6 camere zen rilassanti

Federica De Blasio
  • Dott. in lingue e letterature moderne

Lo zen è una pratica che mira alla ricerca della felicità istantanea e che apprezza la semplicità e l’essenzialità. Questi principi sono stati riportati anche nell’arredamento, creando delle stanze dallo stile inconfondibile. Ecco 6 esempi di camere zen rilassanti!

6-camere-zen-rilassanti-11

Galleria foto ed immagini

La pratica zen è molto interessante ed affascina tantissime persone. Proprio per questo, l’essenzialità e la ricerca di armonia che sono alla sua base, sono state trasferite anche nell’arredamento e sempre più spesso si creano delle camere zen rilassanti e molto belle. Si tratta di stanze essenziali, in cui alcune caratteristiche sono ricorrenti. Ad esempio l’uso del legno e dei toni neutri, il letto futon ed un tavolino per poter prendere il tè.

6-camere-zen-rilassanti-12

Che cos’è lo zen

Molto spesso si sente parlare di zen, ma è importante capire esattamente di cosa si tratta. Per quanto riguarda il suo nome, deriva da una parola sanscrita che sta per “meditazione”. Sicuramente è possibile dire che lo zen non è una religione, ma piuttosto possiamo definirlo come una pratica.

Infatti, è un modo di vivere la vita alla ricerca della felicità basata sul qui ed ora. Inoltre, mira a ricercare la consapevolezza nella vita di tutti i giorni. Fondamentale è anche apprezzare le piccole cose, quelle più semplici.

Per raggiungere questo obiettivo, è molto importante concentrarsi sulle sensazioni che proviamo quotidianamente. Proprio per questo, le percezioni sensoriali sono molto sollecitate nella pratica zen. Ad esempio, si da molta importanza ai profumi, al tatto, ai suoni che sentiamo, oltre che alla vista.

Un altro pilastro dello zen è la meditazione. Per poterla praticare, c’è bisogno di tranquillità e di un ambiente che sia rilassante. Inoltre, è fondamentale anche che la stanza sia armoniosa e che non ci siano troppi oggetti fuori posto che potrebbero impedire la concentrazione.

6-camere-zen-rilassanti-21

Come creare una perfetta camera zen

La parola d’ordine per creare una stanza zen è armonia. Tutto deve essere perfettamente coordinato, non devono esserci elementi che stonano. Questo è il motivo per cui è importante che la camera sia quanto più semplice possibile, evitando troppe decorazioni o mobili che non sono necessari.

Per l’arredamento, bisogna preferire sempre delle linee molto essenziali ed è meglio optare per il legno come materiale. Per quel che concerne i colori, invece, il bianco è il migliore da usare, ma possono esserci anche delle alternative, come ad esempio il marrone o l’arancione. Ad ogni modo, meglio preferire delle tonalità calde ed evitare i colori troppo intensi.

Qualche piccolo accessorio è concesso, ma sempre perché ha una funzione precisa. Ad esempio, spesso vengono usati i separé per creare delle aree specifiche, come quella dedicata al tè. Anche le piante sono sempre presenti, ricreare un angolo verde, infatti, è distintivo in una camera zen.

Sconsigliati i quadri particolari, piuttosto preferite le stampe di Hiroshige che sono perfette per abbellire le pareti. Infine, potete optare per delle lampade o per delle candele per creare un’atmosfera soffusa durante la meditazione.

6-camere-zen-rilassanti-19

1. Camera zen sui toni neutri

Questa camera zen ha dei toni neutri, perfetti per creare un ambiente molto rilassante. Possiamo osservare giusto i mobili più essenziali, ovvero il letto, il classico armadio con le ante e una poltrona con un tavolino ideali per ricreare un angolo lettura o anche la zona del tè. Non mancano delle piante sparse qua e là.

6-camere-zen-rilassanti

2. Camera zen in legno

Il legno è il materiale principale da usare per un ambiente zen. Infatti, questa camera da letto ha un arredamento completamente in legno. A completare il tutto, alcuni piccoli dettagli essenziali come ad esempio le lampade.

6-camere-zen-rilassanti-2

3. Camera zen con separé

Il separé è molto importante per creare delle zone più riservate all’interno della camera. Ad esempio, in questa stanza da letto zen molto essenziale viene usato di un colore marrone scuro, quindi ben visibile, per creare un angolo riservato al guardaroba. Un dettaglio interessante sono le candele sparse per la stanza.

6-camere-zen-rilassanti-3

4. Camera zen con angolo del tè

Il momento dedicato al tè è una parte molto importante della giornata, l’ideale per rilassarsi da soli o in compagnia. In questa camera da letto zen, infatti, oltre al letto c’è un tavolino dedicato proprio a questa occasione.

6-camere-zen-rilassanti-4

5. Camera zen con futon

Il futon è uno dei letti che si trovano più spesso in una camera da letto zen. In questo caso, la stanza è davvero essenziale. Oltre al letto, gli unici altri elementi nella stanza sono dei vasi con i fiori, necessari per avere un po’ di verde e una stampa per abbellire la parete.

6-camere-zen-rilassanti-13

6. Salotto zen

Una camera zen può essere anche un salotto. Ad esempio in questo caso sono stati scelti dei mobili dalle linee molto essenziali e bassi. I colori usati principalmente sono il bianco ed il marrone, mentre il materiale usato prevalentemente è il legno.

6-camere-zen-rilassanti-6

6 camere zen rilassanti: foto e immagini

Se vi piace la pratica zen e volete arredare la vostra casa secondo questa tendenza, nella galleria troverete tanti esempi di camere realizzate seguendo questo stile. Inoltre, potrete osservare alcuni dei dettagli necessari.