6 errori da non fare quando arredi il soggiorno

Spesso e volentieri facciamo l’errore di arredare la nostra zona living nel modo che più ci piace senza tener conto di tutte le caratteristiche della stanza. Ecco i 6 errori più comuni che si fanno nell’arredo di un soggiorno.

Errori-da-non-fare-soggiorno-01

Il soggiorno: area legata al relax, un posto dove leggere un buon libro sul divano, vedere un film con la persona che ami, intrattenere un ospite e invitare le amiche per un aperitivo. Forse nessun’altra zona della casa è così polifunzionale come la zona living. Utile per rilassarsi o far accomodare un ospite, si presenta come il biglietto da visita di una casa. Ma quali sono gli errori da evitare quando dobbiamo arredare il nostro soggiorno? Vediamoli insieme:

Errori-da-non-fare-soggiorno-05

1. Non considerare le dimensioni della stanza

Il primo passo per un arredo ben fatto è quello di studiare la planimetria della stanza, considerare gli ingressi di luce naturale e gli spazi reali che si hanno a disposizione. In base a queste caratteristiche possiamo iniziare a considerare le dimensioni dei mobili che vorremmo inserire, valutare su quale tipologia di divano vorremmo stenderci la sera dopo il lavoro e se lo spazio permette di aggiungere un tavolino, una poltrona o una libreria.


Leggi anche: Come abbellire un soggiorno piccolo

Se si dovesse scegliere l’arredo senza tener conto delle dimensioni effettive della stanza si potrebbe incorrere nel rischio che i mobili scelti non entrino nello spazio che abbiamo a disposizione creando disarmonia e caos.

Errori-da-non-fare-soggiorno-03

2. Utilizzare stili differenti

L’utilizzo di più stili in un solo ambiente è un altro comunissimo errore che si fa quando arrediamo un soggiorno. Se abbiamo un soggiorno minimal dalle forme semplici e lineari non è assolutamente bello inserire un vaso shabby chic solo perché ci piace o un quadro dalla cornice barocca solo perché ci è stato regalato.

Tutto ciò crea un disordine ottico e rende la stanza meno piacevole. Preferite un unico stile e scegliete complementi di arredo che vadano a valorizzare il design che avete scelto, senza creare discontinuità.

Errori-da-non-fare-soggiorno-10

3. Arredare velocemente

Un arredamento fatto in modo corretto non si ottiene in poco tempo. Contrariamente, è una cosa che richiede attenzione e una tempistica variabile. Non possiamo aver bisogno di un oggetto o di un mobile e correre in un negozio acquistando il primo che ci viene proposto, solo perché ci serve con urgenza. Cadremmo così nell’errore di far diventare caotico il nostro salotto per aver scelto troppo frettolosamente!

La scelta dei complementi d’arredo deve essere ponderata. Bisogna valutare, ad esempio, quale tipologia di divano va bene, o quale tappeto è più adatto, o quale libreria a muro riempe meglio uno spazio vuoto.

Errori-da-non-fare-soggiorno-02


Potrebbe interessarti: Colori pareti salotto noce nazionale, divano panna e pavimento cotto

4. Usare tinte sbagliate

E’ risaputo che il ruolo principale per rendere un ambiente grazioso spetta all’uso dei colori. La prima cosa da considerare è la dimensione della stanza. In zone living più strette è preferibile tinteggiare le pareti di colori chiari, preferendo il grigio chiaro come colore freddo o un bel sabbia come colore caldo.

Contrariamente, in ambienti molto ampi e ariosi si può optare per l’utilizzo di tinte più scure per le pareti creando un contrasto di chiaroscuri con l’arredo. O ancora, si può ricoprire una parete con carta da parati a fantasia o con rivestimenti in pietra naturale per un tocco lussuoso ed elegante.

Errori-da-non-fare-soggiorno-12

5. Riempire il soggiorno di oggetti

Troppi soprammobili oltre a far sembrare più chiuso e pieno l’ambiente, sono solo accumulatori di polvere. Inoltre anche durante le pulizie della casa ci rallentano per risistemarli di nuovo tutti allo stesso posto. Quindi quali oggetti scartare e quali preferire? Potremmo sicuramente iniziare ad eliminare tutto quello che risulta ingombrante: grandi vasi, le classiche bomboniere dei parenti, o ancora le riviste tenute in disordine sul tavolino.

Le cornici con le foto personali sono sicuramente un elemento gradevole e di arricchimento su una mensola, ma attenzione a non esagerare. Troppe foto creano confusione. Scegliete solo le più belle. Mentre, tra gli oggetti più armoniosi ideali per una zona living ci sono sicuramente i bonsai, che creano un perfetto angolo zen per la meditazione e la lettura di un buon libro. Anche le candele contribuiscono a rendere l’ambiente piacevole, soprattutto se accese, quando rilasciano nell’aria quel buon profumo di vaniglia.

Errori-da-non-fare-soggiorno-13

6. Non utilizzare elementi che lo valorizzano

Nei soggiorni esistono piccoli accorgimenti che vanno sicuramente a valorizzare lo spazio fisico. Uno tra questi è la scelta di elementi in orizzontale per gli spazi stretti e lunghi che tendono a dare un effetto di prolungamento, oppure elementi in verticale per gli spazi non troppo alti, come una pianta snella che si sviluppa in altezza che dà quella sensazione di allungamento ed espansione del soffitto.

L’errore che si fa spesso è quello di non completare l’arredamento del soggiorno con elementi chiave come gli specchi, che donano una sensazione di profondità, o di lampade a piantana che regalano splendidi punti luce nella stanza.

Errori-da-non-fare-soggiorno-14

6 errori da non fare quando arredi il soggiorno: foto e immagini

Benedetta Giusto
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Arredo e Design
Suggerisci una modifica
Commenti Espandi

Lascia una risposta

Accedi per lasciare un commento.