7 idee per separare la cucina dal soggiorno

Beatrice Deon
  • Dott. in Comunicazione d'Impresa

Vuoi dividere la cucina dal soggiorno? Tra muretti divisori, vetrate e vere e proprie pareti, abbiamo pronte per te alcune idee a cui ti potrai ispirare.

7 idee per separare la cucina dal soggiorno

Galleria foto ed immagini

La casa che hai acquistato aveva già un open space tra cucina e soggiorno, oppure l’hai creato tu, ma ora vuoi cambiare un po’ le cose. Ci sono molti modi per creare una divisione tra i due ambienti che sia il più possibile armonica, e che non vada a disturbare lo stile di arredamento che hai scelto.

Potresti scegliere una vetrata che mantenga il senso di ampiezza dell’ambiente, oppure creare una vera e propria parete divisoria al centro della sala. In ogni caso siamo qui per darti qualche consiglio e alcune idee a cui potrai ispirarti per creare una divisione tra cucina e soggiorno.

7 idee per separare la cucina dal soggiorno

1. Separa gli spazi con una libreria

7 idee per separare la cucina dal soggiorno

Per creare una divisione tra soggiorno e cucina con stile, una buona scelta è quella di usare una libreria molto alta, dovrebbe arrivare quasi al soffitto, e larga almeno un terzo dello spazio che vuoi coprire. Il materiale è a tua discrezione, e dipende dallo stile di arredamento delle due sale.

Il nostro consiglio è di non riempirla troppo di libri, l’effetto sarà più bello se si potrà intravedere qualcosa dell’altra sala. Aggiungi qualche vaso e delle opere d’arte, riviste varie, magari qualche libro qua e là, l’importante è non esagerare.

2. Crea una parete a vetrate

7 idee per separare la cucina dal soggiorno

Perfetta per dividere gli ambienti anche in caso di spazio molto limitato, una parete a vetrata darà comunque un impressione di apertura, senza “chiudere” la vista.

Dovrebbe essere dello stesso colore dei mobili della cucina, così da armonizzarsi con l’ambiente. Detto questo hai diverse alternative. Potresti creare lo spazio per le porte e poi lasciarlo vuoto, oppure far partire la vetrata da un mobile della cucina, tutto dipende dall’utilità che vuoi dare alla tua vetrata.

3. Dividi con una parete a doppio ingresso

7 idee per separare la cucina dal soggiorno

Non ti piacciono le vetrate, ma vuoi dare comunque un senso di separazione che non sia troppo forte? Il nostro consiglio è di innalzare una parete alta fino al soffitto, e che sia larga quanto il tavolo della sala più o meno. Se non hai un tavolo della sala, ispirati alle dimensioni del tuo divano.

Questo tipo di separazione è l’ideale se cucina e soggiorno sono perfettamente armonizzati tra di loro, come se fossero uno il proseguimento dell’altro. Infine, per evitare la sensazione di  “vuoto”, decora la parete con qualche quadro, o aggiungi delle lampade che scendono dal soffitto, in base all’effetto che vuoi creare.

4. Con un muretto, crea una divisione “ideale”

7 idee per separare la cucina dal soggiorno

Se la divisione che vuoi creare è più che altro estetica, potresti sfruttare un complemento di arredo un po’ retrò, ma sempre efficace: un muretto divisorio. Creato nello stesso materiale della cucina, mantiene il senso di una penisola, creando allo stesso tempo una divisione ideale degli ambienti.

Il materiale sarà lo stesso dei mobili della cucina e la lunghezza dipenderà dai tuoi gusti, noi consigliamo di non superare un terzo dello spazio disponibile. Aggiungi qualche sgabello che riprenda lo stile del soggiorno, e avrai un perfetto effetto divisorio.

5. Se hai poco spazio, integra il divisorio con gli ambienti

7 idee per separare la cucina dal soggiorno

Questa soluzione è appositamente studiata nel caso si abbia un open space dalle dimensioni ridotte. In questo caso dovrai creare un divisorio che sfrutti al massimo ogni spazio disponibile.

Potresti installare una vetrata che parta dal pavimento con un mobile a cassapanca, così potrai avere uno divano aggiuntivo, oppure usarlo per il tavolo da pranzo. Questa stessa vetrata potresti collegarla direttamente al mobile della cucina che dà sulla sala, sembrerà che siano un tutt’uno, e non perderai spazio essenziale.

6. Dividi mantenendo l’effetto “open space”

7 idee per separare la cucina dal soggiorno

Ecco un altro esempio di vetrata per dividere il tuo open space. Anche in questo caso la divisione è essenzialmente ideale: la parete è alta fino al soffitto e larga come il mobile della cucina a cui è appoggiata.

Per evitare di rimpicciolire troppo l’ambiente, le vetrate dovranno essere il più larghe possibile, e i bordi dovranno avere lo stesso colore dei mobili della cucina, così potranno armonizzarsi  perfettamente con entrambi gli ambienti.

7. Sfrutta il bancone della cucina

7 idee per separare la cucina dal soggiorno

Se hai un ambiente dal gusto vintage e un po’ retrò, abbiamo in mente un’idea davvero originale per dividere tra loro cucina e soggiorno: un bancone. Il concetto è in pratica quello del muretto divisorio, ma è più alto e non deve per forza partire da una delle due pareti.

Potresti infatti inserirlo in mezzo allo spazio, così avrai due ingressi larghi per la cucina. Il materiale dipenderà molto da quello della cucina e dallo stile del soggiorno, ma per continuare con lo stile un po’ retrò, potresti aggiungere qualche trave a vista, per dare un maggior senso estetico al tuo nuovo bancone.

Galleria idee e foto per separare la cucina dal soggiorno

A questo punto, ecco pronti per te alcuni spunti che potrebbero esserti utili per separare la cucina dal soggiorno.