggiungere tutti gli arredi che più ci aggradano, ciò diventa impossibile in uno piccolo dove, per forza di cose, bisognerà adottare una selezione di ciò che veramente occorre e cosa no.

Prima di acquistare i mobili quindi è importante avere le misure precise dello studio, per evitare che qualche arredo debba essere spostato provocando un ingombro più che un beneficio. Iniziamo da quelli proprio indispensabili come la scrivania. La grandezza di questa infatti dipende molto anche dal tipo di lavoro svolto.

8-consigli-per-arredare-uno-studio-piccolo-04

3. Arredare con i mobili giusti

Anche la scelta dei giusti mobili si rivela fondamentale in uno studio piccolo. Questo perché, avendo poco spazio a disposizione, puntare un un arredo efficiente ci farà guadagnare in spazio.

È importante capire quali sono gli arredi che ci occorrono per la nostra attività e indirizzarsi su quelli. Ad esempio è fondamentale sapere se necessitiamo più di una libreria o di una cassettiera così da poter acquistare subito ciò che ci serve senza rischiare, con il tempo, di aggiungere mobili che non sapremmo dove collocare. Ricordate che se necessitiamo di più spazio esistono sempre soluzioni da pareti come lo Skådis di Ikea.

8-consigli-per-arredare-uno-studio-piccolo-05

4. Scegliere la scrivania giusta

Come abbiamo accennato prima, la scrivania è uno dei pezzi fondamentali dell’arredo dello studio, per questo è quella da cui dobbiamo partire quando lo arrediamo.

Scegliere la scrivania non è così semplice come sembra: dobbiamo considerare più fattori al momento dell’acquisto. Non solo lo spazio a disposizione quindi, ma anche l’uso che ne faremo, se avremo bisogno di tanto o poco spazio. In base a queste considerazioni scegliamo quella che fa per noi: con cassetti, a scomparsa o a parete, in commercio troviamo infinite soluzioni.

8-consigli-per-arredare-uno-studio-piccolo-06

5. Trovare la sedia giusta

Avere uno studio piccolo non significa rinunciare alla comodità. Se abbiamo sentito la necessità di ricavarci questo spazio in casa vuol dire che passiamo parecchie ore seduti per lavorare, anche se non dovessero essere le stesse di quelle passate in ufficio.

Per questo motivo non possiamo riciclare una sedia della cucina come sedia per il lavoro, ma dobbiamo puntare su una poltrona ergonomica che ci permetta di lavorare bene. Avere una sedia simile non significa per forza occupare tanto spazio.

Esistono infatti tantissime sedie ergonomiche anche di dimensioni più ridotte che ci aiuteranno a lavorare meglio e non risentire di problemi fisici. Ricordiamoci però di considerare anche l’altezza della scrivania per consentirci di avvicinarla quanto più possibile quando non dobbiamo usarla.

8-consigli-per-arredare-uno-studio-piccolo-07

6. Illuminare correttamente

Nello studio non può sicuramente mancare l’illuminazione corretta e non sempre possiamo puntare su quella naturale che deriva dalla finestra o dal balcone. Anche se lo spazio del nostro studio è ridotto non vuol dire dover rinunciare alla giusta illuminazione che ci consentirà di lavorare bene in qualsiasi condizione.

Il consiglio per illuminare in modo efficiente uno studio piccolo è quello di giocare con punti luce da parete, che non vadano a limitare lo spazio di appoggio sulla scrivania o la superficie calpestabile. Via libera quindi a plafoniere e lampade a pinze, ma non dimenticate anche i led da fissare a mensole e pareti.

8-consigli-per-arredare-uno-studio-piccolo-08

7. Rispettare lo stile della stanza che ospita lo studio

Se lo studio è stato ricavato in un angolo non utilizzato della casa, molto probabilmente il resto della stanza sarà già arredato. Per quanto esistano infinite soluzioni per dividere otticamente lo spazio, queste non nascondono mai del tutto il nostro studio.

Per questa ragione è fondamentale rispettare lo stile della stanza che ospita lo studio. Mischiare più stili infatti potrebbe non rivelarsi la scelta migliore in quanto potrebbe interrompere l’armonia dell’arredamento che abbiamo creato con grande sacrificio. Inoltre, vedere un pezzo dell’arredo che non si abbina al resto potrebbe farci odiare il nostro studio rendendo più faticoso il momento del lavoro.

8-consigli-per-arredare-uno-studio-piccolo-09

8. Personalizzare l’ambiente

Avere uno studio piccolo, che magari deve adattarsi allo stile della stanza che lo ospita, non significa avere uno studio asettico. Deve essere sempre un posto in cui riusciamo a lavorare con serenità e quindi via libera alla personalizzazione.

Arrediamo lo studio con cornici, stampe e oggetti che crediamo possano favorire la nostra produttività. Aggiungere qualche elemento che lo renda ancora più nostro, può essere il momento adatto per donare quel tocco di colore che serve allo studio.

8-consigli-per-arredare-uno-studio-piccolo-10

8 consigli per arredare uno studio piccolo: immagini e foto

Arredare uno studio in modo funzionale non è mai semplice, ancora di più se si tratta di uno piccolo. Eppure non è impossibile, ecco perché di seguito troverete una galleria di immagini con 8 consigli per arredare lo studio piccolo.