4 disposizioni per la cucina piccola

Nicola Spisso
  • Studi in Ingegneria Edile - Architettura

Hai poco spazio per la cucina? Non sai qual è la soluzione più adatta a te? Scopri le 4 disposizioni ideali per chi ha una cucina piccola e tante altre dritte per rendere l’ambiente più grazioso e funzionale.

4-disposizioni-cucina-piccola-1

Galleria foto ed immagini

Chi vive in una grande città, si è ormai abituato ad appartamenti piccoli e spazi relativamente ridotti, ma non tutte le cucine piccole vengono per nuocere! No, lo sappiamo, il detto non è affatto così ma è come vorremmo che fosse.

Ci siamo presi la libertà di reinterpretarlo perché, secondo noi, una cucina piccola ha tanti pregi, che superano di gran lunga il difetto di avere a disposizione uno spazio ridotto. Quali sono? Eccone un paio:

  • Cucina piccola vuol dire non dover arredare una grande stanza, e quindi risparmiare sull’acquisto dei vari complementi d’arredo e degli elettrodomestici.
  • Cucina piccola vuol dire anche che potrai avere sempre tutto quello che ti serve a portata di mano. La mancanza di uno spazio in più, infatti, non limiterà la bontà dei tuoi piatti.


Leggi anche: 10 trucchi per ingrandire una cucina piccola

Ciò che dovrai fare al momento della progettazione, per poter poi cucinare in tranquillità, è organizzare al meglio la disposizione degli elementi e curare i dettagli. Solo così potrai rendere l’ambiente funzionale e la tua piccola cucina super stilosa. In questo articolo, ti aiuteremo a capire qual è, tra le nostre 4 idee, la disposizione per la cucina piccola più adatta a te.

Non fermarti solo ai titoli dei vari paragrafi perché abbiamo inserito anche tanti altri suggerimenti per far risaltare al meglio la tua cucina, indicandoti quali colori e materiali scegliere, e quali trucchetti mettere in pratica per avere più spazio.

4-disposizioni-cucina-piccola-2

1. Disposizione a L

Se la stanza in cui installerai la cucina è di forma quadrata oppure rettangolare ma piuttosto larga, la disposizione ad L fa per te. Questo tipo di struttura è comoda perché ti permette di avere uno spazio sul davanti da poter sfruttare per mettere il tavolo e le sedie.

Gli elementi essenziali che potrai inserire sono: il piano cottura, il lavandino, il forno e le credenze. Se dovessi avere abbastanza spazio, potresti installare anche una piccola isola, di quelle molto strette, così avresti un piano di lavoro in più che potresti sfruttare per riporre stoviglie e elettrodomestici.

Tieni sempre a mente che i colori ideali per una cucina piccola sono quelli più chiari e riflettenti, che massimizzando la luce faranno sembrare l’ambiente più ampio.

4-disposizioni-cucina-piccola-3

2. Disposizione a parete o mezza parete

In ambienti particolarmente piccoli, la soluzione migliore è quella di installare solo gli elementi veramente necessari (quindi il piano cottura con lavello e la credenza per piatti e pentole). E quindi di disporre la cucina in modo che questa occupi un’intera parete o solo metà. Se, per esempio, non sei una persona che cucina molto potresti rinunciare al classico forno e mettere una scaffalatura con uno a microonde da utilizzare all’occorrenza.


Potrebbe interessarti: Come disporre il tavolo in una cucina piccola: 10 idee e foto

Per recuperare altro spazio, potresti acquistare gli arredi più capienti disponibili nel negozio oppure montare diverse mensole o dei mobiletti da disporre negli angoli della stanza. D’altronde in cucina si dice che “non si butta via niente”. Vale lo stesso anche per lo spazio.

4-disposizioni-cucina-piccola-4

3. Disposizione “a specchio”

Ecco un altro esempio adatto ad una stanza con muri molto corti, puoi disporre la cucina a specchio”. Cosa intendiamo? Te lo spieghiamo subito: immagina di avere su una parete il forno e il lavandino e qualche credenza e sulla parete opposta il piano cottura, il frigo ed un’altra credenza.

Quindi, andrai a spezzettare i vari elementi della cucina, disponendoli in maniera simmetrica e ordinata. Questa soluzione è una valida alternativa alla diposizione a U che non è adatta agli spazi piccoli. Se qualcosa non ti è chiaro, guarda la foto esplicativa.


Idee design personalizzate per te? Iscriviti al gruppo

Trattandosi quindi di una cucina molto molto piccola, dovrai tenere il massimo ordine: riponi gli elettrodomestici che utilizzi più spesso in una credenza, non lasciare quasi niente in vista sul piano. In commercio, si trovano tanti carrelli di design che ti aiuteranno a creare spazio e che potrai spostare ogni volta che ne avrai bisogno.

4-disposizioni-cucina-piccola-5

4. Disposizione “a vista”

Ecco un’ultima soluzione molto amata dagli interior designer e da chi desidera arredare in stile minimal o in stile scandinavo. Per la parte bassa della cucina disponi armadietti e credenze insieme al piano cottura e all’eventuale forno.

In alto, invece, installa delle lunghe mensole, magari in legno chiaro. In questo modo, la tua piccola cucina sembrerà molto più grande, ariosa e luminosa. Potrai mixare piatti e stoviglie con piccoli oggetti e soprammobili, dando all’ambiente un’aria ricercata e curata.

In questo caso, l’ordine e l’armonia dei colori degli elementi presenti sulle mensole giocheranno un ruolo fondamentale per far risultare la tua piccola cucina graziosa. Fai perciò molta attenzione e scegli questa opzione solo se sei sicuro di poter tenere in ordine.

4-disposizioni-cucina-piccola-6

4 disposizioni per cucina piccola: immagini e foto

Hai capito come organizzare una cucina piccola? Ora guarda anche la nostra gallery: non ci sono solo le 4 disposizioni appena viste ma tanti altri esempi, uno per ogni stile di arredamento. Magari troverai anche quella perfetta per i tuoi gusti.